Menu della Dieta Dukan per San Valentino

L'appuntamento con San Valentino andrebbe preso per quello che è, ovvero un'occasione in più per festeggiare l'amore (di qualsiasi tipo di amore si tratti) e dare vita a qualcosa di carino. Un'idea sempre molto apprezzata è la cena in casa, curata nei dettagli e cucinata con passione.

Se si è a dieta, però, un appuntamento di questo tipo può mettere in crisi perché si teme di interrompere una continuità poi difficile da ristabilire. In realtà, ogni regime dimagrante mette in conto la possibilità di trasgredire anche una volta a settimana, dunque il problema dieta potrebbe anche non porsi.

Però, se si riesce a coniugare l'esigenza di perdere peso con la voglia di gustarsi un romantico menu light, ben venga. Chi segue la Dieta Dukan può contare su alcuni piatti compatibili con il programma snellente ma decisamente adatti anche a un rendez-vous romantico...

Menu di San Valentino per la Dieta Dukan

Un menu romantico, afrodisiaco e in linea con la Dieta Dukan. Inoltre, anche la digestione sarà facile e...il dopocena assicurato

 

Quando si segue un regime dimagrante, ogni tipo di festeggiamento appare come una sorta di impossibile montagna da scalare. Ma così non dovrebbe essere. Prima di tutto, perché ogni dieta prevede la possibilità di trasgredire di tanto in tanto. E poi perché tutto ciò che porta energia positiva, festeggiamento compreso, fa bene alla linea. Chi segue la Dieta Dukan, può prendere ispirazione dai suoi suggerimenti per dare vita a un menu di San Valentino diverso dal solito e molto digeribile. Qualche classico tra gli afrodisiaci, come gamberi e peperoncino, proteine magre e un ottimo dessert all'insegna delle coccole

Perché la Dieta Dukan ha successo

Risultati rapidi, più motivazione

Nonostante le varie critiche mosse alla Dieta Dukan, questo tipo di programma alimentare snellente resta uno dei più seguiti dalle donne e dagli uomini di tutto il mondo. Perché tanto successo? In primis, perché la Dieta Dukan (basata sul susseguirsi di più fasi) permette di perdere peso molto rapidamente. E, per alcune tipologie di donna, questo tipo di riscontro pressoché immediato sulla bilancia, è cruciale per decidere se proseguire o meno la dieta.

Poi, perché la Dieta Dukan garantisce un prolungato senso di sazietà e, se seguita correttamente, non provoca debolezza o attacchi di fame nervosa. È pur vero, però, che di base si tratta di una dieta iperproteica e, quindi, da seguire sotto il controllo del medico curante.

Ultimamente, la Dieta Dukan è stata arricchita da varianti ancora più sostenibili, comprensive di menu più vari e fasi più graduali. Oggi si può seguire la Dieta Dukan anche se si è vegetariani, senza quindi eccedere con le proteine animali.

Antipasto di gamberi

Un pieno di proteine

La cena di San Valentino, in linea con la Dieta Dukan, prevede un antipasto afrodisiaco, sfizioso e molto classico. Infatti, l'entrée di questo menu è rappresentata proprio da un bel piatto di gamberi, cotti alla piastra e lasciati croccanti.

I gamberi sono compatibili con il regime Dukan poiché sono ricchi di proteine e di iodio. Ma non solo. I gamberi sono anche un ottimo antidoto allo stress e alle rughe poiché contengono astaxantina: un carotenoide dalle incredibili proprietà antiossidanti.

Carne alle spezie

Carne di vitello e sedano

Il piatto "portante" del menu di San Valentino della Dieta Dukan prevede che sia servito un arrosto (oppure le classiche "fettine") di vitello cucinato utilizzando le amate spezie. Quest'ultime, insieme alle erbe aromatiche, sono eccezionali alleate delle diete dimagranti. Infatti, le spezie hanno proprietà antinfiammatorie, termogeniche (fanno produrre più calore all'organismo che, dunque, brucia più grassi e più calorie), antiossidanti.

Le erbe aromatiche, invece, sono depurative, diuretiche, digestive e utilissime per diminuire o eliminare l'uso del sale in cucina. In questo caso, la carne potrà essere cucinata utilizzando peperoncino, chiodi di garofano, salvia...E per contorno? No alla solita insalata e sì a un accompagnamento più sfizioso.

Pierre Dukan suggerisce di servire un originale gratin di sedano.

Da bere: tè allo zenzero

Una bevanda alternativa

Unica nota un po' particolare: questa cena di San Valentino non prevede vino, bensì una caraffa di tè da condividere. Si tratta di un infuso di zenzero, ottimo per molteplici motivi. Lo zenzero, infatti, è una radice dalle note proprietà termogeniche e antiossidanti.

Sorseggiare un infuso di zenzero fa produrre più calore all'organismo, aiutandoci a bruciare grassi e calorie. Inoltre, lo zenzero è un eccezionale antinfiammatorio e afrodisiaco naturale, soprattutto per l'uomo.

Come si prepara l'infuso di zenzero? Per i più pigri, sciogliendo la polvere della radice essiccata nell'acqua calda. Oppure, tagliando la radice fresca (sbucciata) a rondelle e facendo sobbollire quest'ultime in acqua, per circa 15 minuti.

Budino alla vaniglia

Dessert sfizioso ma leggero

Nel menu della cena di San Valentino, non può certo mancare il dolce. E, per rispettare lo schema della Dieta Dukan, no alle torte o ai dessert eccessivamente calorici e ricchi di farina o zucchero. Sì, invece al budino alla vaniglia. Ovviamente, preparato in casa e utilizzando il latte parzialmente scremato.

Per rendere più intenso il sapore di vaniglia, meglio non usare l'aroma ma preferire le bacche di vaniglia (da aprire e da aggiungere al latte in ebollizione). Per guarnire, saranno perfetti frutti rossi come lamponi, ribes o fragoline di bosco. Naturalmente, sistemati a forma di cuoricino...

Riproduzione riservata