Branded Story
In collaborazione con

Maschere per il viso: purifica i pori e riduci i punti neri

Credits: Shutterstock

Non si possono eliminare, ma una corretta beauty routine aiuta ad affinare la grana della pelle, minimizzare i pori e combattere i punti neri. Parola di esperto.

Sogni un colorito luminoso e un viso senza pori dilatati e punti neri? "La pelle perfetta non esiste", spiega la dermatologa Maria Rosa Gaviglio, "ma tutti possiamo minimizzare i pori affinando la grana e limitando i punti neri. Il segreto è solo uno e cioè la costanza: ogni giorno occorre fare affidamento su detergenti specifici anti impurità e, tutte le settimane, su esfolianti e maschere studiati per il problema della pelle grassa".  

Punti neri e stress psicofisico


I pori aiutano la pelle a 'respirare' ma col tempo purtroppo si dilatano e sporcano, soprattutto in alcune aree critiche del viso, come la famigerata T-zone, ovvero naso, fronte e mento. "Il clima, lo stress, l’età e i cambiamenti ormonali possono contribuire a rendere la pelle meno liscia e la grana meno compatta", continua la dottoressa Gaviglio che spiega "i pori dilatati sono un problema causato da un’eccessiva produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee che vengono attivate maggiormente allontanandoci sempre di più dal nostro ideale di pelle perfetta. Anche i punti neri insorgono a causa di iperseborrea: questi accumuli che poi si ossidano a contatto con l'aria assumendo una colorazione scura, sono la conseguenza di una viso unto e grasso e da un accumulo di stress psicofisico".

Pori e punti neri: la maschera è essenziale


Per ridurre il numero dei punti neri, "eliminarli è impossibile", conferma l'esperta, e purificare a fondo i pori, ci si deve affidare a una beauty routine specifica che deve, per forza di cose, girare intorno al proprio tipo di pelle. "Questo significa che, a partire dalla pulizia, mattina e sera, passando per esfolianti, maschere, creme e sieri, tutto deve essere studiato per la pelle impura e grassa". Soprattutto la maschera richiede un'attenzione particolare perché ognuna viene studiata e perfezionata in base al tipo di pelle a cui è destinata. L'efficacia del prodotto è data infatti dalla sapiente associazione dei principi attivi funzionali incorporati nella ricetta: "quella purificante è in grado di camuffare piccoli inestetismi come i pori dilatati, mentre ne esistono di specifiche per aiutarci nella rimozione dei punti neri, occasionali o frequenti, che insorgono", chiarisce la dermatologa. Le maschere viso sono estremamente apprezzate sia per il loro spiccato effetto intensivo, sia per la relativa rapidità d'azione.

I trattamenti a seconda dell'età


"A seconda dell'età si è più sensibili e suscettibili allo stress e all'iperproduzione di ormoni e sebo, differente a seconda del ciclo ovarico", spiega ancora Maria Rosa Gaviglio, "anche i trattamenti quindi devono seguire queste fasce. Possiamo dividerle in due fasi, quella che va dai 20 ai 40 anni e quella invece che parte proprio dagli 'anta'. Ogni momento ha bisogno di cosmetici studiati per contrastare l'avanzare del tempo e le criticità della pelle: dopo i 45 anni è molto più spessa e grassa, soprattutto sulle ali del naso, su fronte e mento e i prodotti devono essere funzionali a queste problematiche".

Le maschere purificanti


Le maschere possono essere tra i nostri migliori alleati. Ma devono essere scelte accuratamente per non 'appesantire' ulteriormente il fastidio dei pori dilatati e dei comedoni. Pure ACTIVE Intensive Gel 3 in 1 Anti-punti neri è un prodotto non solo in grado di detergere intensamente e contrastare le impurità, grazie alle particelle esfolianti naturali, ma è soprattutto capace di purificare a fondo e la pelle con il carbone vegetale. Molto più delicato dell'argilla, il carbone attivo è essenziale nelle mascheri per pelli miste, grasse e impure perché, al contrario della più conosciuta polvere ‘fango’ che può seccare troppo il viso, il carbone vegetale non lascia la sensazione di pelle ‘asciutta’ e che ‘tira’ e, una maschera a base di questo fenomenale ingrediente è quello che ci vuole per dare più luminosità all’incarnato spento. In qualsiasi stagione.

Qualche consiglio in più


Ricorda sempre di trattare con delicatezza la tua pelle: esagerare con l'esfoliante può peggiorare la situazione. Inoltre cerca di mantenere il più possibile le mani e le unghie pulite così da evitare di contaminare il viso con sporco e batteri, soprattutto se hai a che fare con i fastidiosissimi punti neri. Così come le mani, anche la chioma va mantenuta in ordine e pulita perché il sebo dei capelli può scorrere lentamente sul viso e ostruire i pori - la frangia, ad esempio, irrita la fronte e, se la tua è una zona T a rischio, il problema peggiora notevolmente. Infine un ultimo consiglio: sapevi che cambiare la federe del cuscino a giorni alterni ti aiuta a mantenere il volto pulito e a prevenire imperfezioni future?

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Garnier e Garnier SkinActive.
© Riproduzione riservata.