Fashion Fringe

ALZA IL VOLUME

Il raccolto anni Sessanta è un must dell’inverno. Ecco come realizzarlo in 5 minuti.

Cotona al massimo le radici sulla parte alta, spruzza un po’di lacca. Quindi raccogli i capelli a banana. Una fascia e il gioco è fatto.

Dal boy cut al finto caschetto. Dal mosso in versione “cittadina” al look anni Sessanta. Ecco le tendenze forti dell’inverno per rinnovare subito la tua immagine

Modella le ciocche. I ciuffi più corti si ribellano? Dai una texture speciale ai capelli: aggiungi sempre un tocco di cera modellante (ci sono anche quelle invisibili) per fissare bene le ciocche.

Usa il gel. Con i prodotti fissanti puoi cambiare look alla frangia: dividila in ciocche e portala di lato oppure realizza un ricciolo a virgola, il “tirabaci”.

Stira le punte. Se hai i capelli ricci evita la frangia: il rischio è una testa-a-fungo. Attenzione anche alle “rose” che, a volte, non permettono l’aplomb perfetto.

Oso un corto mini

Si chiama “boy cut”, taglio da ragazzo, il corto del momento e ha linee ben definite e decise. È piatto sulle tempie, ma aggiunge volume sulla parte alta della testa. Si porta con la frangia mini “ad archetto” oppure un po’ asimmetrica, cioè più lunga da una parte. In ogni caso, lascia la fronte sempre libera al contrario del pixie cut che si porta con un ciuffo allungato.

Per quanto riguarda il colore, sta meglio con  le tinte piene e decise che aggiungono grinta al look. Un consiglio: per evitare l’effetto maschiaccio, non trascurare il make up. Applica un tocco di rossetto, meglio rosso, sempre molto femminile.

Mi faccio la frangia

La più attuale, lunga e piena, parte dal centro della testa e copre le sopracciglia. Si porta in due modi: con il caschetto ben disegnato e pieno, in stile anni Sessanta. Oppure con le maxi lunghezze, effetto anni Settanta deciso, come piaceva all’attrice Jane Birkin. In entrambi i casi, preparati a utilizzare spesso spazzola, phon e piastra: i capelli dovranno essere sempre lisci e ordinati.

Disegno il ciuffo

Più versatile della frangia è il ciuffo portato di lato che permette look sempre diversi. L’idea più originale l’ha proposta in passerella Anna Sui: una ciocca a virgola in mezzo alla fronte che riprende la pettinatura della ballerina degli anni Trenta Josephine Baker, da osare con un look sera.

Li porto mossi

La tendenza wavy continua anche per l’inverno in una versione più “cittadina”. Traduzione: l’effetto bagnato perde punti a favore di onde più ordinate ed eleganti.

Se hai già i capelli ricci non dimenticare di aggiungere al beauty prodotti in grado di controllare l’effetto crespo e modellare le ciocche. Sei liscia? Nessun problema. Gli apparecchi di nuova generazione permettono di creare movimenti sofisticati in pochi step. Scegli un arricciacapelli se desideri un mosso più definito e una piastra a tre se, invece, preferisci un’ondulazione più naturale.

La riga è perfetta

Laterale o centrale (magari elaborata, a treccina): quest’anno la scriminatura è sempre ben definita. Per realizzarla hai bisogno di un pettine a coda con i denti fitti e sottili.

Vado di (finto) carré

Sembra proprio che questo sia l’anno della mezza lunghezza. Tra le celeb fanno tendenza i long bob (i caschetti che arrivano all’altezza del mento) mentre sulle passerelle ha spopolato il finto carré. È un’ottima soluzione per cambiare pettinatura senza tagliare.

Puoi realizzarlo anche tu in 3 semplici step. Con la parte bassa dei capelli fai una treccia continua: ti servirà da base per la pettinatura. Cotona la lunghezza con un pettine a denti fitti e dividila in tre sezioni. Quindi arrotola le tre ciocche su se stesse come attorno a un grosso bigodino e fissale in tre punti nascosti con forcine dello stesso colore dei capelli.

Riproduzione riservata
dmbeauty

2.218 posts 379k followers

Make up your life

Beauty cards