Naturale e sofisticato, il rossetto nude è un vero must have della stagione

Seguici

Sembra un rossetto facile, ma ha un suo proprio vademecum che va rispettato. Altrimenti l'effetto slavato è assicurato. Tutti i segreti del make up artist

Di solito è il primo colore di rossetto che si acquista quando ci si comincia a truccare le labbra: il rossetto nude è discreto, e dona un aspetto curato. Per lo stesso motivo le tonalità neutre sono amate da chi non sa vedersi con il colore sulle labbra, e rifugge qualsiasi accenno di rosso o di rosa intenso.

Da qualche stagione, il rossetto nude sta conoscendo un successo senza fine, grazie anche all'effetto Meghan Markle, fan indefessa del genere. 

Sei appassionata di beauty? Segui il nostro canale Instagram @dmbeauty dedicato alla bellezza: tanti consigli pratici ed ispiraizoni per il tuo everyday make up e la cura della pelle.

Come si sceglie il rossetto nude?

Per non sbagliare, leggi la nostra guida al rossetto più naturale per antonomasia, con i suggerimenti del make-up artist Claudio Fratoni. E guarda le nuance di nude: sono tante quante quelle delle labbra (naturali).

«Il rossetto nude si sceglie in base alla carnagione e al tipo di effetto che si vuole ottenere - spiega l'esperto - possiamo scegliere un tono su tono con la nostra pelle per un effetto molto sofisticato oppure leggermente più rosato per un aspetto più lezioso e angelico».

Quanti colori di "nude" esistono?

«In realtà i rossetti nude sono delle gradazioni di beige (dal rosato all'avorio) che "coprono" la bocca con una tonalità simile a quella delle labbra naturali. L'intento del rossetto è quello di mimare il reale colore che si ha per natura. Sarebbe più corretto parlare di effetto nude del rossetto, perché a rigor di logica un rossetto nude dovrebbe essere totalmente trasparente».

Credits: Mondadori Photo

Nella foto, Dior Addict Lacquer Stick nel colore: Natural Rose, una tonalità che ravviva le labbra chiare con i toni della rosa del deserto.

La scelta giusta dipende dalla carnagione

La gamma dei rossetti nude è potenzialmente infinita perché infinite sono le tonalità delle labbra. Si va dal rosa carne a quello antico, passando per i beige più o meno caldi, fino ad arrivare alla nuova tonalità inventata qualche anno fa: il "grege", l'unione di beige e grigio.

«È un colore che simula perfettamente quello esistente in natura, di solito sta bene a quasi tutte - continua il truccatore - anche se per non sbagliare è meglio acquistare un rossetto nude che si adatta all'incarnato. Si tratta di una classica regola valida per tutti i rossetti, ma diventa ancora più fondamentale per quelli dall'effetto nude».

Nella foto in alto Rouge Satin di Sephora, rossetto satinato, tonalità: N. 04, No Make Up.

L'importanza del sottotono

Se la tua pelle ha un sottotono freddo, le tonalità leggermente rosate sono quello che ti stanno meglio.
Se, invece, la tua carnagione è ambrata oppure ha un sottotono caldo, il rossetto effetto nude più indicato per te è quello che contiene pigmenti beige.

Come scoprire il proprio sottotono? Con i consigli dell'armocromia, la disciplina che studia le armonie fra i colori. Esponi il polso alla luce del sole: se le venuzze sono bluastre hai un sottotono freddo, se invece tendono al verde, vuol dire che il tuo sottotono è caldo.

Nella foto in alto rossetto L'Absolu Rouge di Lancome, colore N. 130. Un rossetto cremoso, morbido come un lip balm.

Come truccare gli occhi se le labbra sono nude

Il rossetto nude è perfetto per bilanciare un trucco occhi importante come ad esempio lo smokey eyes oppure la matita kajal nera. In realtà, per evitare l'effetto slavato, è bene che gli occhi non siano troppo in sottotono. 

«Personalmente sconsiglio di truccare gli occhi sul beige o con altre tinte incolori, perché il risultato può penalizzare il viso nel suo insieme. Meglio optare per un trucco occhi un po' più accentuato che dia vivacità allo sguardo. Questo non vuol dire però sposare l'abbinata occhio truccatissimo e bocca nuda, ma orientarsi verso ombretti in toni neutri saturi (bronzo, tortora, champagne ecc.) con moltissimo mascara».

Nella foto in alto Hydra Shiny Lip Stylo di KIKO, rossetto che combina l'efficacia idratante di un balsamo con un rilascio colore intenso. Tonalità: 01.

Smokey eyes e kajal nero con il rossetto nude

Ami truccare gli occhi di scuro? Per equilibrare l'effetto drammatico dello sguardo, resta neutra sulle labbra con un bel rossetto delicato. Sotto due esempi da prendere come ispirazione.

Nella foto in alto rossetto liquido di Astra, tonalità LovelyBride.

Nella foto in alto Dramatically Different™ Lipstick Shaping Lip Colour di Clinique, colore: 09, in Real Life. Rossetto brillante dalla linea sagomata con un cuore di idratante.

Fondotinta e fard mai troppo scuri

Quando si indossa il rossetto nude, occhio a realizzare la base giusta: «il fondotinta deve sposarsi con la carnagione e il blush deve armonizzarsi il rossetto, altrimenti l'effetto sarà anni 90 (viso truccatissimo e bocca cancellata)» - conferma Fratoni.

Non dimenticare di scolpire il viso. «Inoltre per far sì che l'effetto nude valorizzi il viso (anziché spegnerlo), esegui il contouring: i giochi di luci e ombre su zigomi, fronte e mento bilanciano un rossetto che su alcuni visi - soprattutto i più chiari - può risultare piatto».

Nella foto in alto, rossetto CreamyLove di ClioMakeUpShop, tonalità HoneyNude, un beige caldo tendente al marrone gourmand per labbra golose e rimpolpate.

No alla matita più scura del rossetto

Un errore classico da non fare con il rossetto nude? La classica matita scura effetto anni '80 alla Pamela Anderson. Bandite tutte le matite mattone, benvenute quelle neutre. «Per un risultato ottimale, è bene che siano un filo più chiare del rossetto e mai il contrario». In commercio esistono matite apposite per i rossetti naturali che definiscono le labbra (che in questo caso necessitano di maggiore definizione!) senza stacchi di colore. 

Nella foto in alto in alto Fenty Beauty Mattemoiselle Plush Matte Lipstick: un rossetto mat a lunga durata dal colore intenso. Tonalità Thicc: un nude leggermente rosato. In esclusiva da Sephora.

Il rossetto nude sta bene a tutte?

«Non proprio! - avverte il make-up artist - L'effetto neutro del rossetto non valorizza la bellezza di tutte le donne: i volti dai lineamenti molto marcati o con forme molto accentuate (come ad esempio a forma di triangolo o quadrato) dovrebbero evitarlo o, se non possono farne a meno, optare per un nudo "acceso", cioè dai toni che tendono al corallo e al rosato».


<p><br data-mce-bogus="1"></p>


Nella foto in alto Labello Crayon Lipstick, balsamo labbra a forma di matitone per nutrire e colorare. Colore: Nude.

Come capire se il nude ti sta bene

In effetti, il rossetto ultra-naturale non è facile da portare, perché tende a spegnere il viso. «Per capire se ti sta bene basta farti un selfie in piena luce: se cancelli subito la foto, non è certo un rossetto che ti sta a meraviglia! Ma una cosa che non mente mai è l'autocritica: se fai parte dell'esercito di donne che si trucca sempre, appena sveglie, forse ti sentirai più a tuo agio con il colore!» - conclude l'esperto.

Nella foto in alto Rossetto Brillantissime di Douglas Collection. La formula cremosa di questo rossetto dona alle labbra una idratazione, lucentezza e luminosità uniche.


Riproduzione riservata