Come lavare i piatti

COME LAVARE I PIATTI

Tu come lavi i piatti? Innanzitutto togli avanzi di cibo e residui di  sugo con un tovagliolo già usato o aiutandoti con la forchetta. Riempi  una pentola d'acqua. Insapona tutto, naturalmente partendo da ciò che è meno sporco, per esempio bicchieri e contenitori, per lasciare alla fine  padelle e pentole più unte. Poi risciacqua con acqua calda, lasciandola scorrere nel  lavandino su ciò che hai già insaponato, che di conseguenza si pulirà più in fretta.

Sai che l'acqua della pasta è ottima per pulire? Non buttarla: è ricca di amido e bollente; a fine pasto basterà aggiungere dell'acqua fredda e iniziare a lavare i piatti.

Tazzine, cucchiaini o il piatto della merenda lasciato nel lavandino dal pomeriggio non hanno affatto bisogno di sapone, così come molti altri oggetti di casa. Siamo ormai abituati a utilizzare grandi quantità di detersivo, dosi certamente maggiori rispetto anni fa e di frequente in eccesso considerando quanto ne sarebbe effettivamente necessario. Imparare a utilizzare il detersivo in modo differente contribuirà al risparmio. Inoltre è un gesto fondamentale da trasmettere a figli e nipoti, perché riguarda l'ecologia, l'attenzione per la Terra e un aiuto verso mari e oceani.

Scopri nella gallery altre situazioni in cui è possibile fare a  meno del sapone.

10 cose da lavare senza detersivo

Rimedi naturali che ti aiutano a pulire con efficacia senza usare i soliti prodotti

SAI USARE GLI INGREDIENTI DI CASA?

Il sale è ottimo per la pelle in veste di scrub, ma è prezioso anche nelle pulizie di casa. Secondo credenze popolari aiuta perfino a togliere le negatività da casa: tu hai mai provato a utilizzarlo?

Caffè, buono da assaggiare e non solo: gli usi dei fondi di caffè sono numerosi. Noi abbiamo trovato 10 modi alternativi per usare la bevanda più amata dagli italiani.

Olio, ingrediente prezioso in tavola... e per la nostra bellezza. Ecco come fare.

Se ami le pulizie green non dimenticare il limone, un valido aiuto in casa.

Quante cose si possono fare con l'aceto? Almeno dieci: scopri tutti i suoi usi, dalla cura del corpo alla casa.

Come fare la lavatrice senza detersivo: lavare la biancheria

LAVATRICE SENZA SAPONE

Hai mai fatto la lavatrice senza detersivo? Tutt'altro da ciò che si possa pensare, sappi che l'acqua possiede un forte potere pulente, senza contare l'energia di un lavaggio che normalmente dura almeno una trentina di minuti: dopo tutto le nostre nonne erano abituate a macchie ben più difficili e... lavando a mano! Ricorda che le macchie in questo  caso rimarranno, però fare una lavatrice senza sapone può essere utile per lavare ciò che utilizzi di frequente, per esempio l'accappatoio  della piscina, i pannolini lavabili dei bambini o gli indumenti dell'allenamento, magari sporchi di fango dopo una corsa.

Nel cestello  puoi aggiungere un dosatore contenente un bicchiere di bicarbonato, oppure di percarbonato. Per igienizzare e allontanare antipatici cattivi odori usa l'aceto oppure l'acido citrico: si utilizza al posto dell'ammorbidente ed è inodore. Nel caso tu voglia una profumazione differente puoi aggiungere qualche goccia di olio essenziale, da versare nell'apposito scompartimento della lavatrice (una decina di gocce dopo aver versato mezzo bicchiere di aceto).

Come pulire il pelo dell'animale di casa

HAI UN CUCCIOLO?

Per igienizzare e allontanare i cattivi odori prendi l'abitudine di passare sul pelo dell'animale di casa un batuffolo con acqua e aceto: eviterà gli odori, rendendo il pelo più brillante. Puoi utilizzare acqua e aceto anche per mantenere pulita e igienica la sua ciotola.

Come pulire il divano

COME PULIRE IL DIVANO DI CASA

Per  la pulizia quotidiana del divano utilizza un panno in microfibra o una spazzola morbida (per esempio quella dei vestiti), in modo da arrivare all'interno, fra una piega e l'altra.

Se hai un divano in pelle usa...  il latte! Mescola in una bacinella acqua tiepida e latte, poi tampona con un batuffolo di cotone. Sai che funziona anche per le scarpe sportive bianche?

Come pulire il rame: rimedi della nonna

PULIRE IL RAME

Mescola  aceto e sale fino (rispetto al sale grosso non graffierà) e utilizza un panno o uno spazzolino vecchio per strofinare il composto sull'oggetto in modo da eliminare ogni traccia. Risciacqua con acqua e lascia asciugare.

Nel caso di sporco resistente metti a bollire dell'acqua in una pentola, aggiungendo un bicchiere abbondante di aceto bianco e un cucchiaio di sale. Immergi l'oggetto in rame che desideri pulire, in poco tempo la sporcizia si scioglierà.

Come pulire l'oro di casa

PULIZIA DELL'ORO

Un'ottima  strategia per pulire l'oro è versare abbondante acqua calda in una bacinella e aggiungere qualche goccia di sapone liquido per i piatti (ne basta pochissimo!): lascia riposare, poi con l'aiuto di un vecchio spazzolino da denti lucida con molta delicatezza gli angoli più nascosti dei tuoi gioielli.

In alternativa puoi utilizzare una piccola quantità di bicarbonato di sodio da versare sopra il monile. Aggiungi qualche goccia di aceto, sciacqua e asciuga

Come pulire gli specchi di casa

PULIRE GLI SPECCHI

Per pulire specchi come quelli del bagno, facilmente inclini a ricevere schizzi, basta un panno leggermente umido o un asciugamano. Desideri un effetto brillante? Crea uno spray naturale unendo acqua e aceto bianco, sarà ottimo per lucidare le superfici.

Come pulire argento e posate

COME PULIRE ARGENTO E POSATE

Crea una pallina impastando farina, acqua e aggiungi un po' di bicarbonato: in alternativa puoi utilizzare della mollica di pane. Puoi usare questo composto stronfinando sulle parti più ossidate dell'oggetto che desideri pulire.

Le posate d'argento? Copia i ristoranti: immergi le posate in un contenitore con acqua calda, aceto e un cucchiaio di bicarbonato. Dopo una notte strofina con un panno morbido oppure, nel caso sia ancora presenti macchie, usa uno spazzolino da denti.

Sai che anche il pomodoro può essere utilizzato per pulire l'argento? Essendo acida la sua polpa combatte i tipici segni verdastri.

Come pulire l'ottone: rimedi della nonna

PULIRE L'OTTONE

Per pulire l'ottone usa acqua tiepida e un bicchiere di aceto. Puoi usare  lo stesso procedimento anche per il fornello: smonta i dischi in corrispondenza dei fuochi e immergi in un contenitore con acqua calda e un bicchiere di aceto. Lascia riposare per qualche ora, poi strofina con un vecchio spazzolino da denti, in modo da rimuovere ogni traccia.

In cucina acqua e aceto di aiutano a pulire in modo ecologico, dall'interno del frigorifero ai taglieri di legno o il bidone della spazzatura.

Come pulire i vetri di casa

COME PULIRE I VETRI

Non tutti sanno che la carta di giornale è ancora un ottimo sistema per pulire con efficacia i vetri.  Prima spolvera il vetro con uno straccio in modo da eliminare lo strato superficiale di polvere. Utilizza una spugna bagnata da passare sulla superficie, poi asciuga con un quotidiano vecchio.

Se lo desideri puoi preparare uno spray naturale mescolando aceto bianco e acqua, strategico per ottenere vetri brillanti. Ricordati che con il sole diretto è più facile che si creino aloni, meglio pulire i vetri in una giornata nuvolosa o lontano dalla luce diretta.

Riproduzione riservata