Credits: Shutterstock

Acconciatura da sposa: come sceglierla in base al vestito

Seguici

Affinché l'hair styling sia perfetto, deve essere coordinato (anche) con l'abito

Nel giorno del matrimonio l'abito della sposa deve esprimere tutta la sua essenza, senza stravolgere la sua personalità ed essere in perfetto equilibrio anche l'acconciatura dei capelli.

Lo scenario delle acconciature da sposa degli ultimi anni vede da un lato acconciature legate ad uno styling più classico, dall'altro la presenza di tagli, acconciature ed accessori più moderni, dai minimal ai più avanguardisti. 

L'acconciatura non deve mai essere too much, cioè risultare sovrabbondante, ma deve armonizzarsi con l'intero outfit della sposa. L'hair look  serve a legare infatti in modo equilibrato tutti gli accessori della sposa (abito, dettagli sartoriali, applicazioni, tessuto, stile, ricami, applicazioni e così via), quindi sta alla bravura delle stylist dell'atelier bilanciare l'insieme in modo gradevole.

In questo articolo vedremo una selezione di acconciature distinte in base allo stile e all'abito a cui si adattano e a quello per cui sono sconsigliate.
Quale sarà la tua?

Capelli sciolti

E un'acconciatura semplice e romantica, impreziosita da una treccia che incornicia la sommità del capo come se fosse una coroncina.

Stile: in virtù del suo effetto disinvolto, questa acconciatura è perfetta per abiti in stile boho chic, bohémien e un po' gipsy, o ispirati agli anni '70.

A quale abito è adatta: indicata per abiti con scollatura a décolleté, senza spalline e in genere per modelli che prevedono le spalle completamente scoperte. I capelli sciolti infatti non "disturbano" i dettagli sartoriali su collo e spalle (proprio perché assenti).

Sconsigliata se: l'abito ha un collo particolare e le maniche, oppure con uno scollo "accollato" che prevede il petto molto coperto. I capelli sciolti sono sconsigliati inoltre anche per quei modelli arricchiti da molti dettagli sartoriali applicati sul busto, perché potrebbero coprirli.

Coda alta

È una coda elaborata, ben curata nei dettagli che la impreziosiscono, come ad esempio le onde e il nodo realizzato con i capelli stessi.

Stile: romantico e sensuale, ma nello stesso tempo fresco e giovanile.

A quale abito si adatta: perfetta per i modelli con ampia scollatura posteriore a V, perché richiama l'attenzione proprio sulle spalle, mettendole in primo piano.

Sconsigliata se: l'abito presenta un dettaglio sartoriale proprio sulla parte posteriore, come ad esempio un fiocco annodato dietro al collo oppure un ricamo in pizzo: la coda "importante" potrebbe appensantire il look o rubare la scena all'abito.

Capelli corti

Giochi di forcine applicate in modo non casuale rendono i capelli corti più glamour e più adatti ad un contesto sposa. Si possono inoltre realizzare dei finti chignon, simulando una chioma più lunga, oppure creare delle piccole onde. Tutti espedienti che arricchiscono i capelli corti con l'illusione di maggior volume e pienezza.

Stile: minimale, essenziale, contemporaneo.

A quale abito si adatta: idealmente per tutti i tipi di abiti, soprattutto quelli accollati, dalla linea verticale e pulita. Più che i dettagli sartoriali, in questo caso conta lo stile dell'abito da sposa che deve essere possibilmente essenziale.

Sconsigliata se: l'abito è in stile principessa o dalle linee elaborate. E poi per sposarsi in corto ci si deve davvero sentire a proprio agio!

Chignon basso laterale

È un'acconciatura morbida che prevede ciuffi appoggiati delicatamente sulla fronte e capelli non troppo tirati. I capelli si raccolgono in modo fintamente casuale, ma in realtà ogni particolare è studiato.

Stile: romantico, neo-classico

A quale abito è adatta: indicata per abiti mono spalla oppure che hanno un dettaglio sartoriale sul lato opposto (un fiore, dei ricami, delle pietre preziose). Il raccolto laterale bilancia la figura, riequilibrandola.

Sconsigliata se: in realtà, non c'è un abito al quale questa acconciatura non si abbina, dato che è un nuovo classico che nelle acconciature sposa sta prendendo molto piede.

La treccia

Nelle sue varie versioni (a spiga di grano o a tre capi), la treccia introduce una nota molto trendy nell'hair look sposa. È infatti l'alternativa al raccolto, che incontra il gusto di chi ama le acconciature né troppo semplici né troppo elaborate. Se realizzata di lato, ravviva molto la figura da sposa nel suo insieme.

Stile. shabby chic, bohemién, fresco.

A quale abito è adatta: per abiti con spalline, con scollo a V oppure per abiti asimmetrici, perché la treccia laterale ribilancia l'armonia delle proporzioni. Per rendere valorizzare ulteriormente il look della sposa, si possono inserire tra i capelli alcuni dettagli che richiamino l'abito stesso.

Sconsigliata se: l'abito ha una linea troppo classica (stile principessa) con la scollatura rotonda, oppure molto ricco di pizzi e fiocchi, perché creerebbe un effetto troppo da bambola.

Raccolto morbido che incornicia il viso

È un'acconciatura che forma una sorta di corona intorno al volto; i capelli sono raccolti morbidamente in uno chignon che aggiunge volume ai lati della testa. A seconda del gusto, le ciocche possono essere fissate con dei fermagli preziosi.

Stile: da romantico ad estroso: con i giusti dettagli, questa acconciatura può declinarsi in effetti differenti, esprimendo la personalità della persona. Basta aggiungere strass, pietre, fiori e fiocchi per personalizzarla.

A quale abito si adatta: ideale per abiti con scollo a cuore, con bretelline e, in genere, per tutti quei modelli che richiedono abbinamenti studiati tra capelli e dettagli sartoriali applicati sulla parte superiore: quest'acconciatura infatti bilancia la figura senza lasciare il viso troppo scoperto (non a tutte piace il classico chignon tirato!) né coprire l'abito.

Sconsigliata se: l'abito ha uno stile minimal o è particolarmente accollato.

Chignon alto

I capelli sono raccolti sulla sommità del capo, tirati all'indietro in uno chignon più o meno voluminoso e fissati da un accessorio retrò. Questa acconciatura slancia la figura ed allunga il collo.

Stile: classico, retrò, sofisticato

A quale abito è adatta: ideale per abiti dallo stile retrò, anche un po' sontuosi e sognanti. Si abbina sia alle linee ampie (stile principessa) che alle linee verticali e scivolate (stile impero).

Lo chignon alto è perfetto per chi si sposa in inverno, dato che agli abiti si abbinano coprispalla d'effetto oppure pellicce voluminose che potrebbero essere "disturbati" da acconciature basse.

Sconsigliata se: l'abito hao uno stile sbarazzino e fresco perché non si armonizzerebbe.

Chignon composto

È un'acconciatura realizzata con i capelli tirati verso l'alto in stile ballerina classica. Lo chignon è a ciambella, più o meno voluminoso, e lascia fronte e lati del viso scoperti.

Stile: minimale, raffinato, classico.

A quale abito è adatta: in genere per tutti i modelli, e in particolare agli abiti carichi di dettagli sulla parte superiore.

Sconsigliata se: l'abito ha una linea molto essenziale, perché renderebbe l'insieme troppo rigoroso.


I disegni del servizio sono stati realizzati a mano con pennarelli e acrilico da Annalisa Colonna, stilista di moda e fashion blogger. Laureata all'Università Progettazione della Moda all'Università di Firenze e perfezionata presso il Polimoda, ha disegnato per le più importanti griffe di moda, occupandosi (anche) di haute couture e sposa. Più di 500 creazioni sposa corredano il suo portfolio stilistico.

Riproduzione riservata