capelli scalati

Capelli scalati? Yes, please! Il taglio passepartout che piace a tante e dona a tutte

Stanno bene a tutti i tipi di capelli, a patto di scalarli quel tanto che basta a "movimentarli". Chi lo decide? È la tipologia di capello a comandare! Solo dopo, viene la moda. Leggi i consigli degli esperti

Se ben realizzato, il taglio scalato valorizza qualsiasi capigliatura. E di molto. 

Ricci, lisci, mossi: tutti i capelli possono essere scalati, e trarne vantaggio. Stesso discorso per lo spessore del capello (doppio o fine) e per la lunghezza. Tutto sta nella tecnica con cui si scalano le ciocche, i punti in cui si interviene l'ampiezza del dislivello tra una ciocca e l'altra.

Inoltre, i tagli scalati non passano mai di moda. Negli anni si possono registrare scalature più o meno accentuate, ma sostanzialmente restano dei passepartout da calibrare alla forma del viso e alla tipologia del capello.

Come scegliere il taglio scalato, dunque? Per rispondere a questa domanda, chiariamo un primo dubbio sui termini, cioè "scalati" e "sfilati".

Qual è la differenza tra taglio scalato e taglio sfilato?

Partiamo dall'obiettivo dei differenti tagli: il taglio scalato mira a dare volume ai capelli; quello sfilato, al contrario, cerca di sfoltirli.

Di conseguenza, il taglio scalato è più indicato per i capelli da fini a normali e da lisci a mossi; il taglio sfilato, invece, è perfetto per i capelli robusti e per chi ha tanta massa.

Tuttavia, queste sono indicazioni di massima. «Per un risultato "multidimensionale" si possono infatti combinare le due tecniche - dicono da Les Garçons de la Rue.

capelli scalati

Un taglio scalato di Jean Paul Mynè

In cosa consiste il taglio scalato?

«Per realizzare il taglio scalato, si sezionano ciocche di diversa lunghezza: alcune vengono tagliate più corte - continuano gli hair stylist - questa tecnica serve a dare più volume e movimento».

Un taglio scalato ben riuscito? «Quello in cui non si vedono "scalini" netti, ma che risulta fluido e equilibrato, e ciò vale soprattuto per i capelli medi e lunghi.

capelli scalati medi

Un taglio scalato di Z.One Concept

Capelli fini e capelli spessi: come cambia lo scalato

I capelli fini non devono essere molto scalati, altrimenti rischiano di impoverirsi ulteriormente. E sembrare così ancora più sottili. «Per rendere i capelli fini più voluminosi, si scala leggermente sulle lunghezze, senza creare troppi dislivelli».

Diverso è il caso dei capelli spessi: «più si effettuano scalature pronunciate, più aumenta il volume». Del resto, i capelli doppi e spessi mantengono maggiormente la piega, che con un taglio scalato, acquista un movimento naturale.

Tagli scalati medi

Capelli scalati

Un taglio scalato con dislivelli molto pronunciati, proposto da Davines. Ideale se hai capelli doppi e...tanti! Sceglilo, inoltre, se ti piace l'effetto piega un po' wild.

Capelli scalati mossi

capelli scalati medi

Ecco un taglio con scalature graduali che "si nascondono" con il resto dei capelli. È perfetto anche per i capelli fini e lisci, poiché i capelli scalati consentono di realizzare pieghe mosse bellissime, partendo dai capelli lisci naturali. Di Compagnia della Bellezza.

Capelli scalati

Un esempio di un taglio medio scalato solo sulle punte per aumentare il volume dei capelli. È indicato se hai i capelli da fini a molto fini, poiché questa tecnica, a differenza del taglio pari, evita l'effetto ultra-piatto. Di Z.One Concept.

Capelli lunghi scalati

capelli scalati lunghi


Scalare le lunghezze dei capelli molto lunghi permette di ottenere un movimento naturale che fa sembrare i capelli più voluminosi e in maggiore quantità. È importante però chiedere di non scalare troppo, se si hanno i capelli sottili. Un taglio lungo scalato di Wella.

Come si realizza il taglio sfilato?

Il taglio sfilato consiste nello sfoltire i capelli solo in alcuni punti, usando forbici seghettate o un rasoio (noto anche come "sfilzino"). È una tecnica che serve a dare leggerezza alla pettinatura, e per questo viene usato sui capelli doppi con tanta massa.

capelli scalati

Un esempio di taglio sfilato proposto da Wella.

Tagli capelli medi scalati e sfilati

capelli scalati lisci

Un taglio di Cotril in cui sono state usate entrambe le tecniche: scalato e sfilato. Le scalature sono evidenti nei dislivelli sul ciuffo laterale; le sfilature, invece, sono quelle operate sulle punte, per sfoltirle. L'effetto finale è decisamente rock!

Tagli capelli lunghi scalati a punta dietro

capelli scalati a V dietro

La tipica V che si realizza nella parte posteriore dei capelli è perfetta per i capelli molto lunghi, dalla struttura mediamente spessa.

I capelli fini tendono a svuotarsi in fondo, a mano a mano che crescono: relizzare una punta triangolare sarebbe controproducente, poiché creerebbe un effetto disordinato e sciupato. Meglio riservare questo taglio a chi ha tanta massa e quel mosso naturale effetto dipinti rinascimentali. Saranno senz'altro valorizzati!

Tagli capelli lisci scalati

capelli scalati lisci

Se hai i capelli lisci, chiedi scalature lievi ben graduate giusto lungo le lunghezze: otterrai un taglio armonico che ti libererà dall'effetto-incubo "Maria Maddalena".

Un'idea è quella proposta da Framesi: i capelli restano lisci ma leggermente movimentati dalle scalature che degradano dolcemente verso il basso. Certo, se li stiri con la piastra l'effetto è ancora più marcato! 

Tagli capelli corti scalati

capelli scalati corti

I capelli corti sono quelli in cui ci si può divertire di più con le scalature. È proprio la struttura del taglio che richiede di scalare in vari punti per adattarlo al perimetro della testa. Inoltre, un taglio corto scalato è più versatile perché puoi movimentarlo a piacimento con gel e cere. In alto, una proposta di Compagnia della Bellezza.

Ciuffo scalato

ciuffo scalato

Medi, lunghi o corti che siano, i tagli con ciuffo scalato hanno il potere di cambiare l'immagine con poco. Non c'è bisogno, infatti, di fare grandi sforbiciate per apparire diverse. E poi un ciuffo scalato è più facile da maneggiare rispetto a uno dritto che cade pesantemente sugli occhi. Il motivo? Hai meno materia da lavorare con cere e gel. Che, quindi, sfida la forza di gravità!

In alto una proposta di Wella.

Riproduzione riservata
dmbeauty

1508 posts 337k followers

Make up your life

Beauty cards