Acconciature di tendenza per l’estate 2018

Credits: Mondadori Photo

Semplicità è la parole chiave delle acconciature dell'estate 2018. Scopri gli stili più belli proposti dalle sfilate e dai saloni

Sono improntate sulla praticità le acconciature dell'estate 2018. Gli stili sono portabili e facili da realizzare, a parte le dovute eccezioni che prevedono una maggiore ricercatezza. Le linee sono pulite e precise, senza troppi fronzoli come, ad esempio, gli eccessi avveniristici che si sono visti in passato. I look proposti dalle passerelle e dai saloni sono infatti freschi per adattarsi alle esigenze di una stagione, che non chiede complicazioni. Via libera, quindi, a trecce, code, chignon, semiraccolti, ma mai troppo elaborati.

Leggi anche: I colori di capelli più trendy per la primavera estate 2018

Chignon

Credits: TONY&GUY

Tony & Guy

Credits: Schwarzkopf Professional

Schwarzkopf Professional

Credits: Mondadori Photo

Detacher

Credits: Mondadori Photo

Prabal Gurung

Credits: Matrix

Matrix

Foto

Un grande classico dell'estate è lo chignon. Un'idea perfetta per capelli lunghi o medi è il bun in alto (detto anche top knot): si realizza in cima alla testa come si pettinavano i samurai giapponesi.

Di tendenza anche la versione "bassa" dello chignon: si posiziona sotto la nuca, nel punto preciso in cui, di solito, si lega la coda: l'ispirazione è l'etoile. E se ti sembra un'acconciatura troppo rigorosa, rendila più casual con qualche ciocca sfuggente qua e là: otterrai il messy style (stile disordinato) tanto di moda nell'estate 2018.

Trecce

Credits: Tony&Guy

Tony&Guy

Credits: Mondadori Photo

Philip Plein-Sport

Credits: Mondadori Photo

Carmen Marc Valvo

Credits: Mondadori Photo
Credits: TONY&GUY

Tony & Guy

Credits: Mondadori Photo

Nehera

Credits: Mondadori Photo

Philipp Plein

Credits: Mondadori Photo

Philip Plein Sport

Credits: Mondadori Photo
Foto

Sono protagoniste anche quest'anno le trecce, che si portano nei modi più divertenti: dalle boxer braids (che ricordano le trecce che portano le donne pugili) alle treccine rasta che richiamano gli styling afro.

Le trecce sono lasciate libere sulle spalle oppure raccolte in acconciature voluminose. Non mancano treccine che fuoriescono da chiome sciolte e intrecci pop. L'essenziale è stupire!

Effetti bagnati

Credits: Mondadori Photo

Anne Sofie Madsen

Credits: TONY&GUY

TONY&GUY

Credits: TONY&GUY

TONY&GUY

Foto

I capelli ad effetto bagnato (o sleek hair o, ancora, wet look) possono essere davvero sexy e alla moda, oltre che davvero semplici da realizzare nonché versatili, in quanto declinabili in varie acconciature sia per il tempo libero che per serata mondana.

Come si fanno? Applica la cera o il gel modellante solo sulle radici e raccogli i capelli all’indietro, senza tirarli troppo, in una coda morbida che deve restare asciutta. In alternativa, puoi anche creare una pony tail laterale, oppure uno chignon da ballerina, da fissare con tante forcine, nere o colorate.

O ancora, per un look hippie, attorciglia un paio di ciocche e fissale a mo' di coroncina.

I frisé

Credits: Schwarzkopf Professional

Schwarzkopf Professional

Credits: Jean Louis David

Jean Louis David

Credits: Mondadori Photo
Foto

Le onde piatte "a zig zag" che fanno tanto anni '80 sono tornate di moda. Si portano su tutta la chioma oppure solo su piccole porzioni, per vivacizzare un taglio pari dallo styling liscio. Se i frisè sui capelli sciolti ti sembrano eccessivi, portali con code o con semi raccolti: seguirai la tendenza, ma con più discrezione.

I semiraccolti

Credits: Mondadori Photo

Chanel

Credits: Mondadori Photo

Mondadori Photo

Credits: Mondadori Photo
Foto

Le acconciature semiraccolte non passeranno mai di moda, perché è una pettinatura che sta bene proprio a tutte, sia a chi ha i capelli ricci, sia a chi li ha lisci. Hanno un solo limite: non possono essere eseguite sui tagli corti, ma solo sul taglio medio o sul taglio lungo.

Che siano vintage o futuristiche, le acconciature semiraccolte hanno tutte un unico leit motiv: la parte davanti della chioma deve essere “raccolta” di lato ed indietro, mentre tutti gli altri capelli si lasciano cadere, liberi e sciolti, sulle spalle.

Le code

Credits: Tony & Guy

Tony & Guy

Credits: Tony & Guy

Paul Smith

Credits: Mondadori Photo
Foto

Alzi la mano chi in estate non lega i capelli in una coda di cavallo! La moda dell'estate 2018 le vuole ondulate, possibilmente basse e legate con fermagli originali. Di contrasto, resiste la tendenza della coda altissima super tirata e con l'elastico "rivestito" da ciocche di capelli.

I raccolti creativi

Credits: Mondadori Photo
Credits: Mondadori Photo
Credits: Mondadori Photo
Foto

Infine, troviamo le acconciature più creative che non appartengono a nessuna "categoria" standard ma che esulano da tutte le etichette: sono composte da ciuffi annodati o attorcigliati in modo insolito e originale rispetto al passato. Hai già scelto la tua acconciatura per l'estate?

Riproduzione riservata