Come truccarsi per mascherare le imperfezioni della pelle

Seguici

Scopri le tecniche a prova di make up artist per camuffare con il trucco i difetti, persistenti o passeggeri, della pelle

<p><br></p>


L'arte del trucco non consiste solo nell'esaltare i pregi, come dei begli occhi grandi, una bella bocca carnosa, ma molto spesso anche nel camuffarne i "difetti", soprattutto se questi incidono sull'armonia e la bellezza di un volto. Si badi bene che, per difetti, si intendono foruncoli inaspettati, macchie, discromie, gonfiori e non di certo altre caratteristiche (ad esempio un naso importante o delle mascelle particolarmente pronunciate) che possono tramutarsi in punti di forza se sfoggiati con orgoglio e carisma.

In questo articolo scopriremo come mascherare le imperfezioni della pelle grazie alle tecniche di trucco professionale, andando a sfatare alcuni miti e credenze. 

1. Nascondere un brufolo

Si sa, spesso i brufoli possono spuntare nei momenti meno opportuni, come prima di una festa o di un evento importante. Il consiglio principale è quello di non provare a "strizzarlo" pochi minuti prima: rischieresti di peggiorare la situazione aumentando il rossore circostante oltre a disseminare e "spargere" i germi anche su altre zone del viso.

Osservando l'inestetismo, ci accorgeremo che il colore imperante risulta essere il rosso. Per un intervento di trucco last minute, quindi, armati di un correttore verde a lunga tenuta, applicalo direttamente sulla zona interessata e sfumane i contorni con il polpastrello o una spugnettina, per poi fissare il tutto con la cipria.

È molto importante che il correttore verde scelto non sia troppo liquido, questo perché potrebbe "scendere" facilmente, considerata la natura volumetrica dell'inestetismo. Successivamente, copri tutto con il fondotinta, come di consueto, e aggiungi un ulteriore strato di cipria.

2. Camuffare le borse sotto gli occhi

Hai dimenticato di mettere i cucchiai in freezer la sera prima e hai collezionato poche ore di sonno? Niente paura, il trucco può venirti in aiuto anche in questo caso. Come? Semplicemente grazie alla tecnica del chiaroscuro. Non cercare di "nascondere" le borse sotto gli occhi con un correttore liquido: peggioreresti solo la situazione, in quanto questo inestetismo non è di genere cromatico, bensì volumetrico. Il correttore rischierebbe di inserirsi tra le pieghettine tipiche della zona.

Scurendo la parte interessata, invece, otterrai un tipico effetto di "smagrimento", ebebne sì, proprio come indossare un tubino nero! Munisciti allora di una matita e/o ombretti scuri (marroni o neri, a tua discrezione) rigorosamente opachi e sfuma la parte inferiore dell'occhio con un pennello a penna morbido per diminuirne otticamente il gonfiore. Provare per credere!

Per aumentare l'effetto correttivo, applica la matita o il kajal nero anche nella rima interna dell'occhio per scurirla.

3. Coprire le occhiaie

Allarme occhiaie che non se ne vanno? Prova a metterti davanti allo specchio, vicino ad una fonte di luce naturale e cerca di capire se le tue occhiaie virano verso il blu o verso il viola. Nel primo caso, dovrai scegliere un correttore che tenda all'arancio/salmone; nel secondo è indicato un correttore beige/giallastro. Questo perchè anche nel trucco, come in arte, vige la regola dei colori complementari: se sovrapposti, si eliminano e neutralizzano a vicenda.

Applica il prodotto sulla zona scura e picchiettalo con il polpastrello per uniformarlo al meglio. Fissa il tutto con una cipria in polvere libera molto leggera, magari a abse di amido di mais o seta, ma mettine davvero pochissima altriementi si depositerà nelle pieghette espressive dell'occhio durante il giorno!

Esiste un problema di occhiaie costanti che può essere collegato alla mancanza di ferro, una leggera anemia o carenze alimentari. In tal caso consulta il tuo medico di base per pensare assieme ad una cura integrativa adatta a te!

4. Coprire cicatrici e macchie del viso

Questa azione risulta una delle più difficili, anche per i make up artist professionisti. Questo perchè alcune macchie tendono al colore marrone, una delle gradazioni più complesse da neutralizzare, proprio perchè questa nuance è considerata già di per sè neutra. In questo caso sarà bene procurarsi un correttore ad altissima coprenza del colore esattamente combaciante con quello della pelle, da applicare solo dopo aver idratato alla perfezione la zona.

Per le cicatrici, invece, è utile avvalersi dell'aiuto di un prodotto siliconico (primer o prodotti specifici professonali) in grado di creare un film "riempitivo" atto a poter procedere con correttore e fondotinta in superficie.

Nota bene: le cicatrici non sempre si riesce a coprirle alla perfezione e non sono, comunque, sempre da considerare un difetto: prova a vederle come un segno distintivo! Prendi come esempio celebrità quali Paola Turci o Tina Fey, che evitano di camuffarle.

5. Rendere la pelle liscia e uniforme

La tua pelle non presenta particolari problemi, ma risulta nel complesso poco liscia a causa di pori dilatati, rughette o vecchie cicatrici dovute all'acne?

Innanzitutto va capita la causa dell'inestetismo. Se hai la pelle spessa con pori molto evidenti, è molto probabile che sia intossicata. Realizza almeno una volta a settimana uno scrub detossinante in grado di eliminare le cellule morte.

Se la tua pelle "tira" a causa della secchezza, cerca di bere molta acqua e di idratarla mattina e sera con creme particolarmente ricche, emollienti e lenitive. Scegli una maschera extra nutriente da realizzare almeno una volta a settimana o da applicare prima di coricarti per farla agire durante la notte.

Per un effetto immediato e last-minute scegli un primer viso a base siliconica grazie al quale potrai ottenere una base viso dall'aspetto più setoso.

Stendi poi un fondotinta dall'effetto soft-focus in grado di diffondere otticamente la luce e donarti un aspetto uniforme. I nuovi prodotti HD fanno al caso tuo.

Riproduzione riservata