Attenzione con lo scrub

Sappiamo tutte che per una profonda pulizia occorre partire da un'esfoliazione una volta alla settimana. Ma, il più delle volte, per fare in fretta, noi donne, ammettiamo di utilizzare sotto la doccia, lo stesso prodotto che utilizziamo per il corpo.

Non va bene perché per il viso occorrono formule dai microgranuli molto più piccoli e delicati per non andare a ledere la pelle con microlesioni in cui si possono poi annidare i batteri.

8 errori sulla pulizia del viso (da non fare)

La pulizia del viso è il primo gesto di bellezza quotidiano, ma sei sicura di praticarla nel modo più giusto? Scopri gli errori più comuni

#SkinRevelation è un progetto Philips Beauty che nasce in collaborazione con le profumerie Douglas e Donna Moderna. L’obiettivo? Aiutare tutte le donne ad ottenere una pelle perfetta. Nella tappa di Bergamo gli esperti hanno affrontato molte tematiche riguardanti la cura della pelle.

Il primo gesto di bellezza deve essere la pulizia del viso. Perché proprio grazie a questo semplice atto tutti i trattamenti successivi riescono a penetrare al meglio nell'epidermide e a svolgere la loro azione di booster, anti-age, o semplicemente di nutrimento e idratazione.

Ma non bastano un buon detergente e un dischetto per poter affermare con certezza che la nostra pelle è pulita. Magari risulterà anche detersa, ma non sempre i due verbi possono essere considerati sinonimi. Anzi, in molti casi, anche i piccoli gesti quotidiani che ci sembrano così facili e che ripetiamo abitualmente, risultano invece essere totalmente sbagliati per la nostra pelle.

Scopri tutti gli errori che abitualmente facciamo, senza saperlo o rendercene conto.

Pulisci in profondità senza stressare la pelle

Da qualche tempo si può puntare sulle acquemicellare e sui prodotti bifasici.
Si  tratta, da una parte, di una soluzione acquosa in cui sono presenti delle micelle di  tensioattivi in grado di  catturare in un gesto ogni tipo di impurità, sebo e trucco; dall'altra del perfetto mix di acqua e olio in grado di eliminare anche il make up più waterproof. Questi prodotti sono in grado di eliminare in pochi istanti i residui di trucco e impurità.
Per chi invece punta ad ottenere una pulizia profonda e delicata, in commercio può trovare dispositivi che, grazie a piccole spazzoline rotanti dalle delicate setole, riescono a pulire in profondità la pelle, eliminando qualsiasi residuo di trucco e sporco, anche sotto la doccia. Basta applicare un po’ del prodotto scelto sulla spazzolina e lasciare che le setole della spazzolina detergano in profondità i pori del viso.

Due volte al giorno

Anche se non ti trucchi, non fare l'errore di non pulire la pelle la sera.

Soprattutto se vivi in città, pulviscolo e impurità si depositano sulla superficie offuscando il colorito che rischia di diventare spento e grigio.

Detergi la pelle la mattina per eliminare il sebo della notte e la sera per pulire la fatica del giorno!

Occhio agli occhi

Il make up waterproof è comodissimo, soprattutto per chi pratica sport costantemente, ma, per eliminarlo, occorre un cosmetico specifico che rispetti la delicata zona perioculare.

Evita quindi di strofinare vigorosamente gli occhi, perché non solo potrebbe irritare la delicatissima zona ma anche causare l'insorgere delle anti-estetiche palline chiamate xantelasmi.

Prodotti a risciacquo

Se preferisci per la pulizia del viso cosmetici a risciacquo, per non stressare la pelle evita l'acqua quella troppo calda o troppo fredda.

E utilizza un tonico addolcente successivamente per riequilibrare il film idrolipidico.

Non un sapone a caso

Non utilizzare il comune sapone per le mani per detergere il viso: è necessario capire la tipologia di pelle che ti caratterizza, se hai l'epidermide secca e sensibile, dovrai scegliere una texture per pelli delicate, idratante e lenitivo.

Se, invece l'hai grassa, allora è bene optare per uno opacizzante e sebo-regolatore. Mai il contrario.

Non scordare il tonico

Il tonico è una lozione a base di sostanze che aiutano la pelle a mantenere inalterato il grado di acidità.

Già, perché un Ph alterato può essere la causa di brufoli, discromie, acne, pelle spenta e opaca. Ecco perché va utilizzato sempre dopo la detergenza e mai prima!

Cambia di texture

I cosmetici non sono adatti per tutte le stagioni: così come fai il cambio di guardaroba devi anche fare il cambio di beauty-case. Le texture ricche e cremose che si adattano perfettamente ai climi freddi, non vanno però bene per il viso in estate perché rischia di occludere i pori con la sua pesantezza. Al contrario per i climi più caldi ci sono i gel che idratano costantemente la pelle senza appesantirla. Attenzione quindi ad investire bene sulla formula ideale per la stagione che stai vivendo. Un ultimo consiglio (anzi due): un paio di volte l'anno punta su una pulizia professionale... e poi puoi pensare di investire in un apparecchio tecnologico per la pulizia del viso in grado di aiutarti durante la tua beauty routine settimanale.

Riproduzione riservata
dmbeauty

2.218 posts 379k followers

Make up your life

Beauty cards