20 e 21 maggio ai Bagni Misteriosi

Roberta Di Mario, da Beethoven ai Coldplay

Nel live di Roberta Di Mario, sabato alle 11, Donna Moderna Beauty Experience si fonde con Piano City Milano, un evento che porta in città grandi pianisti da tutto il mondo. Ecco le anticipazioni di questa talentuosa ed eclettica artista

«Sto provando proprio ora il concerto di sabato!». Risponde al telefono entusiasta la pianista Roberta Di Mario e parte come un treno a raccontare del recital in programma sabato mattina alle 11 ai Bagni Misteriosi, evento nell’evento che unisce due appuntamenti di questo weekend milanese, Piano City e Donna Moderna Beauty Experience.

«Sarà un live di un’ora in cui racconterò chi sono. Ci sono brani dal mio nuovo album, “Illegacy”,  in uscita in autunno, un pezzo classico, il Chiaro di Luna di Beethoven, un brano dalla colonna sonora del film “La leggenda del pianista sull’Oceano”. Ma poi vi sorprenderò con un pezzo dei Coldplay». Il programma dell’esibizione milanese è un somigliante ritratto in musica di questa artista eclettica.

Roberta Di Mario, diplomata a pieni voti al Conservatorio di Parma, vince concorsi prestigiosi e inizia la carriera di concertista. Poi, guidata da un’indomabile inquietudine creativa, osa superare gli steccati dell’accademia e si avvicina al jazz, alla brasiliana, all’ambient, alle colonne sonore, al pop. «Sono cresciuta con la classica ma per me non c’è una musica di serie A e di serie B, mi piace pensare che non esistano confini. Non vorrei mai che il mio amato pianoforte, misterioso, nero e imponente, intimidisse qualcuno» spiega.

Misterioso, nero e imponente sono aggettivi che si adattano all’artista oltre che allo strumento. Basta guardare (e ascoltare) i video “Duende” e “My Everything”, le prime due clip tratte dal suo nuovo album per capirlo. Suggestive storie in musica, girate in bianco e nero, in cui Roberta appare, svettante come una mannequin, elegante e sofisticata. «Sono alta, ho le manone da muratore e il mio modo di suonare è potente» dice con ironia la pianista «eppure mi sento molto femminile. Diventando mamma, 17 anni fa, ha capito che la forza è un attributo delle donne. Mai come nella maternità ho sentito l’intensità del mio potere creativo. E ho iniettato quell’energia nella mia musica».

In occasione del concerto di sabato, Roberta girerà una terza clip approfittando della splendida location dei Bagni Misteriosi, sarà un nuovo capitolo del progetto video legato all’album “Illegacy”. «Sono sempre stata attratta dal connubio tra musica e immagini, ho già lavorato a una colonna sonora e tra i miei sogni c’è il cinema». Altri obiettivi per il futuro? «Se parliamo di sogni, mi piacerebbe lavorare con Sting, un artista che amo e ammiro per la ricerca musicale e lo straordinario carisma. Tra gli italiani apprezzo la crescita poetica e musicale di Jovanotti. Tra gli stranieri, invece, mi ispira Ryuichi Sakamoto, le sonorità orientali mi appartengono istintivamente».

Le collaborazioni con gli artisti pop sono già una realtà per Roberta. Per esempio, ha aperto due concerti del tour di Roberto Vecchioni e ripeterà tra poco l’esperienza a Genova. Affascinata da interpreti pop e jazz come Rossana Casale, la pianista si è anche messa alla prova come cantautrice nel precedente album “Lo stato delle cose”. «Sentivo il bisogno di cantare e scrivere canzoni ma sono tornata alla musica pura. C’è una poesia araba che oggi sento vicina a me: «La felicità non è una meta da raggiungere ma una casa dove tornare».

A 45 anni, con una carriera in fermento, tra conferme e progetti, Roberta Di Mario trasmette una carica di simpatia ed entusiasmo contagiosi, e forse la felicità l’ha già trovata. «Sarei più felice se ne avessi 5 di meno e niente rughe» scherza «ma riconosco che, come per la maggior parte delle donne, vivo un’età di consapevolezza e centratura. A destabilizzarmi in questo momento è solo l’adolescenza di mio figlio. Emotivamente è una bella prova. Ma sto portando anche queste emozioni nella mia musica».

Scopri tutto su Donna Moderna Beauty Experience!

Riproduzione riservata