Come truccare gli occhi di ogni forma: a palla, piccoli, cadenti…

/5

Vuoi uno sguardo magnetico e penetrante? È tutta questione di make-up! Scegli il trucco giusto in base alla forma dei tuoi occhi: individua il tuo tra queste tipologie e scopri il modo migliore per valorizzare il tuo sguardo

Vediamo make-up occhi favolosi sui red carpet o sulle riviste, e ci piacerebbe tanto riprodurli su di noi, vero? Ma al di là della tecnica, siamo sicure che quel tipo di trucco possa funzionare per la nostra tipologia di occhio? Perché il trucco sta tutto lì, ovvero scoprire cosa è corretto e funziona in base alla forma, e non solo cosa ci piace vedere sulle altre! Ecco allora 7 tipologie di occhio e il make più adatto a valorizzare ogni forma.

Occhi grandi e sporgenti

La stilista e attrice Nicole Richie ha gli occhi sporgenti, detti anche “a palla”. Se la osservi struccata vedrai che l’occhio si proietta verso l’esterno facendo sì che sotto si formi una specie di borsa, e sopra una palpebra mobile molto alta.

Sono occhi grandi che hanno bisogno di un trucco da "medio" a "intenso" per camuffarne la sporgenza. Più l’occhio viene scurito con l’ombretto, sopra e sotto, e più si riequilibra, perché i colori scuri rimpiccioliscono e fanno “arretrare”. Se hai questa tipologia di occhio il trucco perfetto è lo smoky eye. Di giorno potrai tenerlo più leggero e usare colori naturali con un finish opaco, la sera potrai osare colori più scuri ed intensi con un finish metallico e luminoso. Funzionano bene anche la matita nera messa nella rima interna dell’occhio e molto mascara.

Nicole Richie che ha occhi sporgenti e grandi, li trucca correttamente adottando lo smokey eye

Occhi piccoli, “a fessura”

Se hai gli occhi come quelli di Kate Hudson, piccoli e a mò di fessura, funziona un trucco nude, leggero e luminoso. Se per gli occhi grandi e sporgenti abbiamo visto che i colori scuri rimpiccioliscono e fanno arretrare l’occhio, in questo caso dovrai fare il contrario: colori chiari e luminosi lo ingrandiranno.

Sulla palpebra mobile usa tonalità avorio o crema. Nel solco tra la palpebra mobile e quella fissa scurisci con un colore medio e naturale di ombretto, come il tortora o il pesca, e poi allunga questa sfumatura verso l’esterno al di fuori dell’occhio. In questo modo, gli darai un po’ di profondità in più e lo allungherai, senza appesantirlo.

Per la rima ciliare inferiore scurisci leggermente tra le ciglia con l’ombretto tortora e poi metti all’interno dell’occhio una matita color burro, che otticamente lo ingrandisce e lo illumina. Infine, impregna bene tutte le ciglia col mascara, una per una, portandole verso l’alto e verso l’esterno. Il mascara è fondamentale per questo tipo di occhio perché può davvero “aprirlo” e farlo sembrare più grande, se messo con cura.

Credits: Getty Images

Kate Hudson ha occhi piccoli che trucca adottando uno stile nude per non rimpicciolirli ulteriormente

Occhi incappucciati o con palpebra cadente

Nella versione più “giovane” l’occhio incappucciato è quello dell’attrice Jennifer Lawrence, mentre nella versione più “matura” è quello dell’attrice Helen Hunt. L’occhio incappucciato dunque non è solo una questione di età (che la palpebra fissa si rilassa e cade coprendo quella mobile!), ma è anche una conformazione dell’occhio che da giovani è più contenuta, e col passare degli anni si accentua.

Se anche tu hai questa forma di occhio e la palpebra fissa copre quella mobile, l’unico modo per correggerla efficacemente è scurirla con una sfumatura più scura a partire dalla rima ciliare superiore, e che poi verrà sfumata verso l’alto e verso l’esterno. Come abbiamo già visto i colori medio-scuri fanno arretrare, ed è ciò di cui abbiamo bisogno in questo caso! La rima inferiore dell’occhio invece è bene lasciarla abbastanza naturale, perché aiuta a far risaltare il lavoro fatto sopra e a far percepire l’occhio più “liftato”.

Credits: Getty Images

Jennifer Lawrence ha occhi incappucciati che corregge truccandoli di scuro nella parte superiore

Occhi incavati

Gli occhi incavati o infossati che dir si voglia, sono quelli con il solco tra la palpebra fissa e quella mobile molto accentuato, che crea un’ombra scura e li fa appunto percepire incavati, un po’ come quelli dell’attrice Ambra Angiolini.

Se hai gli occhi di questa tipologia, piccoli o grandi che siano, devi far attenzione a non scurirli troppo con l’ombretto, soprattutto nel solco tra le palpebre, perché rischieresti di incupirli ulteriormente. Funziona bene una definizione delle rime cigliari superiore e inferiore con matita o eye-liner, tanto mascara, e un ombretto con stesura leggera e omogenea, di un colore di intensità media.

Credits: Getty Images

Ambra Angiolini ha occhi incavati che trucca in modo leggero per non accentuare il solco tra le palpebre

Occhi a mandorla

Se hai dei perfetti occhi a mandorla come quelli di Beyoncé... sei fortunata! Sono gli occhi più equilibrati che permettono molte tipologie di trucco e possono essere facilmente valorizzati. Se sono a mandorla e grandi via libera a smokey eyes anche intensi, se sono piccoli non scurirli troppo, stai su tonalità medie.

Avendo una palpebra mobile ben visibile e abbastanza spaziosa funziona una definizione della rima ciliare superiore fatta con matita o eye-liner, e allungare un po’ la coda verso l’esterno dell’occhio accentua la loro bella forma allungata. Alternativa allo smokey eye, se l’occhio è piccolo, è di tenere la palpebra mobile chiara e scurire il solco tra le palpebre con un ombretto di intensità media, la cui sfumatura si allunghi leggermente oltre la fine dell'occhio. Per la rima ciliare inferiore opta per una definizione infra-ciliare con dell’ombretto al posto della matita, che si ricolleghi alla sfumatura superiore del solco.

Credits: Getty Images

Beyoncé ha grandi occhi a mandorla facilmente valorizzabili con tanti stili di make-up

Occhi cadenti

L’attrice Katie Holmes ha gli occhi cadenti, però quando concentra il trucco occhi solo sulla palpebra superiore e accentua le ciglia, sembra che questo problema non esista più! Se anche tu hai occhi che guardano all’ingiù dovresti usare la stessa tecnica: fai una sfumatura medio-scura sulla palpebra mobile cercando di non seguire la forma dell’occhio per non assecondarla (dato che cade!) ma sfuma l’ombretto verso l’alto e metti molto mascara.

Lascia la rima ciliare inferiore pulita in modo che l’effetto “lifting” dell’occhio sia ancora più evidente. Se non hai molta manualità con le sfumature prova con due pezzettini di scotch di carta: posizionali diagonalmente a 45 gradi alla fine dell’occhio e sfuma l’ombretto da lì in su, poi rimuovili e sfuma ancora la linea netta lasciata dallo scotch per renderla più naturale.

Credits: Getty Images

Katie Holmes ha occhi cadenti che sa come valorizzare puntando su ciglia ben definite e trucco concentrato sulla palpebra superiore

Occhi vicini

Quando gli occhi sono vicini, come quelli dell'attrice Hayden Panettiere, basta lasciare la parte vicina al naso e fino a metà occhio chiara e luminosa, e invece definire e scurire da metà occhio in poi, allungandosi qualche millimetro oltre la fine dell’occhio. Delle ciglia ben curvate e mascara abbondante aiutano ad allungare. Un piccolo trucco che ha un grande effetto: lavora bene le ultime 4/5 ciglia tirandole con il mascara verso l’esterno, vedrai che effetto di allungamento immediato avrai!

Hayden Panettiere ha occhi vicini, punta su mascara intenso e trucco che si concentra da metà occhio verso l'esterno

Ora sai come truccare i tuoi occhi? Ricorda che per ottenre un buon trucco occhi devi "prepararli" con un primer occhi perchè matite, eye liner e ombretti abbiano una resa migliore e siano più resistenti, e che per completare lo sguardo devi considerare anche le sopracciglia!

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te