Nato a Torino nel 1965, ha esordito con il romanzo Tutti giù per terra (Garzanti 1994), da cui è stato tratto il film omonimo con Valerio Mastandrea. In seguito ha pubblicato numerosi libri, tradotti in una decina di lingue, tra cui Torino è casa mia (Laterza 2005), Venere in metrò (Mondadori 2011), e il recente Mi sono perso in un luogo comune. Dizionario della nostra stupidità (Einaudi 2016). Per il Salone del Libro di Torino cura il programma dedicato all’editoria indipendente.