Branded Story
In collaborazione con

Maschera per il viso: 10 consigli per un’applicazione perfetta

Scopri tutte le strategie per ottenere il massimo dei benefici dalla tua maschera viso ed una pelle luminosa e bellissima

Le maschere viso possono costituire un aiuto importante per ridurre gli effetti nocivi che lo stress e la frenesia quotidiana imprimono sulla nostra pelle.

Scopri i nostri consigli per applicare la tua maschera viso in modo corretto ed efficace!

1) Scegli la maschera più adatta alla tua pelle                                                                                                          

Esistono innumerevoli tipi di maschere viso, in grado di esaudire le differenti esigenze che la pelle di ognuna di noi manifesta.

Per esempio, se hai la pelle secca, necessiterai di una maschera idratante viso che contribuisca a ripristinare la barriera naturale protettiva dell’epidermide: una maschera viso al miele come la Maschera riparatrice al miele per pelli secche o molto secche di Garnier, può rappresentare la soluzione ideale, poiché il miele, grazie alle sue proprietà, è in grado di ripristinare il corretto grado di umidità nella pelle.

Se hai la pelle grassa invece sarà preferibile sfruttare le proprietà antibatteriche ed esfolianti dell’argilla, mentre in presenza di imperfezioni, brufoli e punti neri, sarà meglio ricorrere alla funzionalità di purificatori naturali come la cenere vulcanica.  

Per avere altri suggerimenti su come scegliere la maschera viso più adatta alle tue esigenze, leggi l’articolo dedicato al tema su Consigli Beauty Garnier.

2) Prova il multimasking                                                                                                  

Identificare se il nostro viso abbia una pelle secca, grassa o impura non è affatto semplice: anzi, in realtà spesso convivono sul nostro volto diverse tipologie di pelle, che nello specifico possono portare ad un’oleosità più accentuata nella zona T (fronte, naso e mento) ed una maggior secchezza nella zona di guance, contorno occhi e bordi del viso.  

Per questo motivo, tra i beauty trend più apprezzati di questo momento rientra il multimasking, ovvero l’applicazione di differenti tipologie di maschere a seconda della zona del viso, una tecnica che consente di esaudire le specifiche esigenze di ogni area del volto in un’unica applicazione.

3) Detergi il viso                                                                                                                  

La maschera viso deve sempre essere applicata su una pelle perfettamente detersa e pulita. Per questo motivo è indispensabile rimuovere accuratamente ogni residuo di trucco e di make up, utilizzando un detergente latte se la pelle è normale o secca, e in gel o schiuma se mista o grassa. Per una pulizia accurata, è consigliabile massaggiare il prodotto sul viso con movimenti circolari ed infine risciacquare con acqua tiepida.

4) Fai uno scrub                                                                                                                         

Per consentire ai principi attivi della maschera di penetrare a fondo nella pelle, dopo la detersione è necessario eseguire uno scrub a grana fine, utile per esfoliare delicatamente la pelle, rimuovere le cellule morte e favorire la rigenerazione cellulare.

Applica il prodotto con un massaggio dal centro verso l'esterno del viso senza dimenticare il collo, quindi risciacqua con acqua tiepida utilizzando un guanto o un dischetto di cotone.

5) Applicazione della maschera viso                                                                                        

Utilizzando un pennello piatto a spatola in setole naturali oppure la punta delle dita, applica la maschera su tutto il viso, cospargendo il prodotto in modo uniforme. Fai attenzione a non avvicinarti eccessivamente agli occhi o alla bocca, e a non dimenticarti del collo.

6) In posa…relax!                                                                                                               

La durata del trattamento può variare a seconda del tipo di maschera utilizzata e del proprio tipo di pelle: generalmente, comunque, le maschere viso richiedono un tempo di posa tra i 10 e i 15 minuti. Approfitta dell’attesa per sdraiarti, chiudere gli occhi e rilassarti, magari accompagnando il momento con un gradevole sottofondo musicale.

7) Come togliere la maschera dal viso                                             

Una volta concluso il tempo di attesa, utilizza una spugnetta o un panno imbevuto di acqua calda per rimuovere delicatamente la maschera. Assicurati di eliminare dal viso ogni traccia di prodotto, collo e contorno del viso compresi, ed applicare una crema idratante dopo aver tamponato accuratamente la pelle.

8) Ogni quanto si fa la maschera al viso?                                                        

La frequenza di utilizzo delle maschere viso dipende dalle esigenze individuali e dal tipo di prodotto impiegato. In linea di massima, però, se alcune maschere idratanti possono essere utilizzate spesso (perfino due o tre volte alla settimana), i trattamenti più specifici, se effettuati troppo di frequente, possono invece risultare aggressivi per la pelle.

Per questo motivo, l’applicazione di una maschera viso a settimana risulta generalmente l’ideale.

9) Qual è il miglior momento della giornata?                                                                             

La sera costituisce sicuramente uno dei momenti migliori per coccolarsi con una maschera viso, poiché offre la possibilità di concedersi un momento di relax e di pausa dai ritmi frenetici della routine quotidiana. Basta fare in modo di completare l’applicazione una o due ore prima di coricarsi, così da permettere alla pelle di riprendersi dal trattamento prima del riposo notturno.

10) Attenzione alla scadenza                                                                                                       

I tempi di conservazione del prodotto dipendono dagli ingredienti con cui la maschera è composta.

Un consiglio? Per evitare di incorrere accidentalmente nell’utilizzo di prodotti scaduti o inefficaci, preferisci i formati monodose, che contengono l’esatta quantità di prodotto necessaria per un’applicazione (scongiurando così il rischio di sprechi) e garantiscono nel contempo che i principi attivi della maschera si preservino intatti e funzionali.

I contenuti di questo post sono stati prodotti in collaborazione con Garnier SkinActive. © Riproduzione riservata