Bellezza made in corea

Segreti e trucchi di bellezza dalla Corea

La pelle perfetta, priva di imperfezioni e luminosa si raggiunge con un metodo quasi scientifico e con una osservanza religiosa. Parola di Coreane

Dall’importazione coreana delle BB cream nel mercato occidentale - avvenuta ufficialmente nel 2011 - i trend di bellezza made in Corea stanno vivendo un periodo di gloria. Sì, perché tutte vogliamo conoscere i segreti della pelle perfetta delle donne orientali, che in fatto di skincare hanno dimostrato di saperci fare. È di matrice coreana, infatti, l’invenzione di prodotti di successo come, appunto, le già menzionate BB cream, cioè le creme viso idratanti perfezionatrici dell’incarnato, le maschere in tessuto dalle molteplici funzioni, le black mask in carbone dall’effetto detox o, ancora, le nuove lozioni che fungono da evoluzioni del tonico.

Per le Coreane la cura della pelle è qualcosa di più di una semplice attenzione quotidiana, ma assume un significato più ampio che rivela un approccio olistico alla bellezza. Prendersi cura della propria pelle diventa una parte essenziale del proprio benessere globale. Ecco, quindi, che lo skin care si struttura in formule e rituali ben precisi che pongono la pelle prima di tutto: ci si può truccare e struccare, ma la pelle “deve” essere perfetta, priva di ogni imperfezione e possibilmente luminosa. Qualsiasi make up, in fondo, riesce meglio su una pelle bellissima. Si parte dalla pulizia, tanta pulizia, e si prosegue con idratazione mirata e costante, senza dimenticare i filtri solari che preservano il capitale giovinezza (e mantengono il candore tanto amato in Oriente).

Non è un caso che la K-beauty (come la chiamano in gergo le beauty addicted) affascini le giovanissime dai 20 ai 35 anni, meglio conosciute come Millennials, che ambiscono ad una pelle perfetta a prova di selfie e che non mostri i segni di una vita frenetica.

Beauty routine coreana in 10 passaggi

Al fine di raggiungere la perfezione, la beauty routine coreana prevede dieci passaggi da compiere tutti i giorni, sia al mattino che alla sera, per iniziare e concludere la giornata. Pronte a seguirli tutti?

1) Si fa una pulizia del viso con un detergente a base oleosa;
2) si rimuovono ulteriormente i residui di olio e trucco con un prodotto da risciacquo (mousse, schiuma, sapone);
3) due volte alla settimana, si esfolia la pelle con un gommage con microgranuli (la frequenza può diminuire se si ha pelle delicata);
4) è il turno del tonico (tradizionale);
5) segue il tonico più "innovativo", cioè la essence lotionun nuovo prodotto che serve a rinnovare l’epidermide: più corposo del tonico tradizionale, è simile ad un fluido molto leggero;
6) due volte alla settimana, si coccola il viso con la maschera, meglio se in tessuto imbevuto di principi attivi concentrati. Si sceglie in base al proprio tipo di pelle. Un esempio? SkinActive Hydra Bomb di Garnier propone 3 tipi di maschere in tessuto studiate per ogni esigenza: idratante opacizzante per pelle mista o grassa, idratante energizzante per pelle da dissetare, super idratante lenitiva per pelle secca e sensibile;
7) la beauty routine coreana in dieci passaggi prosegue con l’applicazione del siero;
8) non manca un idratante specifico per il contorno occhi;
9) arriva finalmente un idratante, come lo intendiamo in Occidente;
10) chiude la serie una crema con fattore di protezione solare (di giorno) e una crema da notte (la sera).

Riproduzione riservata
dmbeauty

2.218 posts 379k followers

Make up your life

Beauty cards