home page rossetti copia

Rossetti: un colore per ogni esigenza di trucco

Rosso, beige, rosa o prugna? Le 4 famiglie principali dei colori del rossetto ci giungono in aiuto per risolvere le nostre esigenze estetiche più comuni. Scopri come

Scegliere il rossetto

Scegliere il rossetto può essere un gioco da cui lasciarsi influenzare dall'estro del momento; ma può anche rispondere ad esigenze estetiche momentanee, come ad esempio cancellare la stanchezza, rendere i denti più bianchi, enfatizzare paradossalmente le labbra...

Nelle prossime pagine, scopri quale tonalità di rossetto ti aiuta a risolvere quale situazione pratica. Non tutti i must di stagione arrivano per ragioni di moda, anzi...i colori sono i principali alleati per valorizzare noi stesse.

Rossetto rosso: carattere e personalità

Ammirato spesso da lontano, il rossetto rosso fa parte di uno quei trucchi che donne di tutte le età non osano indossare.

Eppure il rosso sulle labbra ringiovanisce e cancella la stanchezza dal viso. Oltre a far sentire più sicure e quindi più sciolte nei movimenti: il risultato che ne consegue è fascino dispensato a tutto spiano.
Il segreto della magia del rossetto rosso consiste nei suoi pigmenti accesi che illuminano la carnagione, attenuano le rughette e, soprattutto, catturano l'attenzione.

Per abituarsi al rossetto rosso bisogna fare la prova di indossarlo per una giornata intera, magari quando si resta in casa e non si teme di aver sbagliato nuance. A proposito di nuance, alla mora si addice il rossetto rosso caldo con punte di arancio e alla bionda la tonalità più fredda del rouge, arricchita cioè di punte di blu.

Rossetti naturali: delicati e passe-partout

Per rossetti naturali si intendono tutte le gradazioni dei beige che vanno dai rosati agli aranciati, rispondendo sempre al diktat di non colorare troppo le labbra, ma di avvicinarsi il più possibile al colore di esse.

Si tratta di passe-partout che non solo vestono le labbra con discrezione, ma tornano utili per ritoccare il rossetto durante la giornata anche se la si è iniziata con un altro colore di rossetto.

Di sera, i rossetti naturali sono il compagno ideale dei trucchi molto...smokey, poiché, mettendo in sottotono la bocca, danno enfasi allo sguardo.

Da usare in quantità massicce, con un'avvertenza: evitare i rossetti "beige-beige" se non si è decisamente biondissime o nerissime di capelli. Le castane, le rosse e le bionde color miele hanno infatti bisogno di maggior pigmenti, come appunto i beige tendenti al rosato o all'aranciato a cui si è accennato poc'anzi.

Rossetti rosa dalla gamma infinita

A dispetto di quello che si crede, il rosa non è facilissimo da portare. Quanto meno sulle labbra.

La gamma di rosa copre infinite variazioni sul tema: scegliere il rosa giusto per la propria carnagione può essere un'impresa ma anche un divertimento. È meglio evitare il rosa "Dolly", effetto Barbie, che sta bene solo alle giovanissime così come il rosa schocking che può sconfinare facilmente nella volgarità.

Meglio optare per i toni pesca, stemperati da una punta di beige, che riscaldano l'incarnato più di un rossetto neutro.

Rossetti prugna per valorizzare il sorriso

I rossetti nei toni del prugna ottengono i migliori risultati estetici su chi ha la pelle chiara. Dal mirtillo al melanzana tutte le tinte vanno bene, soprattutto se illuminate con una punta di gloss.
Per un effetto ottico, il rossetto prugna valorizza il sorriso accentuando il candore dei denti.

Riproduzione riservata
dmbeauty

2.444 posts 403k followers

Make up your life

Beauty cards