masturbazione maschile

Masturbazione maschile: tutto quello non hai mai osato chiedere

La masturbazione è, per la maggior parte degli uomini, un appuntamento quotidiano. Ecco qualche curiosità su questa pratica, salutare e benefica anche per la coppia

Masturbazione maschile: curiosità da sapere

L'uomo ha pensieri erotici fino a 18 volte al giorno. Questo dato è emblematico e spiega perché per gli uomini la masturbazione sia una vera e propria necessità quotidiana.

Ma c'è di più: numerosi studi hanno dimostrato che masturbarsi ha un effetto benefico sulla qualità dello sperma e sulla salute sessuale dell'uomo. Inoltre, contrariamente a quanto si possa pensare, la masturbazione maschile fa molto bene anche alla felicità sessuale della coppia perché permette di conoscersi meglio, aiuta chi soffre di eiaculazione precoce, stimola la fantasia.

Sono numerose, quindi, le ragioni che spingono a ritenere la masturbazione femminile e maschile,  una pratica non solo piacevole ma anche molto salutare.

Sfatando i falsi miti,  l'uomo si masturba non perché insoddisfatto o infelice del sesso in coppia, ma perché si tratta di un'esigenza fisiologica che, anzi, contribuisce a migliorare le performance erotiche maschili.

Masturbarsi fa bene, ed ecco perchè

Sicuramente non c'è nemmeno bisogno di dire che il leggendario adagio secondo il quale masturbarsi farebbe diventare ciechi è da ascrivere all'ambito della mitologia. Ciò nonostante ancora qualcuno si chiede se in qualche modo masturbarsi fa male. In realtà fare dell'autoerotismo in maniera frequente aiuta a liberarsi dallo stress e dalle tensioni accumulate durante la giornata. Ma non solo. La masturbazione maschile apporta tre importanti benefici dimostrati:

  • la prevenzione del tumore alla prostata
  • il miglioramento della qualità dello sperma
  • un aiuto alla sessualità di coppia

Masturbazione e tumore alla prostata

Recenti sondaggi hanno dimostrato che il 40% degli uomini si masturba una volta al giorno, tutti i giorni. E questa pratica è molto benefica per la salute maschile.

Infatti, uno studio australiano ha confermato che la masturbazione è una forma di prevenzione del cancro alla prostata: gli uomini che eiaculano almeno cinque volte alla settimana, hanno un minor rischio di sviluppare una neoplasia a carico della prostata.

Soprattutto se questa forma di prevenzione si pratica tra i 20 e i 50 anni di età, ovvero prima che sopravvenga il periodo più a rischio per questo tipo di tumore.

Masturbazione e eiaculazione precoce

A lungo si è pensato che la masturbazione maschile potesse influire negativamente sulla sessualità di coppia. Invece, sono numerosi gli studi che dimostrano come eiaculare frequentemente aiuti il sesso a due e anche chi cerca un bebé.

Infatti, l'eiaculazione frequente migliorerebbe la qualità dello sperma e masturbarsi aiuterebbe l'uomo a conoscere i propri tempi.

Questo aumentato livello di conoscenza di sé (e di "esercitazione") favorirebbe il controllo in chi soffre di eiaculazione precoce. Migliorando, quindi, notevolmente anche la sessualità di coppia.

Masturbazione e sessualità di coppia

La masturbazione maschile aiuterebbe anche la felicità della coppia. Infatti, masturbarsi non è soltanto un'attività individuale ma rappresenta anche uno dei giochi erotici a due più amati. Farsi masturbare dalla partner è, per l'uomo, un preliminare molto eccitante e un modo per alimentare sia la fantasia erotica, sia la conoscenza reciproca.

Inoltre, la masturbazione maschile non esclude l'utilizzo di veri e propri sex toys dedicati all'uomo. Questi giocattoli, che secondo alcune statistiche vivono un crescente successo, vengono usati anche dalla coppia per variare il repertorio erotico a due.

Masturbarsi e fare sesso sono cose molto diverse

Esattamente come accade per noi donne, fare dell'autoerotismo e avere un rapporto sessuale - pur col raggiungimento dell'orgasmo in entrambi i casi - è qualitativamente un'esperienza molto diversa. Per gli uomini questo è anche tangibile: basti pensare che lo sperma prodotto tramite la masturbazione contiene un minor numero di spermatozoi rispetto a quello prodotto durante un rapporto sessuale.

Del resto un rapporto sessuale prevede degli stimoli fisici e mentali che arrivano da un altra persona (o più persone), mentre con la masturbazione il processo è puramente mentale, anche se si usano stimoli visivi come foto o video, e fisici come sex toys. Anche per questo la masturbazione non è lontanamente paragonabile a un modo di "trascurare" o "tradire" il partner: si tratta di una cosa che riguarda solo se stessi. Questo del resto vale anche per le donne.

Perchè un uomo si masturba e quando si comincia?

Non potrebbe esserci risposta più semplice: l'uomo si masturba perchè risponde a un istinto innato. La masturbazione è una tendenza assolutamente naturale, e come abbiamo visto ha anche degli importanti benefici per la salute.

L'istinto di masturbarsi peraltro si fa vivo molto presto, in alcuni anche prima dei 10 anni. E nonostante la cosa sia stata in vari ambiti colpevolizzata, è tutto assolutamente naturale.

La pornografia è necessaria per masturbarsi?

Come abbiamo visto la masturbazione ha una componente mentale e una componente fisica (la stimolazione manuale), e la componente mentale può nutrirsi in molti modi. In questo le cose possono cambiare molto da uomo a uomo. C'è chi preferisce guardare un filmato pornografico, mentre ad altri basta una foto sulla quale fantasticare, e chi si limita alle sue fantasie o si masturba sull'onda di qualche avvenimento reale. Insomma, le situazioni possono essere le più varie.

A cosa (o chi) pensano gli uomini quando si masturbano?

Se il mio partner pensa a un'altra donna quando si masturba è tradimento? Se hai un buon rapporto con il tuo autoerotismo probabilmente non ti sei mai fatta questa domanda, perchè sai già benissimo la risposta.

Proprio come accade per noi donne, gli uomini possono fare i più svariati pensieri per eccitarsi e masturbarsi, anche perchè in nessun posto siamo così liberi come nella nostra fantasia. E così ecco che un uomo che si masturba potrebbe star pensando alla sua compagna, ma anche alla migliore amica della sua compagna, a un'attrice famosa, a una pornostar, ma anche alla collega a cui nella vita reale magari nemmeno rivolgerebbe la parola. Il ruolo delle fantasie sessuali è proprio questo: incanalare le proprie pulsioni sessuali, anche quelle che nella vita reale non metteremmo mai in pratica.


Riproduzione riservata