Come asciugare i capelli a regola d'arte

Come asciugare i capelli a regola d’arte: tutti i segreti di uno styling perfetto

Seguici

Il segreto di una buona messa in piega è tutto in una perfetta asciugatura. Ma quali sono i passaggi corretti? Scopriamoli insieme

Ti sei mai chiesta perché i capelli asciugati dal parrucchiere restano puliti più a lungo? Il merito è della perfetta asciugatura. Ecco la nostra guida per una messa in piega duratura.

Come lavare e asciugare i capelli in modo perfetto

Tutto inizia ovviamente dai capelli appena lavati, ma ciò che non è scontato è che devono essere ben sciacquati. L'acqua del risciacquo deve scorrere limpida e priva di qualsiasi bollicina. Al tatto i capelli, anche se bagnati, devono essere quasi ruvidi, come se "scricchiolassero". Solo in questo modo si elimina ogni eventuale patina di balsamo, che già il giorno dopo renderebbe la chioma pesante, se non addirittura sporca.

Per togliere l'eccesso di acqua non strofinare energicamente i capelli con un asciugamano, ma tamponali e avvolgili in un turbante. Meglio se in microfibra: assorbe l'umidità e riduce al minimo l'effetto crespo.

Credits: Shutterstock

Cosa fare prima dell'asciugatura

Prima di passare al phon, i capelli non possono essere grondanti d'acqua: non solo ci vorrebbe un'eternità ma si otterrebbe il tanto indesiderato effetto crespo. Ecco che diventa importante "pre-asciugare" i capelli, cioè lasciarli liberi all'aria, in modo che l'eccesso di umidità evapori naturalmente.

Una perfetta messa in piega si ottiene infatti quando si inizia il brushing con spazzola e phon sui capelli asciutti almeno per il 50%. Ovviamente ciò è possibile in estate o quando si ha tempo.

L'alternativa è mettersi a testa in giù e dare sulla nuca un colpo di phon senza beccuccio, e poi applicare un prodotto di styling adatto al proprio capello.

Se hai i capelli sottili usa uno spray volumizzante, che agginga corpo e spessore.
Se invece hai una chioma doppia e spessa usa un balsamo leave-in che tenga a bada l'effetto crespo.

Distribuisci così il prodotto con un pettine a denti larghi, meglio se di legno, e poi lavora le ciocche con le dita. In entrambi i casi, vietato usare gel e cere modellanti, adatte piuttosto per modellare i capelli a fine asciugatura.

Credits: Photo by Arnel Hasanovic on Unsplash

Usa le dita al posto della spazzola

Il segreto dell'asciugatura perfetta (leggi: capelli morbidi e luminosi senza effetto crespo) è iniziare con le dita, come se fosse un pettine. Solleva una ciocca di qualche centimetro verso l'alto, tienila premuta, e punta il beccuccio del phon verso il basso, cioè la testa. È una chicca da hair stylist che permette di dare volume senza arruffare i capelli, sin dai primi passaggi. Se si parte con la spazzola, si rischia invece di renderli crespi.

Dividi i capelli in sezioni

Prima di cominciare con il phon, dividi i capelli in sezioni e fissali con mollette. Serve per evitare di asciugare più e più volte i capelli già asciutti, che potrebbero rovinarsi.

Usa la spazzola

Ora che le radici sono asciutte, si può passare ad una spazzola rotonda con setole di cinghiale oppure un mix di setole sintetiche e naturali per le lunghezze. Tira i capelli con la spazzola, puntando il beccuccio del phon verso il basso. Per fare prima inizia dalle punte e poi "sali" gradualmente verso le radici.

Il tocco finale

Una volta che i capelli sono asciutti al 100%, aspetta che si raffeddino e applica con le mani un siero che avrai massaggiato tra i palmi delle mani.

Credits: Photo by Ivana Cajina on Unsplash

Come asciugare i capelli ricci

I capelli ricci hanno un fascino innegabile ed è fondamentale asciugarli nel modo giusto onde evitare l’effetto crespo, senza forma e vitalità. Per farlo, oltre ad utilizzare prodotti altamente idratanti e pensati appositamente per i ricci, è bene seguire qualche piccola accortezza come scegliere la microfibra per eliminare l'acqua in eccesso.

Questo materiale elimina meno oli naturali dai capelli stessi aiutando così a definire meglio riccio e diminuirà anche l'effetto crespo spesso causato dall’uso dell’asciugamano.

Il plopping

Tra le tecniche utili per asciugare i capelli ricci troviamo il plopping: una delle ultime tendenze dedicate alle chiome curly. Per farlo ti basterà appoggiare una t-shirt in cotone su un piano, chinarti a testa in giù in modo che i capelli siano al centro della maglia stessa, chiuderla creando un turbante e, infine, unire le maniche laterali dietro la nuca fermandole con una pinza una forcina. Lascia in posa per almeno un'ora e dopo goditi lo spettacolo dei tuoi ricci super definiti

Come asciugare i capelli ricci con il phon

Chi ha i capelli ricci sa benissimo quanto sia importante l’uso del diffusore per non togliere volume alle chiome leonine, questo accessorio infatti permette di attenuare il getto d’aria diretto sui capelli attenuando l’effetto crespo.

Quello che non tutti sanno è che sarebbe meglio evitarlo totalmente il phon e lasciare i capelli ricci liberi di asciugarsi all’aria. Solo in questo modo le chiome da leone riprenderanno tutto il loro naturale volume e splendore.

Il clipping

La routine e la vita di tutti i giorni, spesso, portano a scelte frettolose che, con il passare del tempo, possono rovinare o sminuire anche i capelli più belli.

Come nel caso del volume che, molto spesso, tende a sparire specialmente all’attaccatura dei capelli. Per ovviare questo problema puoi provare la tecnica del clipping che consiste nell’applicare delle clip d’acciaio alle radici per poi passare alla classica asciugatura con il diffusore. Più clip metterai più sarà il volume: pronta a provarci?

Credits: Shutterstock

Come asciugare i capelli mossi

Asciugare i capelli mossi non è affatto semplice: sono la classica via di mezzo e, proprio per questo, richiedono un’ulteriore attenzione. Partendo dai prodotti, passando per gli strumenti e le metodologie di asciugatura.

Dopo aver lavato i capelli e aver utilizzato i prodotti ad hoc come balsamo, maschera, siero e protettore è bene, nel caso dei capelli mossi, pettinarli con un pettine di legno a denti larghi.

Proprio come per i ricci, anche in questo caso, sarebbe meglio lasciare asciugare i capelli al naturale. Se invece proprio non puoi rinunciare al phon, non dimenticare il diffusore, che dovrà essere abbinato a una temperatura media e a un getto d’aria non forte.

Parti asciugando le radici, stando a circa 10 cm di distanza dalla nuca con il getto diretto dall’alto verso il basso. Mettiti poi a testa in giù per completare l’asciugatura e, nel mentre, tampona delicatamente con le mani le singole ciocche per dargli una leggera forma. Passa poi, mettendoti a testa in giù, ad asciugare il resto della chioma, tenendo sempre il phon a debita distanza, tamponando delicatamente con le mani le ciocche dei capelli. Per definire al meglio le onde, aiutati con un prodotto per lo styling come mousse o oli texturizzanti.

Ovviamente, anche i capelli mossi hanno bisogno della giusta dose di volume e per farlo basterà effettuare un’asciugatura a testa in giù appoggiando le punte al diffusore e stringere alcune ciocche tra le mani per caratterizzarle e dargli forma.

Se invece non ami volume usa pure il diffusore dall’alta verso il basso, ma ricorda sempre di non avvicinarti troppo ai capelli evitando così di bruciarli.

Credits: Compagnia della Bellezza

Come asciugare i capelli corti

Hai fatto il grande salto nel vuoto e hai deciso di buttarti su un taglio corto? Brava! Ci vuole coraggio perché questo taglio ha delle piccole insidie per quanto riguarda l’asciugatura e lo styling.

Prima di tutto, che siano lunghi o corti, lisci o ricci, i capelli temono le alte temperature e la fortuna dei capelli corti è la possibilità di utilizzare un getto d'aria quasi fredda. Proprio per questo i capelli corti crescono molto in fretta: sono sottoposti a minori stress rispetto alle lunghezze XXL.

Un piccolo trucco che tantissime non conoscono sta nel non asciugar completamente i capelli. Basterà asciugarli pe metà con phon a bassa temperatura e inizia poi a lavorarli con l’aiuto di cere e sieri: giocando con le mani potrai focalizzarti sullo styling e allo stesso tempo terminerai di asciugare completamente i capelli.

Se hai un taglio molto corto parti dalla parte inferiore e passa alla parte superiore senza perderci troppo tempo: in questo modo acquisteranno volume e spessore.

Riproduzione riservata