Parliamo di sexting e di amore a distanza

Cosa è il sexting

Ti ricordi quando si parlava di sesso telefonico? Scordatelo, oggi si parla di sexting. Ma soprattutto, si fa. Per chi ancora non lo sapesse, questo neologismo deriva dall’unione di sex (sesso) e texting e indica lo scambio di messaggi e contenuti erotici. Selfie ammiccanti, foto di nudo o immagini evocative, ma anche il racconto di una fantasia o un messaggio vocale sexy: le possibilità che offrono app e nuove tecnologie sono infinite.

Ti sembra un comportamento da ragazzini? Anche. Ma forse solo perché qualcuna lo considera ancora un tabù, e sono in poche quelle che “confessano” questi incontri digitali, anche alle amiche. Ma non c’è niente di male: specialmente per le coppie che si trovano a distanza in questo momento può essere un modo divertente per sentirsi più vicini e coltivando desiderio e complicità. Senza dimenticare il potere delle coccole, anche se solo virtuali, di allentare ansie e tensioni e combattere noia e stress.

Come fare sexting

Fare sexting ti sembra qualcosa di complicato, imbarazzante, non adatto a te? Come per tutto ciò che riguarda la sfera dell’intimità, ognuno trova la sua personale dimensione. Come? Basta provare: in fondo si tratta "solo" di un flirtare a distanza. Ed è proprio la distanza l’ingrediente segreto del sexting, che permette all’immaginazione di correre senza freni. Potresti persino scoprire nuovi lati inesplorati di te stessa.

Come nel sesso, non ci sono delle vere e proprie regole da seguire, se non le classiche dettate dal buonsenso: rispetto reciproco, empatia e, soprattutto, consenso. Nonostante questo, abbiamo cercato di dare qualche piccolo consiglio a chi è curiosa di scoprirne di più! 

Sexting: cosa scrivere?

Se fai sexting con il tuo partner abituale

A volte il sexting è un modo divertente per esplorare la sessualità di coppia in modo nuovo, anche e soprattutto se si deve affrontare un periodo di lontananza.  

Infatti, facendo sexting potete stuzzicare la fantasia erotica in un contesto leggero, di gioco e di fiducia, visto che - almeno in teoria - il rischio e la relativa preoccupazione che le immagini o le parole hot finiscano poi in mani inopportune si riduce drasticamente. Così, lasciarsi andare e osare sarà più semplice.

Catturare l’attenzione di un partner che si conosce già è facile: partite da un terreno di gioco comune e poi stupitevi con qualcosa di nuovo, inaspettato come una fantasia mai confessata. Chissà che poi, un giorno, se vi va, non si possa realizzare davvero!

Oppure divertiti a mandargli foto o messaggi un po’ spinti nei momenti più inaspettati (attenzione però a non metterlo in imbarazzo, per esempio se sta lavorando: stabilite un codice!). Lancia la tua provocazione: potrebbe risponderti subito o… riprendere la conversazione la sera, proprio dove l’avevate interrotta.

Alla tua avventura di una notte

C’è stato solo qualche incontro ma non riesci a levartelo dalla testa? Diglielo: non c’è niente di più bello che rivivere insieme momenti di passione anche se non si è vicini (viva la tecnologia!). Potresti cominciare dicendogli che proprio non riesci a smettere di pensare a lui, a quello che è successo, a quanto ti piaciuto quello che avete fatto. Per poi elencare tutto quello che non avete (ancora) fatto ma vorresti sperimentare con lui, il prima possibile. Diciamo anche subito. 

Per poi magari continuare durante il vostro prossimo incontro, che vi auguriamo avvenga prestissimo!

Al tuo amico virtuale

Magari vi siete conosciuti di persona, o forse solo online. Non è mai successo niente fra voi ma c’è quel “non so che” che ti stuzzica: insomma, vorresti andare oltre.

Provaci: scrivigli un messaggio più diretto del solito, che possa fargli capire che da lui vorresti qualcosa di più (fisicamente o virtualmente) ma attenta a non esagerare o potrebbe irrigidirsi: scegli una frase che ti possa aiutare a tastare il terreno, avvicinati piano al dunque. E poi, vedi come reagisce: se ti segue a ruota e coglie i tuoi spunti, rincara la dose con messaggi più hot, altrimenti meglio optare per un registro più soft e romantico.

Oppure, se non coglie, forse semplicemente non pensa a te in quel modo. Non insistere troppo o potresti metterlo a disagio: avanti il prossimo!

Il galateo del sexting: 7 consigli 

1. Giochi con me?

Basta gettare l’indizio giusto - poche parole sufficientemente pungenti, un’immagine che lasci intuire quel poco che basta, una narrazione che diviene via via sempre più esplicita - per iniziare a giocare

Non essere precipitosa, l’altra persona potrebbe avere voglia di scaldare l’atmosfera. Quindi sì ai contenuti espliciti, ma al momento giusto! Perché, proprio come nel sesso, a volte servono un po’ di preliminari.

2. Il sexting si fa in due

Ok, il sesso si può anche fare da sole ma il sexting no. E non è una questione pratica ma di buon senso. Non inviate foto esplicite se non siete sicure che l’altra persona le voglia ricevere: assicuratevi che anche il partner stia pensando proprio a quello a cui state pensando voi e che abbia voglia di condividere questo momento, con le stesse modalità.

Un conto è scambiarsi foto e messaggi consapevoli del gioco a cui si sta partecipando, un conto è ricevere foto indesiderate ed esplicite fuori contesto, magari da sconosciuti: può essere vissuta al pari di una molestia. Se ricevi foto non richieste, blocca senza pietà!

3. Safety first

Se stai facendo sexting con una persona che non conosci o di cui non hai grande fiducia (capita a tutte nei momenti di noia o di nostalgia, di ricascarci con quell’ex che ci ha fatto soffrire), usa app di messaggistica che permettono di inviare foto “con scadenza” o che consentono l’anonimato. E importantissimo: meglio non mostrare mai il viso e possibilmente altri segni di riconoscimento distintivi, come i tatuaggi.

4. Educazione? No, rispetto ed empatia

Valgono le parolacce e il dirty talking, se la cosa vi eccita. Valgono narrazioni spinte e al limite della fantascienza. Ma ricorda, anche se non la vedi dall’altra parte c’è una persona, con un immaginario, delle emozioni e dei desideri: cerca di trovare un terreno comune, che faccia sentire entrambi a vostro agio. Una volta trovato il vostro campo di battaglia (una fantasia comune, una situazione vissuta insieme, un linguaggio condiviso), siete liberi di scatenare l’inferno! Ed esplorarlo insieme.

5. Anche la grammatica è sexy!

Non c’è niente di più eccitante di un uomo o una donna che sa usare bene la lingua… italiana! Ognuno ha il suo universo letterario di riferimento: c’è chi preferisce i racconti alla “50 sfumature”, chi auliche romanticherie dal lessico forbito, chi si limita a brevi risposte concise. 

L’unico consiglio che possiamo dare è non dimenticarsi la grammatica nel momento clou (potrebbe far calare drasticamente la libido) e tassativamente no alle alle emoticon, dai retta a noi.

6. Attenzione a non sbagliare!

Capita di essere distratte nel momento dell’invio, ti capiamo benissimo, ma meglio sempre ricontrollare: davvero non vorresti sbagliare destinatario di una foto hot, specialmente se il contatto a cui la invii è un familiare o un collega. E attenzione a non pubblicare quel video per sbaglio nelle vostre stories! 

Prendilo come un buon pretesto per ricontrollare l’ortografia (vedi punto sopra).

7. No al textus interruptus

A volte, la tentazione di fuggire una volta raggiunto il traguardo può essere forte. Mai lasciare le cose a metà: come nel sesso tradizionale, la generosità premia sempre, e due coccole virtuali alla fine potrebbero essere la ciliegina sulla torta.

Riproduzione riservata