Wavy look

Nome tecnico: beach waves, ovvero onde da spiaggia. Così viene definito dagli hair stylist quel mosso che vuole replicare lo stile capelli open air delle surfiste californiane. Uno stile disinvolto e naturale ripreso anche sulle passerelle della primavera-estate. Quest’anno lo abbiamo visto da Mila Schön, Diane von Fürstenberg e Lacoste. Ma fa tendenza anche sul red carpet: Jennifer Lopez e Sarah Jessica Parker esibiscono onde spettinate ad arte pure con l’abito lungo.

Ti piacerebbe provarle subito? «Anche in assenza di sale e sole, non è poi così difficile» dice Pier Giuseppe Moroni, direttore artistico di Wella Italia. «Con un po’ di manualità, prodotti e attrezzi giusti, le beach waves sono alla portata di tutte. Unico requisito richiesto, la lunghezza necessaria per lavorare le ciocche: i capelli devono arrivare almeno al mento».

Capelli: prova il look wavy

Vuoi i capelli mossi come quelli delle surfiste californiane? Segui le dritte dell’esperto per realizzare onde morbide e spettinate ad arte. Perfette anche in città

Guarda i mossi delle celeb

Le onde morbide e destrutturate si creano facilmente anche con una piastra piccola, lavorando solo sulle lunghezze.

Questo divertente tutorial ci mostra come trasformare dei capelli lunghi e lisci con l'aggiunta di onde sulle lunghezze e creando delle ciocche colorate

Capelli lisci? Dai volume

«Dopo lo shampoo tampona i capelli e applica una mousse volumizzante» spiega Moroni. «Massaggia bene il prodotto sulle lunghezze come faresti con una crema per il corpo e asciuga con il phon a bassa velocità. Pettina e dividi i capelli in 5 o 6 sezioni, spruzza su ogni ciocca un po’ di lacca light e fai di ciascuna una treccia. Attenzione: non devono partire dall’attaccatura per non gonfiare troppo l’acconciatura e non devono essere troppo strette».

Per un effetto ancora più “californian girl”, vaporizza su ogni ciocca uno spray al sale marino: non rovina i capelli ma definisce le onde come fa la salsedine. «Ferma le trecce con un elastico» continua Moroni «e ripassale a una a una con la piastra. Aspetta che si siano raffreddate, scioglile e spettinale con le mani impregnate di olio per i capelli». Per creare più volume, dai una spazzolata a testa in giù .

Capelli ricci? Ammorbidisci

Il tuo obiettivo è domare l’effetto crespo. Inizia usando uno shampoo specifico, risciacqua bene e tampona con l’asciugamano. Poi distribuisci su tutta la lunghezza un conditioner senza risciacquo e passa il phon.

Quando i capelli saranno asciutti, puoi scegliere tra due percorsi. «Il primo prevede l’uso di bigodini grossi (l’ideale sarebbero quelli termici)» spiega Moroni. Ma come applicarli? «Le ciocche devono essere ben tirate indietro e la piega tenuta in posa per almeno mezz’ora. Nel caso dei bigodini normali, una passata con il phon è necessaria per fissare la piega».

Styling con il ferro ondulante

La seconda possibilità è creare lo stesso effetto con un ferro ondulante, meglio se di forma conica.

«Anche in questo caso, prima dello styling vaporizza ciocca per ciocca un po’ di spray al sale. Quando la piega è pronta, sciogli i boccoli che si saranno formati pettinandoli con le mani inumidite da una mousse idratante o da un olio per capelli.
Non usare la spazzola per evitare l’effetto gonfio».

Riproduzione riservata
dmbeauty

1508 posts 337k followers

Make up your life

Beauty cards