Come fare una treccia perfetta

Come fare una treccia perfetta

Vuoi realizzare un'acconciatura particolare in poche mosse? Ecco allora il tutorial per una treccia perfetta.

Le trecce sono da sempre un’acconciatura carina e divertente, adatta ad ogni occasione e da sfoggiare in tutte le stagioni. L’estate è la stagione ideale per sfoggiare questa acconciatura. Vediamo allora qualche idea per realizzare una treccia perfetta.

Dolly bob: il nuovo hair style di Leni Klum che fa venir voglia di tagliare i capelli

VEDI ANCHE

Dolly bob: il nuovo hair style di Leni Klum che fa venir voglia di tagliare i capelli

Treccia perfetta: un’acconciatura sempre alla moda

La treccia, da sempre, è una delle acconciature più in voga e utilizzate da tutti. Anzitutto perché risulta essere una capigliatura versatile e adatta a tutti i tipi di occasione e poi, in secondo luogo, perché è davvero molto semplice da fare. In questo articolo vedremo come realizzare alcuni tipi di treccia davvero molto cool: dalla treccia laterale a quella doppia, la treccia è un evergreen duttile a cui non si può rinunciare!

Come fare una treccia perfetta: treccia laterale

La treccia laterale è una tipologia di pettinatura veloce e semplice da realizzare, ma che può essere resa più particolare ed elaborata grazie all’aggiunta di un nastro. Nei prossimi paragrafi ti spieghiamo come realizzare queste due acconciature.

Treccia laterale: occorrente

  • pettine a coda;
  • elastico per capelli;
  • districante per capelli.

Il districante occorre per far sì che i capelli non siano pieni di nodi.
Utilizzalo prima di iniziare a fare la treccia.

Come fare una treccia perfetta

Treccia laterale: procedimento

Districare i capelli da tutti i nodi col districante; dopo aver spazzolato i capelli, fare una riga o più verso destra o più verso sinistra, questo perché il look deve essere asimmetrico, essendo una treccia laterale. Raccogliere tutti i capelli da un lato: difatti se la riga risulta essere da una parte, i capelli devono essere nella posizione opposta. Dividere i capelli in tre sezioni, la parte dietro l’orecchio sarà l’inizio della treccia. Partendo da dietro l’orecchio, intrecciare i capelli eseguendo una treccia classica; bisogna fermarsi quando le ciocche diventano troppo corte da non essere afferrate all’interno della treccia. Una volta finito, legare l’estremità dei capelli con un elastico e fissare il tutto con la lacca. Volendo si può anche aggiungere all’acconciatura un fermaglio carino.

Treccia perfetta laterale con nastro

Per realizzare una treccia laterale con nastro servono un nastro del colore che preferisci e un elastico in silicone. Per prima cosa prendere un nastro e legare una delle due estremità con un elastico a una ciocca di capelli, poi prendere la sezione superiore e dividerla in tre ciocche.

Come secondo step, far passare la prima sezione sotto la seconda e il nastro sotto la prima, poi passare l’ultima sezione sopra la seconda e il nastro sopra l’ultima. Ripetere i passaggi del secondo step aggiungendo sezioni alla treccia sia da sopra che da sotto. Procedere in questa maniera per tutta la lunghezza della treccia, bloccarla con lo stesso nastro e allargare le varie sezioni. La treccia laterale con nastro è pronta.

Cherry-Chocolate: il colore di capelli perfetto per l’estate

VEDI ANCHE

Cherry-Chocolate: il colore di capelli perfetto per l’estate

Come realizzare le trecce davanti con i capelli sciolti

Realizzare trecce davanti con i capelli sciolti è davvero molto semplice.
Bastano poche e piccole accortezze per creare un look da sogno che potrà essere utilizzato in diverse occasioni, da quelle più informali a quelle più eleganti e chic.

Trecce davanti con i capelli sciolti: procedimento

La prima cosa da fare è pettinare bene i capelli e dividere in due grandi ciocche l’intera quantità.
La cosa fondamentale è assicurarsi che i capelli non abbiano nodi per procedere poi con la realizzazione delle trecce. Con un pettine a coda prendere una piccola ciocca che parte dall’estremità della fronte e in seguito dividerla in tre parti più o meno uguali. Intrecciare andando ad integrare man mano ciocche laterali e della stessa dimensione.
La treccia perfetta terminerà nel momento in cui la si vuol far finire: questo significa che sarai tu a decidere la lunghezza della treccia a seconda, ovviamente, del look che andrai a realizzare.
Puoi fermare la treccia o con un piccolo elastico di quelli invisibili o neutri, con una forcina o con un piccolo fermaglio, anche questo dettaglio è a tua scelta.

Come fare la treccia aperta e la doppia treccia

Le trecce, come abbiamo visto, sono molto di tendenza e per questo motivo sono nate diverse varianti, tra cui la treccia aperta e la doppia treccia. La prima variante consiste nell’intrecciare due ciocche di capelli a forma di corona, permettendo ai capelli lisci di passare attraverso; mentre la treccia doppia intreccia è un’acconciatura più semplice, molto diffusa tra le donne olandesi e uno dei simboli dello stile boho

Occorrente

  • Pettine
  • Forcine
  • Elastico
  • Lacca (opzionale)
  • Burro di cacao per capelli (opzionale)

Preparare i capelli

Innanzitutto, per fare queste due tipologie di trecce bisogna avere un capello medio-lungo. Dopodiché, dovremo pettinare molto bene i nostri capelli, andando ad eliminare nodi fastidiosi che non faranno altro che ostacolare il nostro processo. Per evitare l’effetto crespo e aggiungere umidità alla capigliatura, è consigliabile avere a portata di mano del burro di cacao per capelli: applichiamolo sui capelli umidi e lasciamo asciugare all’aria aperta prima di iniziare ad intrecciare.

Le migliori acconciature per fare sport

VEDI ANCHE

Le migliori acconciature per fare sport

Fare la treccia aperta

La treccia aperta non è così difficile da realizzare come si pensa, bisogna che leghiamo dapprima i capelli in una coda alta. Dopo aver fatto ciò, dobbiamo coprire l’elastico con una ciocca di capelli e successivamente, prendere una ciocca superiore e non molto grande dalla sommità della testa. Da questa ciocca poi, dovremo ricavare una classica treccia. Arrivate a tre o quattro intrecci, prendiamo altri capelli dalla coda e uniamoli alla treccia che stiamo creando. Proseguiamo in questo modo per tutta la testa. Quando arriveremo al fondo della treccia, dobbiamo chiudere quest’ultima con un elastico. Dopodiché andremo ad “aprire” la nostra treccia, dall’alto verso il basso, prendendo la prima ciocca da cui abbiamo iniziato a fare la nostra treccia e tirandola lentamente. Controlliamo se è allineata perfettamente al capo e sistemiamola con delle forcine. Quando saremo soddisfatte del nostro risultato, solleviamo la treccia e fermiamo la base sulla nuca, in modo da creare un rigonfiamento. Inoltre, saremo noi a decidere quanto vorremo “gonfia” la nostra treccia aperta. A seconda dei gusti.

Fare la doppia treccia perfetta

La doppia treccia, invece, è un’operazione abbastanza semplice. Questa acconciatura rappresenta la libertà e inoltre è anche molto versatile, in quanto può essere eseguita di lato, indietro, davanti o può essere accompagnata da altre piccole trecce che si incrociano sulla treccia principale. Come per la prima treccia, bisogna che pettiniamo bene i nostri capelli. Successivamente, dobbiamo dividere i nostri capelli a metà, creando in questo modo una scriminatura dritta. Fermiamo metà dei nostri capelli con una molletta e procediamo, creando una treccia sul lato dei capelli che non abbiamo fermato. Attenzione però, poiché non dobbiamo prendere tutti i capelli ma solo una piccola parte. Infatti, i capelli che resteranno fuori verranno aggiunti in seguito, ovvero durante la realizzazione della treccia. Continuare ad intrecciare fino alla fine e utilizzare un elastico per chiudere la treccia. Seguire lo stesso procedimento anche dall’altro lato fino a che non avremo ben due trecce identiche. Ed è così, che avremo ottenuto la nostra treccia doppia.

trecce estive

Come realizzare le trecce sui capelli corti

I capelli corti sono davvero molto pratici, soprattutto durante il periodo estivo, dato che consentono a chi sceglie di sfoggiare questo look, di evitare di usare il phon di frequente o comunque di ridurre notevolmente il suo utilizzo rispetto a chi opta per dei capelli lunghi.
Spesso, però, si crede erroneamente che il capello corto sia monotono, ma non è affatto così, anzi!
Soprattutto negli ultimi anni, si è riscoperto questo tipo di look che può essere impreziosito non solo da accessori molto carini come fermagli o elastici, ma anche attraverso delle vere e proprie capigliature, come le trecce.

In passato si è creduto che la treccia potesse essere realizzata solo sui capelli lunghi ma non è affatto così.
Fortunatamente ci si è ricreduti e si è visto che può essere fatta anche su capelli corti; nel prossimo paragrafo, in pochi semplici passaggi e con qualche accorgimento, vedremo come realizzare le trecce sui capelli corti.

Trecce sui capelli corti

Il segreto per realizzare trecce su capelli corti è l’uso della lacca e della gelatina: questi due prodotti riescono a tenere sui capelli corti e ad immobilizzare la capigliatura.
Nel caso di capelli corti è sempre bene partire dall’attaccatura della fronte e andare intersecare le ciocche di capelli man mano, fino alla fine della lunghezza.
Poco importa che sia una treccia classica o all’olandese, la cosa fondamentale è usare bene questi prodotti e regolarsi sulla lunghezza! 

Riproduzione riservata