Taylor Swift: l’evoluzione del suo hairstyle da country a glam-pop

Credits: Getty Images

Con la popolarità il look della cantante statunitense ha subìto una trasformazione incredibile: ha accantonato la musica country e i lunghi ricci biondo miele per uno stile più grintoso e ammiccante

Taglio shag(gy) e chic, labbra rosso vitaminico e occhi da gatta ammalianti grazie a un semplice tratto di matita nera (e ciglia finte). Tutto questo è Taylor Swift. Oggi naturalmente. Perché il suo attuale long bob una decina di anni fa era una lunga e voluminosa chioma bionda.

Sembra lontanissimo il 2006 quando Taylor Swift ha esordito nel mondo della musica country con il suo primo album omonimo. Inseparabile dalla sua chitarra, ha incantato tutto il mondo con il suo look acqua e sapone e i suoi capelli ricci.

Con la popolarità però il suo stile ha subito una trasformazione incredibile: oggi Taylor non solo ha accantonato la musica country tradizionale a favore di sonorità pop più commerciale, ma anche il suo beauty look si è fatto più adulto e ammiccante. Insomma una crescita artistica rispecchiata anche dalle evoluzioni del suo stile, sia in fatto di moda, sia per quanto riguarda l'hairstyle. Vuoi ripercorrere la sua storia con noi?

Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Foto

L'evoluzione del suo hairstyle

Nel 2006, l'anno del suo debutto, la cantante originaria della Pennsylvania, ma cresciuta a Nashville, sfoggia una chioma tutta ricci e un make up appena accennato, fresco e luminoso. Nei due anni successivi, tra il 2007 e il 2009 il look resta comunque leggero e romantico grazie anche ad acconciature morbide ed eleganti e a un trucco semplicemente delicato.

È nel 2010 che assistiamo alla prima vera trasformazione di Taylor Swift: la cantautrice statunitense abbandona infatti i suoi amati ricci e sceglie di sfoggiare una chioma lunga e super liscia, arricchendola poi di una frangia piena e bombata. Ma la versione 'spaghetto' non dura molto e, in men che non si dica, eccola tornare all'adorato mosso, alle sue onde morbide e voluminose e a un look più wild e frizzante. Questa volta però il suo hairstyle viene 'stravolto' da un taglio netto e un long wavy bob decisamente più glam e pop.

Agli inizi del 2015 Taylor Swift ci stupisce ancora una volta con un ulteriore cambio di look: i capelli sono tagliati in un caschetto spiccatamente bon ton con l'immancabile frangia che nel giro di qualche mese si tinge di una tonalità biondo chiaro platino, e si trasforma in un morbido ciuffo laterale mentre la piega viene movimentata da onde appena accennate.

Taylor ha quindi momentaneamente abbandonato il suo celebre, caldo (e forse troppo scontato) biondo miele per una nuance più fredda, elegante e cool. A occhio nudo sembra un patinage omogeneo e invece no: si scovano sempre delle geniali micro sfumature più chiare o più scure che solo un hair stylist con mano certosina può essere in grado di creare. Davvero invidiabile!

Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Credits: Getty Images
Foto

Beauty look

Ma i capelli non sono l'unico 'dettaglio' invidiabile della bella cantante: che ne dici delle sue lunghe gambe? E della sua pelle di porcellana? Il segreto del look fresco di Taylor è una base leggera e uniforme: utilizza sicuramente un fondotinta, anche per coprire le imperfezioni di una pelle giovane, ma senza appesantirlo con contouring estremi. Il tocco di luce è dato da un blush dai toni rosati o color pesca e le texture scelte dall'idolo delle più giovani sono quasi sempre matt.

Al contrario degli adorati rossetti rossi: sul palco come nella vita privata non smette mai di sfoggiarli. Agli inizi della sua carriera aveva sempre labbra nude oppure gloss leggermente rosati, finché per un servizio fotografico per la rivista Allure le applicano un rosso squillante: da quel momento se ne innamora e lo 'indossa' in ogni occasione (ha addirittura chiamato un album 'Red').

Anche per quanto riguarda il make up occhi Taylor ha una netta preferenza per il classico eyeliner nero o il kajal, che estende verso l’esterno in un cat eye sottile e raffinato. Non mancano poi le polveri dai toni browny, del bronzo o del rame, che esaltano al massimo l’azzurro dei suoi occhi insieme alle immancabili ciglia finte, visibili ma mai esagerate.



Riproduzione riservata