assorbenti riutilizzabili

Mestruazioni e prodotti riutilizzabili: così il ciclo diventa sostenibile

La produzione e lo smaltimento di assorbenti e salva slip generano un impatto ambientale devastante. Sono tante, però, le soluzioni che puoi adottare per vivere le mestruazioni in modo sostenibile

Si stima che nell'arco della vita, una donna abbia le mestruazioni dalle 450 alle 500 volte in tutto. Un evento certo non sporadico, che genera inevitabilmente un alto numero di assorbenti e salva slip utilizzati da smaltire.

Le conseguenze negative di questo meccanismo ciclico si ripercuotono soprattutto sull'ambiente, a causa del grande impatto che produzione e consumo dei dispositivi di igiene intima femminile hanno su di esso.

Dai una mano al pianeta

Assorbenti esterni, tamponi e salva slip sono quasi totalmente realizzati in cotone biodegradabile e questo potrebbe farti pensare che siano sostenibili, invece non è così visto che i pesticidi usati per la lavorazione di questa fibra sono tra i più inquinanti.

Come se non bastasse, poi, in ognuno di loro esiste spesso una parte, se pur marginale, in plastica, che ne rende impossibile il riciclaggio, ma solo lo smaltimento in discarica.

Per ovviare, almeno in parte, a questi problemi, una delle soluzioni potrebbe essere quella di ricorrere a prodotti riutilizzabili.

Ci hai mai pensato? Se così non fosse ecco perché dovresti.

Perché scegliere prodotti riutilizzabili durante le mestruazioni

LA VARIETÀ TRA CUI SCEGLIERE È ENORME

Ci sono diversi tipi di prodotti mestruali riutilizzabili e tutto ciò che devi fare è capire qual è quello più adatto a te. 

I più conosciuti sono gli assorbenti di stoffa, ma esistono anche mutandine assorbenti e coppe mestruali. Le prime sono comodissime per svolgere attività fisica o compiere movimenti liberi, ma sono meno assorbenti rispetto agli altri prodotti, quindi sono più indicate per flussi leggeri o giorni in cui le mestruazioni sono meno intense.

Le seconde ricevono spesso recensioni entusiastiche da parte di chi le usa, ma se sei alle prime armi è necessario farci l'abitudine. Se solitamente usi assorbenti interni però sei sicuramente un passo avanti.

SONO FACILI DA PULIRE

Spesso si pensa che igienizzare i prodotti riutilizzabili ogni volta sia un processo lungo e complesso. Questo scoraggia non poco il loro utilizzo visto che ai rivali monouso basta essere gettati nell'immondizia.

La manutenzione, invece, è semplicissima.

È sufficiente sciacquarli accuratamente con acqua fredda subito dopo il loro utilizzo, per evitare che le macchie di sangue si secchino, e lavarli successivamente in lavatrice a una temperatura non superiore ai 40 gradi. 

TI FANNO RISPARMIARE DENARO

Sebbene investire in un prodotto mestruale riutilizzabile di qualità costi di più al momento dell'acquisto, evitando di comprare alternative usa e getta ogni mese, il risparmio nel lungo periodo è di gran lunga superiore.

I LORO INGREDIENTI SONO NATURALI

I materiali utilizzati nella produzione sono il più possibile naturali e non pericolosi, a differenza di quelli presenti in assorbenti e tamponi monouso che includono plastica e fibre sintetiche dannose per la vagina. 

Potrebbe capitarti anche di provare fastidi legati agli agenti sbiancanti spesso presenti negli assorbenti o alle sostanze chimiche profumate utilizzate per nascondere eventuali odori dovuti alle mestruazioni. Sebbene questi ingredienti sembrino funzionali e facciano il loro lavoro, a lungo termine possono causare seri problemi di salute.

SONO SICURI

I prodotti sanitari monouso, soprattutto se di bassa qualità e con la parte in plastica a contatto con la pelle, possono causare eruzioni cutanee e irritazioni. I tamponi e gli slip di stoffa, invece, essendo morbidi e traspiranti, consentono il circolo d'aria nelle parti sensibili. Anche il mantenimento dell'idratazione è garantita, a differenza di ciò che avviene con i normali tamponi e assorbenti che trattengono tutta l'umidità della vagina rendendola asciutta e, quindi, suscettibile alle infezioni e al cambiamento dell'equilibrio del pH, che a sua volta causa il mughetto.

Nemmeno le coppette mestruali assorbono le secrezioni naturali dell'area genitale.

GARANTISCONO UN MAGGIORE CONFORT

In media, le mestruazioni durano dai 5 agli 8 giorni consecutivi ogni mese: trattandosi di un periodo piuttosto lungo è fondamentale essere comode. Gli assorbenti in stoffa sono morbidi e non irritano le parti sensibili, quindi rappresentano una valida soluzione. Così come le coppette mestruali che, se inserite correttamente, rimangono al loro posto senza dare fastidio anche per molte ore. Ancora più confortevoli, infine, le mutandine mestruali che, proprio come quelle normali, abbracciano il corpo delicatamente senza spostarsi.

ANCHE L'IGIENE È ASSICURATA

Il processo di produzione e trasporto dei dispositivi monouso è fatto di tanti step ed è impossibile sapere esattamente in quante mani passino prima di finire nelle tue. Tutto ciò va inevitabilmente a discapito dell'igiene, garantita invece al 100% nel caso di prodotti eco sostenibili, dato che la pulizia spetta solo a te.

POSSONO RIDURRE IL DOLORE DEL CICLO

Anche se non è dimostrato scientificamente, molte donne affermano che l'uso di prodotti mestruali riutilizzabili abbia portato alla diminuzione dei crampi e a un cambiamento nella durata del ciclo.

Riproduzione riservata