Beauty for dummies - Come applicare il correttore

Come applicare il correttore: il video tutorial di Giada Fra, Beauty for Dummies

Seguici

Correttore: gioie e dolori. Nonostante tutte siano abituate ad utilizzare un solo prodotto per correggere tutti i difetti del viso, ne esistono di diversi tipi, texture e colori. Come sceglierlo? Lo abbiamo chiesto a Giada Fra!

Il correttore è uno dei prodotti più amati e utilizzati. Un vero salvavita che permette di correggere tutte quelle piccole imperfezioni senza dover ricorrere all'uso del fondotinta, specialmente quando le temperature si alzano. 

Ma siamo proprio sicure di conoscere al 100% questo prodotto? Molto spesso non è così e si è convinte che basti un solo prodotto, di un solo colore, per correggere tutto. Per questo abbiamo chiesto a Giada Fra di avventurarsi nell'argomento e raccontarci come si applica il correttore (e non solo).

I tipi di correttore

Nonostante si pensi che di correttore ne basti solo uno è bene sapere che ne esistono di svariati tipi e, principalmente, si differenziano per il colore e per la formula.

I correttori colorati, che servono oper correggere le discromie del viso, sono

1.il verde: per correggere rossori e brufoletti infiammati;

2. il viola: per contrastare il giallo del viso. Adatto per correggere le discromie delle carnagioni molto scure o per illuminare le più chiare;

3. l'arancione e il giallo: fondamentali per contrastare il viola o il blu delle occhiaie. Utili anche per coprire le vene presenti sulla palpebra e uniformare l’incarnato.

In base alla texture, invece, è possibile scegliere tra: in crema, liquido, polvere, stick o penna. I migliori, per coprire specialmente la zona perioculare, zono quelli liquidi perché permettono di idratare maggiormente l’area e senza evidenziano segni e rughe.

Sei appassionata di beauty? Seguici sul nostro canale Instagram @dmbeauty

Come applicare il correttore

La prima cosa da sapere quando si applica il correttore riguarda le quantità: è bene, infatti, procedere per step e iniziare con pochissime gocce di prodotto. Poi, eventualmente, si potrà andare a costruire l’effetto desiderato aggiungendo ulteriori strati.

Per applicare il correttore si possono usare tre metodi diversi:

1.Il dito anulare che grazie alla sua delicatezza è perfetto per ottenere un effetto naturale;

2.La spugnetta bagnata;

3.Il pennello a lingua di gatto, ideale anche per correggere gli errori dell'eyeliner.

Il modo migliore per applicare il correttore, poi, è quello di andare a creare un triangolo sotto l’occhio per poi andare a sfumare il tutto dall’interno verso l’esterno con lo strumento preferito.

Il correttore illuminante

Tra le tipologie di correttore questo è perfetto per andare ad illuminare le zone del viso che più ne hanno bisogno come il mente, la punta del naso, l’arcata sopraccigliare, l’angolo interno dell’occhio e non solo.

Riproduzione riservata