Perché usare le tinte naturali

Per sentirci più trendy. Per cambiare il nostro aspetto. O più semplicemente per coprire i capelli bianchi. Le tinte ci permettono una trasformazione più o meno evidente a seconda del colore e dell'intensità.

Molto spesso vengono utilizzate colorazioni troppo aggressive per il nostro tipo di capello e ricche di principi chimici che nuocciono al cuoio capelluto. Ecco perché le tinture naturali (senza ammoniaca) pur colorando le nostre chiome riescono a salvaguardare il capello ricorrendo semplicemente a piante e erbe.

Ogni volta che si sente parlare di tinte naturali si utilizza il termine henné. Ma l'henné comprende moltissime varietà di piante, come ad esempio la Lawsonia inermis che regala riflessi ramati molto naturali, l’Indigofera tinctoria che invece viene utilizzata da coloro le quali vogliono scurire i capelli o ancora la Cassia oboovata: una vera e propria base per molte altre colorazioni vegetali.

Ma di naturale non esiste solamente l'henné: vi sono in commercio (tra erboristerie e supermercati la scelta è ampia) moltissime tinte che possono essere fatte in casa. Naturalmente tutte le colorazioni naturali non ti concedono il lusso di cambiare completamente il tuo colore: se sei castana non puoi pensare di trasformarti in Marilyn Monroe, ma di certo, colorazione dopo colorazione, puoi schiarire (oppure scurire) il tuo colore di base di un paio di toni.

Insomma, un patinage non lo si nega a nessuno!

Capelli: perché usare tinte naturali

Tingere le chiome con colorazioni fai da te aiuta a ottenere nuance più naturali ma soprattutto reversibili in caso di un risultato che non ci piace

 

Le tinte naturali proteggono

Lo sapevi che le tinte naturali possono addirittura trasformarsi in una vera e propria maschera di bellezza nutrendo e rinforzando la tua chioma? Insieme ai riflessi naturali infatti, aiutano a riequilibrare lo stato naturale della cute e addirittura a proteggere il capello dallo smog e dagli agenti atmosferici che lo aggrediscono in estate così come in inverno.

E scommetto che non sapevi neanche che esistono degli ingredienti che hai abitualmente a casa tua e che puoi utilizzare per 'colorare' i capelli. Non si tratta quindi di colorazioni acquistate in erboristeria o nella grande distribuzione, ma di tinte fai da te con piante e spezie del tuo giardino!

Scopri come fare sfogliando la gallery.

Se vuoi diventare scura

Vuoi dei riflessi castano scuro? Ti servono solo del caffè oppure del tè nero. Fidati: il procedimento è davvero semplice. Prepara un caffè (o un tè) molto carico e, una volta raffreddato, utilizza sia il caffè che il fondo per creare un composto, aggiungendo solamente un paio di cucchiai di olio d'oliva o di jojoba oppure di mandorle (quello che preferisci) e poi applicalo sui capelli bagnati e lascialo agire per almeno un'ora.

Purtroppo le colorazioni a base di ingredienti naturali necessitano di molto più tempo per agire: se il colore ottenuto è ancora troppo chiaro, puoi sempre replicare a giorni alterni fino ad ottenere la tua nuance preferita.

Anche le foglie del noce permettono di dare ai capelli un tono castano e allo stesso tempo conferiscono forza e lucentezza. Ti basta far bollire le foglie nella birra, che così perde tutto l'alcol, e una volta intiepidita la utilizzi per sciacquare lo shampoo.

Ti preferisci più bionda?

La camomilla è da sempre uno dei metodi più conosciuti per schiarire di un tono la nuance dei nostri capelli.

Per ottenere risultati duraturi dovete avere però un po' di pazienza: preparate un infuso di camomilla semplicemente facendo bollire i fiori di questa pianta nell'acqua calda e aggiungendo un pezzetto di radice di zenzero. Una volta raffreddata la 'tisana' mettetela in uno spruzzino e applicate ogni volta prima dello shampoo lasciando agire il tutto per 30 minuti.

Nel giro di una quindicina di giorni vedrete già i primi riflessi e più lo utilizzerete, più la schiaritura sarà evidente.

Paprika per i capelli rossi

Chi ha voglia di riflessi rossi oppure vuole vivacizzare il suo tono ramato può preparare un composto realizzato con chiodi di garofano, paprika e rosa canina. Questo infuso va poi raffreddato e filtrato perché non è bello ritrovarsi tra i capelli i chiodi oppure la polvere rossa.

Ha il pregio di riuscire a 'tingere' persino le radici e dura anche fino a tre mesi.

Se vuoi acquistare invece l’henné in polvere in erboristeria puoi aggiungere in un secondo momento, per accentuare i riflessi, i tre ingredienti menzionati sopra.

Prezzi modici e successo assicurato: cosa aspetti a provare?

Le nostre proposte

Da sinistra:

Magica CC Capelli: la maschera riflessante di Collistar che nutre, ripara e lucida i capelli, regalando al contempo sfumature e riflessi colorati.

Phytocolor è la colorazione vegetale permanente: la presenza di un profumo senza allergeni e di un “captatore” di odore, rende l’applicazione di Phytocolor ancora più gradevole.

Olia di Garnier è una colorazione senza ammoniaca direttamente a casa tua e uso dopo uso migliora la qualità visibile del capello.

Altri prodotti scelti per voi

Da sinistra: Crema gel color senza ammoniaca Keramine H è la colorazione fai-da-te ideale per avere un risultato brillante e naturale preservando la struttura del capello. La formula è priva di ammoniaca ed è l'ideale per donne che si avvicinano alla colorazione per la prima volta.

Lozione Schiarente al Fior di Camomilla e Miele Cielo Alto: ha un graduale potere schiarente, ideale per i capelli biondi naturali, con meches e castani chiari naturali.

Riproduzione riservata
dmbeauty

1.959 posts 362k followers

Make up your life

Beauty cards