Massaggio giapponese per capelli

Migliora l’afflusso di sangue, la nutrizione del bulbo e rende il cuoio capelluto più elastico. Così i capelli ricrescono prima. Di cosa stiamo parlando? Del massaggio.

Il più efficace è quello giapponese usato anche da Hélène Clauderer, la tricologa più famosa di Francia. Ma lo puoi sperimentare anche tu da sola.Ripeti questi movimenti tre volte alla settimana se hai i capelli normali, due se sono grassi, anche tutti i giorni se sono secchi.
Muovi la pelle Punta i gomiti sul tavolo e appoggia la punta delle dita, aperte a rastrello, sul cuoio capelluto, all’altezza della nuca. Esegui delle piccole rotazioni con le mani in modo da far “scorrere” la pelle sul cranio. Poi risali via via verso la fronte. ● Durata: circa un minuto, per coprire tutta la testa.

Pizzicotta il cuoio capelluto Sistema le mani a due centimetri l’una dall’altra, con le dita unite. Chiudile come per stringere il cuoio capelluto e pizzicarlo. ● Durata: 30 secondi.

I capelli fanno ginnastica

Lozioni? Integratori? Shampoo?

Macché! Quest’autunno prova gli esercizi e i supercibi che ti salvano la testa

Succede a tutti, o quasi.

Secondo uno studio fatto dall’istituto di ricerca americano Mayo clinic, in autunno otto persone su dieci si rendono conto di perdere più capelli che nel resto dell’anno.

È un fenomeno fisiologico di cui a tutt’oggi non sono chiare fino in fondo le cause. Sicuramente bisogna mettere in conto i danni provocati dall’estate e di cui ora si paga il prezzo: raggi Uv, sudore e sale indeboliscono i bulbi.

Quest’anno però prima di ricorrere a shampoo e lozioni prova un rimedio diverso. Anzi, tre. Coccolati, fai ginnastica e mettiti a tavola.

Il tricofitness

Far andare il sangue alla testa è l’ideale contro la caduta dei capelli: stimola la circolazione e aiuta a nutrire i bulbi.

«La tricoginnastica si fa con il capo all’ingiù. Bisogna iniziare gradualmente, ripetendo gli esercizi non più di un paio di volte alla settimana perché se si esagera si può avere una sensazione di nausea» spiega Andrea Carollo, personal trainer e ideatore del metodo (www.carollomanagement.it).

Inizia dalla bicicletta a gambe in aria, con le mani che mantengono l’equilibrio. “Pedala” per 15 secondi, riposa per altri 15. Ripeti 30 volte. E, se non hai problemi di cervicale, divertiti con le capriole, un toccasana per la circolazione del cuoio capelluto.

Semi rinforzanti per capelli

Una dieta varia ed equilibrata, ricca di proteine, minerali e vitamine aiuta i capelli a rimanere sani.

Ma in questo periodo puoi ricorrere a un vero supercibo: i semi di chia. Li trovi nei negozi di alimenti bio o nelle erboristerie. «Sono una miniera di antiossidanti, amminoacidi, vitamine del gruppo B e oligoelementi come lo zinco, indispensabili per rinforzare la capigliatura e nutrire in modo adeguato i bulbi» spiega Stefania Pispisa, biologa nutrizionista.

Per favorire la ricrescita bastano un paio di cucchiaini al giorno. Li puoi aggiungere a insalate, latte, yogurt, frullati e centrifugati. Oppure usali per preparare dolcetti o il pane con la farina di chia.

E se hai la forfora...

In questa stagione chi ha il cuoio capelluto grasso e la forfora è più a rischio perché i bulbi non si ossigenano bene e possono indebolirsi.

Per combattere la seborrea l’ideale è lavarsi la testa aggiungendo 3 gocce di olio essenziale di eucalipto a una dose di shampoo neutro.

«Per purificare il cuoio capelluto si possono fare delle frizioni con tintura madre di nasturzio e di bardana in parti uguali» consiglia Alessandro Targhetta, medico esperto in terapie naturali. «E assumere come rimedio omeopatico Selenium alla 9CH, 5 granuli 3 volte al giorno».

Una lozione ricostituente per i tuoi capelli

Una lozione ricostituente per i tuoi capelli?

Preparala con 100 ml di acqua di rose e tre fiale di vitamina C e massaggiala sulla testa anche a giorni alterni.

Riproduzione riservata
dmbeauty

1508 posts 337k followers

Make up your life

Beauty cards