Credits: Getty Images

8 tipi di frangia da provare (almeno una volta nella vita)

Seguici

Chi non si è mai tagliata la frangia scagli la prima pietra! Tutte, prima o poi, siamo inciampate nella famosa sforbiciata, ma hai scelto il giusto stile? Scoprilo con noi

C'è frangia e frangia. In base alla forma del viso, al nostro look e alle abitudini di ogni giorno esiste uno e un solo tipo di frangia perfetto per te. Hai poco tempo per lo styling? Allora scegli la laterale. Sei appassionata di tagli boysh? La frangia corta è la risposta a tutti i tuoi dubbi. 

Ecco otto ispirazioni di look e qualche piccolo trucco da conoscere per fare la frangia e, finalmente, non pentirsene mai più.

Frangia divisa

Credits: Mondadori photos

Sbarazzina, poco impegnativa e dallo styling facile. La frangia divisa, tanto amata dalla It girl Jeanna Damas è perfetta se vorresti dare il famoso colpo di forbici, ma non sai gestire al meglio questa pettinatura. Più corta al centro e leggermente più lunga ai lati, va rigorosamente portata con la riga al centro e, meglio ancora, se abbinata a delle beach waves. Questo tipo di taglio, infatti, valorizza al meglio i look mossi e dalle punte disordinate.

Sceglila se hai un viso lungo e squadrato: metterà ancora più in risalto i tuoi lineamenti raffinati.

Frangia folta


Credits: Mondadori photos

È il sogno di molte, ma in poche possono permettersela. Capelli folti, pieni e corposi insieme a un viso minuto sono l’ideale per questo hairlook. Perfetta se hai i capelli lisci e grossi, ma adatta anche a chi ha tempo e pazienza per acconciarla ogni giorno.

Sceglila in abbinamento a un long bob leggermente mosso, dove le lunghezze vengono scompigliate dalle onde naturali della tua chioma.

Frangia ad arco

Credits: Mondadori Photo

Non lo sai, ma se anche tu sei inciampata, almeno una volta nella vita, in un folle taglio di forbici e hai scelto la frangia, probabilmente hai optato per la soluzione ad arco. Piena e corposa, con gli ultimi ciuffi laterali leggermente più lunghi è la scelta perfetta per i visi triangolari.

Sceglila anche se hai i capelli lisci e senza volume: ti permetterà di donare un po’ di movimento alla capigliatura.

Frangia corta

Credits: Mondadori photos

Pixie cut fa rima con frangia corta. Spesso, anzi spessissimo, i tagli di capelli più corti e dal look mannish vengono accompagnati da piccole frange che, a volte, sembrano appena accennate. Un hairstyle decisamente sfidante e che non è adatto a tutte.

Perfetto per i visi più minuti e per chi non ha paura di passare dal parrucchiere spesso, anzi molto spesso. I tagli corti, infatti, sono i più difficili da gestire ed è fondamentale affidarsi a un bravo hairstylist.

Frangia XXL

Credits: Mondadori photos

Chiamata anche frangia berlinese, fra tutte è sicuramente la più ricercata e, allo stesso tempo, la più complicata. Riuscire a convivere con una frangia dalle lunghezze così importanti da nascondere le sopracciglia ed arrivare a filo degli occhi può essere davvero sfidante. Qui gli elementi in gioco sono tantissimi: la cura, lo styling, il ritocco continuo e non solo.

Sceglila se hai tanto coraggio e voglia di occupartene, ma evitala assolutamente se hai il viso tondo: rischieresti solo di accentuare ulteriormente l’effetto.

Frangia dritta

Credits: Mondadori photos

I trend fanno giri infiniti e poi tornano (un po’ come gli ex fidanzati) ed è il caso di dirlo anche della frangia dritta che, senza se e senza ma, torna a dominare gli hairstyle della stagione direttamente dagli anni ’90. Un taglio netto e deciso, senza scalature ai lati.

Sceglila se hai capelli dritti come spaghetti, in questo modo ti sarà più facile gestirla senza dare troppo peso all’hairstyling. Non dimenticare, in questo caso di utilizzare un prodotto lucidante per darle risalto: visto la mancanza di forma è meglio puntare sul finish glossy.

Frangia a trapezio

Credits: Mondadori photos

È stata la passione delle mamme degli anni ’80 e ’90. Sfoglia tra le tue vecchie foto e vedrai che, almeno una volta, troverai un’immagine di te da piccola con la frangia a trapezio.

Riconoscerla è semplice: parte dal capo e si apre sulla fronte, con l’aggiunta di maxi volume. Sceglila se hai la fronte bassa e se vuoi che l’attenzione ricada sul tuo sguardo. Sconsigliatissima a chi ha i capelli grassi: deve essere sempre perfettamente pulita per non risultare pensate.

Frangia laterale

Credits: Mondadori photos

Non chiamatale ciuffo, la frangia laterale è tutt’altra cosa. Non troppo corposa e lunga, arriva appena sopra le sopracciglia, e portata di lato guidata dalla riga dei capelli. La frangia laterale è la perfetta via di mezzo tra un ciuffo e una classica frangia e, prima o poi, tutte l’abbiamo portata. Questo hairstyle viene spesso utilizzato per temporeggiare tra un taglio e l’altro: quando la frangia è troppo lunga, ma non abbastanza per fissare un appuntamento dal parrucchiere.

Un look molto raffinato, perfetto per chi ama portare raccolti bassi e non rinuncia mai a un piccolo accessorio tra i capelli come le pins con perle che dettano tendenza nell’ultimo anno.

A chi sta bene? A tutte, senza se e senza ma.

Riproduzione riservata