Credits: Shutterstock

Come truccare gli occhi grandi: consigli, tecniche e le icone a cui ispirarsi

Seguici

Tecniche, segreti e consigli per un trucco capace di valorizzare gli occhi grandi, senza penalizzarne la bellezza

Non sono certo un difetto, ma in alcuni casi gli occhi grandi "necessitano" di essere ridimensionati, perché magari nella struttura complessiva del viso spiccano troppo, mettendo in secondo piano la bellezza degli altri particolari (bocca, naso, fronte o zigomi).

Se gli occhi sono troppo granditondi o sporgenti, nel viso può evidenziarsi uno squilibrio di proporzioni che però, se vuoi, puoi correggere con il trucco. Per raggiungere lo scopo è indispensabile conoscere la tecnica giusta del make up occhi che mascheri le dimensioni e, nello stesso tempo, dia intensità allo sguardo.

Cosa ti occorre: 

matita nera o marrone, kajal per l'interno occhi, mascara, ombretto nei toni da scuri a medi.

Twiggy, l'icona degli occhi grandi

Un'icona dagli occhi grandi è senz'altro la modella degli anni '70 Twiggy, nota per il suo sguardo da cerbiatta evidenziato da spesse righe di eyeliner nero, un trucco tipico dell'epoca.

Oltre all'eyeliner, le abbondanti passate di mascara applicato sulle ciglia inferiori (di solito controindicate sugli occhi grandi) hanno contribuito a rendere iconico il make up dell'ex top model britannica. 

Come valorizzare gli occhi grandi con il trucco

L'occhio grande deve essere contornato da un tratto di matita per gli occhi, sia sopra che sotto, partendo dall'interno. La sfumatura deve essere poi portata verso l'esterno, allungandola maggiormente sulla palpebra. Per un effetto pulito, è molto importante che la matita sia ben temperata e stesa il più possibile attaccata alle ciglia.

Se la palpebra è molto ampia di per sé non necessita di essere ulteriormente evidenziata con una mezzaluna di ombretto in chiaroscuro, che dà profondità e allarga lo sguardo.

L'occhio grande è il tipico occhio (probabilmente l'unico) con cui sta bene il trucco pieno a tutta palpebra, meglio se in toni non troppo chiari.

Come usare la matita scura

Ecco un altro esempio di trucco per gli occhi grandi (nella foto, la modella Karlie Kloss).

Traccia una riga di matita scura sui bordi di entrambe le palpebre e sfumala verso l'esterno. Non preoccuparti di fare linee sottili: gli occhi grandi reggono bene anche le righe spesse.

Effetti grafici e ispirazioni

Il make up indicato per gli occhi grandi è d'impatto ma nello stesso tempo facile. L'occhio dovrà essere completamente contornato sia sopra che sotto, partendo dall'interno, senza mai spezzare la linea a metà palpebra.

Perfetti tutti gli effetti grafici perché supportati da una buona porzione di palpebra da...riempire! 

Credits: Shutterstock

Come truccare la parte inferiore dell'occhio

Di grande aiuto è l'applicazione del kajal (o matita scura waterproof) all'interno della rima palpebrale inferiore, per stringere otticamente il perimetro dell'occhio.

Però ricorda: il mascara non va applicato sulle ciglia inferiori, ma solo su quelle superiori, insistendo su quelle più esterne.

Occhi grandi: gli errori da non fare

No agli ombretti troppo chiari sotto l'arcata sopraccigliare, cioè subito sotto le sopracciglia. In generale, non vanno bene tutti gli ombretti madreperlacei o shimmer nei toni chiari, applicati a tutta palpebra.

Gli eventuali ombretti chiari vanno messi solo nell'angolo interno dell'occhio: molto meglio usare ombretti scuri, intensificando la sfumatura verso l'esterno.


Occhi grandi e sporgenti

L'attrice Susan Sarandon è un esempio di occhi grandi e sporgenti. In questo caso, gli occhi vanno contornati dalla matita scura, sia sopra che sotto, e allungati con gli ombretti: il più chiaro nella parte interna dell'occhio, il più scuro nella parte esterna, cercando di realizzare una mezzaluna che li renda meno tondi e sporgenti.


Attenzione alle sopracciglia

Un occhio grande viene valorizzato da un sopracciglio ampio e un po' spesso: no quindi alle sopracciglia iper sottili (stile Marlene Dietrich) né a quelle troppo corte, che penalizzerebbero lo sguardo. Meglio invece non depilarle troppo e seguire la forma naturale dell'osso orbitale.

Delinea quindi le sopracciglia verso l'alto, allungando il più possibile il disegno verso l'esterno.

Riproduzione riservata