Branded Story
In collaborazione con

Punti neri sul naso: guida alla beauty routine per eliminarli senza schiacciarli

Credits: Shutterstock

È fondamentale l’igiene del viso da realizzare in maniera profonda: vapore, scrub, detergente e maschera non possono mancare per la tua battaglia ai comedoni.

Come liberarsi dai punti neri senza schiacciarli


Sono uno degli inestetismi più diffusi e riguardano tutte le fasce d'età. Per fortuna però possiamo liberarcene. Ma come? Schiacciarli o no? Ammettiamolo, tutti noi, almeno una volta, magari da adolescenti, abbiamo provato a sbarazzarci dei fastidiosissimi punti neri 'spremendoli'. Ma non è assolutamente la soluzione ideale, anzi, in questo modo, rischi solo di peggiorare l'infiammazione e restare con piccole cicatrici permanenti sul viso.

Punti neri: cosa sono, cause


Ma cosa sono i comedoni? Nient'altro che impurità della pelle che si formano a causa del grasso. Sapete che i punti neri in realtà sono bianchi? Si aprono sotto la spinta del sebo da dove emerge il grasso che però subisce un processo di ossidazione appena 'esce' in superficie scurendosi. I punti neri, che fanno spesso capolino anche sulla pelle impura degli adulti in aree più grasse come il naso, la fronte e il mento, sono legati all’attività ormonale del testosterone che fa 'pressing' sulle ghiandole sebacee aumentando la secrezione di sebo che, a sua volta, ostruisce i pori causando la formazione di punti neri e acne.

Eliminare i punti neri dal naso con la pulizia


Ti sembrerà banale ma la prevenzione di questo inestetismo parte innanzitutto dall’operazione di demaquillage attraverso l'utilizzo di cosmetici non aggressivi. Lascia quindi perdere il fai da te e punta su vapore, detergenti delicati, scrub e maschere. Per purificare la zona grassa del naso, inizia con una pulizia: con un po' di vapore caldo i pori si dilatano favorendo non solo l’eliminazione dei punti neri ma aiutando i cosmetici che applichi successivamente a penetrare più a fondo. Usa tutti i giorni un detergente studiato ad hoc per purificare la pelle e, un paio di volte alla settimana, prova una maschera astringente e assorbente a base di argilla ventilata o carbone attivo.

Un aiuto dallo scrub


Non dimenticarti che l'esfoliante è sempre un grande alleato nel caso i punti neri resistenti, che solitamente compaiono intorno al naso, non se ne vogliano andare. Gli scrub sono costituiti da microgranuli di origine naturale che applicati sul viso, durante lo sfregamento (ti basta massaggiare per un minuto con movimenti circolari dal centro del volto verso l'esterno) eliminano cellule morte e impurità: perfetti per dare battaglia agli antipatici comedoni. Mi raccomando non utilizzare lo scrub sulla pelle asciutta perché rischi microlesioni fastidiose e difficili da curare.

Un aiuto dal carbone vegetale

Attivo e ultra-assorbente, il carbone vegetale è in grado di rimuovere il sebo in eccesso e i punti neri del naso, contrastando la lucidità della pelle e regalandole un effetto matte. Il carbone vegetale, detto anche carbone attivo, e conosciuto per le sue proprietà fin dall'antichità, è un antibatterico naturale e un antimicotico, oltre ad essere un ottimo alleato per la pulizia della tua pelle: se ne fa grande utilizzo nelle maschere per pelli miste, grasse e impure perché, al contrario dell’argilla che può seccare troppo, la polvere del carbone non lascia la sensazione di pelle che 'tira'. Devi assolutamente provarlo! Pure ACTIVE Intensive Gel 3 in 1 Anti-punti neri con la sua texture nera, può essere usato come detergente, per pulire a fondo e contrastare le impurità; come scrub, con le sue particelle esfolianti naturali per eliminare le cellule morte e purificare i pori; oppure come maschera nera per migliorare la luminosità della pelle, combattere la lucidità e renderla più morbida.

Prevenire i punti neri


Ricordati infine che per risolvere il problema dei punti neri sul naso e più in generale sul viso una volta per tutte oltre ad una corretta routine devi combatterli anche dall'interno e non puoi sottovalutare l'alimentazione. Banditi i cibi pronti, i grassi e gli zuccheri così come l'alcool. Tieni infine a bada lo stress e dedicati almeno un paio di volta alla settimana all'attività sportiva all'aria aperta. Non ti faranno i complimenti solo i tuoi punti neri!

I contenuti di questo post sono stati prodotti integralmente da Garnier e Garnier SkinActive.
© Riproduzione riservata.