amici di letto

Amici di letto: sono relazioni che possono davvero funzionare?

Che male c’è a frequentare qualcuno esclusivamente sotto le lenzuola? Se entrambe le parti sono d’accordo, esiste qualche ragione per cui gli amici di letto dovrebbero smettere di frequentarsi?

Gli amici di letto sono una delle consuetudini più antiche del mondo, tanto quanto lo sono le coppie che escono allo scoperto e si manifestano in tutto il loro fulgido splendore. Analizzando nel dettaglio la domanda del titolo, andiamo a capire insieme se è un tipo di relazione che può davvero funzionare.

Che cosa significa “funzionare”? Stiamo parlando della durata della relazione, oppure dell’equilibrio e del benessere che ne si può trarre? Senza amore esiste davvero qualcosa che valga la pena di essere esplorato con un amico?

Decostruiamo il concetto di relazione

L’amore non è quintessenziale in una storia tra amici di letto e anzi, potrebbe addirittura complicare la faccenda. Due adulti consapevoli che scelgono di non condividere affatto la vita, ma solo il sesso, non hanno niente da temere dalla società fintanto che il loro benessere non è compromesso dalla relazione in sé.

Il compagno di letto è una figura alla quale in linea teorica non ci si dovrebbe affezionare sentimentalmente, per il semplice fatto che si è scelto, consapevolmente, di stringere con lui o con lei un rapporto basato unicamente sul sesso. Eticamente è un passo avanti che non tutte le persone che abbiamo attorno potrebbero capire. Potrebbe essere visto come una perdita di tempo, in quanto un amico di letto non è destinato a diventare un partner di vita, e la relazione con esso non include alcun tipo di progettualità.

Tuttavia, a volte, le donne possono avere bisogno anche di questo. Diciamolo a voce alta: una donna ha diritto, al pari dell’uomo, a non fare progetti per la sua vita sentimentale. Un amico di letto è una delle tante declinazioni di questa formula, e non c’è niente di male in questo.

Cosa vuol dire funzionare?

Fintanto che l’idea di condividere il letto e basta soddisfa una donna, e fintanto che entrambe le parti di questo letto sono soddisfatte pienamente così, è tutto a posto. È giusto però menzionare che spesso le persone, trascorrendo molto tempo con qualcuno, tendono ad affezionarsi. Prima che le cose si facciano troppo progettuali, è importante discutere con chi si ha di fianco di quello che la relazione sta diventando ai loro occhi.

In termini di funzionamento della relazione, potrebbe non essere giusto parlare invece di durata. La durata è un metro di misura già innecessario in una storia d’amore, che sarebbe importante imparare a decostruire per il benessere sentimentale di tantissime donne. Men che meno quando si parla di relazioni tra amici di letto bisogna guardare all’efficacia di una relazione in ottica di una loro possibile durata.

È implicita nella relazione tra amici di letto la minore responsabilità della relazione stessa. Due persone unite da questo legame dovrebbero essere libere di passare oltre in qualsiasi momento, e al tempo stesso dovrebbero mantenere un certo livello di trasparenza con il loro amico di letto.

La comunicazione tra amici di letto

Prima di individuare un amico di letto e farlo diventare una piacevole abitudine è necessario essere trasparenti con tutte le parti coinvolte nella relazione. Ciò significa che dobbiamo accettare che la chiave per far funzionare questo tipo di relazione è la comunicazione stessa.

Definire una relazione del genere, in una società particolarmente repressiva e impermeabile a questo tipo di storie, è difficile, ma per l’equilibrio mentale di entrambe le parti risulta essere un atto dovuto. Una volta che i partner condividono le finalità della relazione e soprattutto condividono le aspettative per il futuro, si è già a buon punto per costruire qualcosa di buono.

A questo punto è necessario parlare dei confini, perché senza confini si possono verificare incomprensioni e forti sbilanciamenti emotivi che portano spesso a disequilibri pericolosi.

Un approccio attivo alla relazione tra amici di letto

In una relazione sentimentale tradizionale le due parti comunicano per condividere obiettivi e prospettive future. Gli amici di letto parlano di quello che desiderano per l’oggi e forse il domani. In ogni caso, i confini sono importantissimi: nel momento in cui una delle due parti dovesse decidere di individuare una nuova relazione, magari anche dello stesso tipo, è importante che sussista un accordo. Gli amici di letto funzionano solo se si parlano, foss’anche sotto le lenzuola. Ciò significa che qualcuna di noi sarà disposta a condividere il suo compagno di letto, mentre altre per esempio no.

Non c’è niente di sbagliato in ciò che desideri, a patto che sia messo in chiaro con chi si ha accanto. Desiderare l’amore è bello, ma anche il piacere ha qualcosa di catartico che può aiutarci a vivere meglio le nostre vite. Con meno responsabilità e meno peso sul cuore.

Nessuno, e dico nessuno, può dirti come devi vivere la tua vita. Se pensi che non possa funzionare per una questione di stigma sociale, sappi che prima di avviare una relazione del genere dovrai prima fare un po’ di lavoro con te stessa per imparare a sospendere il giudizio.

Riproduzione riservata