Credits: Shutterstock

Che tipo di capello hai? Ecco come riconoscere il proprio tipo di capelli

Seguici

Capelli, capelli, capelli: ma non sono mai tutti uguali questi capelli! Ognuna di noi ha una tipologia esclusiva, con delle precise caratteristiche morfologiche.

Lisci, ricci, ondulati, lanosi o crespi: ogni tipologia possiede un nome specifico e possono essere identificati a seconda di alcuni parametri di riferimento: forma, spessore e flessibilità. Vediamoli insieme!

Lisci, ondulati o ricci: tre tipologie

Capelli lisci

Si chiamano lissotrichi i capelli completamente lisci e in alcuni casi anche rigidi. A sezione tonda, possono essere grossi e forti a seconda dell'origine della popolazione di appartenenza oppure molto sottili e delicati, a volte anche leggermente ondulati per lo stesso motivo. 

Capelli ondulati

I cimotrichi invece sono quelli tendenzialmente ondulati a sezione ovale. 

Capelli ricci

Mentre gli ulotrichi sono riconosciuti come quelli molto ricci e crespi, a sezione piatta. 

Devi sapere che, se è vero che nasciamo con una certa tipologia di capello, è anche vero che potrebbe non rimanere lo stesso per sempre: infatti, nel corso della vita, può subire variazioni di forma e dimensione, cambiando non solo a seconda di alcune condizioni organiche, ma anche a seconda dell'età. 

Tale situazione è assolutamente normale, pertanto la parola d'ordine in questo caso sarà: vietato spaventarsi (inutilmente).

Come riconoscere il proprio tipo di capelli

Fondamentale per capire la propria tipologia di capello è imparare a riconoscere sia il diametro del capello che la sua forma, cosicchè risulti più facile comprendere quali prodotti e servizi preferire, il che mi sembra sempre un'ottima idea, non credi?

A questo punto vorrei evitare di annoiarti con pipponi che parlano di millimetri di corteccia minimi e massimi perciò ho pensato di semplificare il tutto in questo modo: per individuare il diametro del capello sarà sufficiente prenderne uno tra le dita e valutarne la consistenza, con un po' di allenamento e sensibilità si riuscirà ben presto ad identificarlo senza alcuna fatica. 

Le caratteristiche di ogni tipologia

A questo punto non ti rimane che scoprire quelle che sono le caratteristiche di ogni tipologia.

Capelli fini 

- maggiore resistenza all'umidità,

- maggiore fragilità, 

- difficoltà alla pettinatura con una predisposizione all'aggrovigliamento,

- difficoltà nel rimanere in piega.

Capello più grossolano 

- minore resistenza all'umidità,

- maggiore resistenza ai trattamenti chimici,

- maggiore resistenza alla messa in piega,

- maggiore resistenza in generale. 

Normali e/o medi

Questi presentano particolarità intermedie tra quelle dei capelli fini e quelle dei capelli grossi.

A questo punto non mi resta che lasciarti all'esplorazione del tuo capello, curiosa di sapere a quale tipologia appartieni. 

Se sei curiosa di saperne di più, mandaci un direct message su DMBeauty.  Useremo le vostre domande per creare i prossimi articoli! 

Riproduzione riservata