Tutto quello che devi sapere sul sesso anale

A lungo considerato un tabù, il sesso anale conquista sempre più interesse: nuove possibilità di sperimentare zone inesplorate del proprio corpo e provare sensazioni diverse dalla classica penetrazione vaginale

Sesso anale: le cose da sapere

Parliamo di sesso anale: spesso considerato tabù e apparentemente poco amato dalle donne (o almeno da molte di loro) il rapporto anale può invece riservare inaspettate soddisfazioni.

Iniziamo dalle definizioni: cosa è di preciso il sesso anale? Va sotto questa definizione un rapporto sessuale che preveda la penetrazione anale, anche detto rapporto anale, e può essere praticato tra uomo e donna o tra due uomini.

Generalmente considerato tabù, può rivelarsi in realtà un buon modo per sperimentare zone inesplorate e provare sensazioni differenti dalla penetrazione vaginale (magari aiutandosi con qualche idea rubata al Kamasutra)

Prima di provare questo tipo di rapporto, dovete però essere consapevoli del fatto che per dedicarsi al sesso anale occorre una maggiore consapevolezza psicologica, oltre che ad un elevato grado di confidenza con il proprio partner.

Sappiamo quanto il sesso anale possa essere un grandissimo motivo di eccitazione per entrambi, ma proprio perché è così spinto, deve essere preceduto dall'acquisizione di una profonda consapevolezza. E occorre conoscere tutti i pro e i contro di questa pratica.

Perché il sesso anale piace agli uomini (ma anche alle donne)

Cominciamo dalla domanda che in molte si saranno fatte negli anni: ma perché agli uomini piace tanto il sesso anale, a tal punto che alcuni ne sembrano ossessionati, anche più che dal sesso orale o fellatio?

La risposta può andare in due direzioni. La prima è prettamente fisiologica: l'ano è più stretto e molto meno flessibile della vagina, cosa che provoca una stimolazione del pene molto più intensa.

A questo si aggiunge però un fattore psicologico: la penetrazione anale regala una sensazione di controllo, dominazione e possesso da parte dell'uomo sulla donna. Nulla di male finché tutto questo si incanala nel gioco dell'interazione sessuale tra due partner consenzienti.

Il sesso anale piace anche alle donne?

Quanto detto per gli uomini vale benissimo anche per le donne. La penetrazione anale può infatti stimolare parti anatomiche che generano piacere sessuale, e allo stesso tempo il senso di abbandono e perdita del controllo può essere molto eccitante.

Dobbiamo però ribadire che per godere al meglio di un rapporto anale deve esserci il pieno consenso da entrambe le parti. Tradotto: se lui insiste e tu non sei per niente convinta meglio lasciar stare. Il sesso anale non deve essere una concessione o un favore da fare a un partner insistente, ma un'esperienza piacevole da vivere insieme con la massima compartecipazione.

Come fare sesso anale

La grandissima presenza di terminazioni nervose nell’ano fa sì che la penetrazione possa essere un’esperienza estremamente piacevole se fatta ad arte: consente infatti di stimolare in maniera indiretta il punto G e l'ottima angolazione sollecita la fornice posteriore.

Non dimenticatevi che dovete essere completamente rilassate (un adeguato petting aiuta) per agevolare la pratica e provare piacere. Ci sono donne che raggiungono l'orgasmo anche attraverso la penetrazione anale (grazie al coinvolgimento dei muscoli pubococcigei) altre invece che devono accompagnare la penetrazione anale alla stimolazione clitoridea. Sappiamo bene quanto siano differenti l'una dall'altra.

La lubrificazione anale

A differenza della vagina, naturalmente predisposta per accogliere il pene, l’ano ha bisogno di un'estrema lubrificazione, assente nell’area rettale: per un incontro senza troppo stress e la giusta dilatazione dell'ano, è indispensabile un lubrificante gel a base acquosa, altrimenti rischiate di sentire troppo male.

Quali preliminari fare prima della penetrazione anale

Per fare sesso anale occorre procedere dolcemente: potreste iniziare chiedendo al proprio partner di accarezzarvi l’ano per rilassarvi, poi si deve continuare con l’introduzione di un dito e infine con la penetrazione vera e propria, che non ha bisogno di inutili sforzi (potrebbero causare un sanguinamento).

Inoltre, qualora il tutto risultasse troppo difficoltoso, potete sempre tornare alla fase di stimolazione o accantonare momentaneamente l’idea: anche in questo caso sono essenziali i preliminari.

Le posizioni per fare sesso anale

Si può fare sesso anale in molti modi e in differenti posizioni: naturalmente la classica pecorina è una di quelle più apprezzate, perché permette contemporaneamente la stimolazione del clitoride, aumentando il piacere. Potete anche appoggiarvi su una pila di cuscini, se volete stare più comodi.

Se invece avete bisogno di dolcezza e rassicurazioni, è meglio la posizione del cucchiaio, sdraiati sul fianco. Se invece preferite guardare il partner durante la penetrazione, vi basta sedervi su di lui. Insomma sono molte le posizioni che si prestano al gioco.

Sesso anale sicuro: il preservativo

Proprio perché la penetrazione anale coinvolge un’area non specificatamente deputata a questo tipo di pratica, il sesso può comportare conseguenze non preventivate. Una su tutte, e forse la più importante, è quella di poter contrarre una malattia sessualmente trasmissibile: essendo l’ano molto più soggetto a irritazioni e lacerazioni, e più esposto al rischio di contagio, il preservativo durante questa pratica è essenziale. Esattamente quanto la pulizia. 

L'importanza della pulizia esterna e interna nel sesso anale

Innanzitutto si deve pulire la parte esterna con un tessuto naturale come il cotone o il lino inumidito con acqua tiepida. E, se possibile, non mangiare per qualche ora prima del sesso anale, questo perché inevitabilmente comporta la stimolazione dell’intestino con ovvie conseguenze.

Per una pulizia interna che eviti qualsiasi imprevisto, puoi invece utilizzare una siringa da orecchio così da rimuovere ogni residuo e abbandonarvi all'esclusiva sensazione di piacere.

Consigli e accessori utili per avvicinarsi al sesso anale

Come abbiamo visto il sesso anale può risultare un po' più macchinoso rispetto ai rapporti tradizionali, quindi tanto vale premunirsi. Ecco i nostri consigli e la "lista della spesa"

Guida al sesso anale

Come abbiamo visto il sesso anale va affrontato con grande consapevolezza, e come sempre in questi casi più se ne sa e meglio è. E allora una lettura utile potrebbe essere il manuale firmato da Tristan Taormino e dedicato proprio alle donne: "Guida al piacere anale per lei".

Sex toys e sesso anale

Come abbiamo visto per prendere confidenza con il sesso anale è bene andare per gradi, e in questo i sex toys possono darci una mano. Il primo accessorio da sperimentare è senz'altro il plug anale, un toy studiato appositamente per le caratteristiche anatomiche dell'ano e per preparare la parte alla penetrazione. Si tratta inoltre di un accessorio che può essere indossato contestualmente durante un rapporto vaginale per rendere più intensa la stimolazione.

Oltre ai plug esistono anche i vibratori appositamente studiati per il sesso anale.

Contenuto sponsorizzato: Donnamoderna.com presenta prodotti e servizi che si possono acquistare online su Amazon e/o su altri e-commerce. Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link presenti in pagina, Donnamoderna.com potrebbe ricevere una commissione da Amazon o dagli altri e-commerce citati. Vi informiamo che i prezzi e la disponibilità dei prodotti non sono aggiornati in tempo reale e potrebbero subire variazioni nel tempo, vi invitiamo quindi a verificare disponibilità e prezzo su Amazon e/o su altri e-commerce citati.

Domande e risposte
Come fare sesso anale?
Il sesso anale consiste in un rapporto sessuale che avviene con la penetrazione dell'ano con il pene: può quindi essere praticato da un uomo su un altro uomo o su una donna. Può essere praticato anche da una donna su un uomo, ma in questi casi ci si avvale di accessori o sex toys come ad esempio lo strap on.
Come preparasi al sesso anale?
La penetrazione dell'ano - per stessa natura di questa parte anatomica - può essere piuttosto difficoltosa. Per questo per avere un rapporto anale senza intoppi è generalmente utile attuare una sorta di "preparazione". Vuol dire che la penetrazione deve essere preceduta da un'adeguata quantità di preliminari, in maniera tale da aumentare rilassamento ed eccitazione. A ciò si aggiunge l'uso di un lubrificante che faciliti la penetrazione e il rapporto stesso.
Come fare sesso anale la prima volta?
Il primo approccio con il sesso anale potrebbe non essere per tutti semplice. L'importante è non pretendere di ottenere il rapporto perfetto: è importante procedere per tentativi con molta calma e delicatezza e non scoraggiarsi se le cose non vanno come vorremmo.
Come fare sesso anale senza dolore?
Partiamo dal presupposto che un rapporto sessuale soddisfacente non dovrebbe provocare dolore, ma esclusivamente piacere. Ad ogni modo il rapporto anale può essere doloroso, e proprio per questo va praticato con la massima attenzione e delicatezza. E' importante essere molto rilassati, utilizzare un buon lubrificante e procedere per gradi. Se il rapporto è doloroso meglio fermarsi.
Riproduzione riservata