A lezione di selfie perfetto: non solo trucco

Credits: Shutterstock

Come fanno le star a scattarsi selfie perfetti? E a trovare la giusta luce per il viso? Scoprilo con i consigli degli esperti del fashion system e del make up artist delle star

In un video-clip girato qualche anno fa per una nota compagnia telefonica americana, Kim Kardashian dava consigli sul selfie perfetto. «Posa con uno specchio, tieni giù il mento e scatta 300 foto». E poi, ovviamente, scegli quella che ti piace di più. Non si è mai compreso quanta verità ci fosse nelle sue affermazioni, così com'è nello stile della regina dei selfie. Che ci ha ormai abituato alle sue bizzarrie condite da un po' di sana autoironia.

Sicuramente, se si volessero mettere in pratica le regole "made in Kardashian" su come scattare il selfie perfetto ci vorrebbe tanto - ma tanto - tempo. A noi comuni mortali non resta che velocizzarci apprendendo una tecnica infallibile che ci garantisca al primo colpo foto da non cestinare. Anzi, da condivedere su social e whatsapp.

Qual è? Questione di luce del viso, innanzitutto, ma anche di inclinazione del capo e uso sapiente dello smartphone. Certo, anche il make up fa molto, ma non è tutto.

Nel workshop, organizzato da Samsung per presentare il nuovo modello Samsung Galaxy S9, abbiamo incontrato Simone Belli, truccatore delle star, Julian Hargreaves, fotografo di moda, che ci hanno spiegato come scattare il selfie perfetto.


Come truccarsi per il selfie perfetto 

1. No all'effetto lucido

Spesso le fotocamere hanno il difetto di amplificare l'impressione di avere un viso lucido, anche sulle pelli che normalmente lucide non sono. Prima di truccarti per un selfie, dimentica parole come "glow" e "illuminante", anche se nella vita di tutti i giorni ti regalano un'impareggiabile effetto sano.

«Evita, in particolare, polveri iridescenti nella zona occhiaie, soprattutto se avrai una fonte di luce intensa e laterale: il tentativo di illuminare il viso può penalizzare il risultato finale della foto» specifica il make up artist Belli. «La tua priorità deve essere combattere l'effetto lucido nella zona T del viso, cioè fronte, mento e naso, in particolare sulle narici».

Credits: Samsung

2. Prepara il viso con il primer mat

Il primer giusto per i selfie è opacizzante. Le nuove formulazioni hanno la capacità di "asciugare" sì la pelle ma nello stesso tempo di idratarla. Se preferisci una base ancora più perfezionante, opta per i primer leggermente colorati che uniformano il viso in modo molto naturale. Oltre a rendere il viso mat, il primer opacizzante cancella la stanchezza e controbilancia il riflesso della luce che può creare difetti in realtà inesistenti.

Nella gallery guarda la selezione di primer a prova di selfie.

PREP & MATTE

Primer opacizzante idratante di LANCOME

Minimizza i pori per migliorare la copertura del fondotinta e controllare l'effetto lucido, durante tutto il giorno. Ha una texture leggera che dona freschezza e idratazione.

ORIGINAL SKIN

Pore Perfecting Cooling Primer di ORIGINS

Una mousse formulata con Silica e Pigmenti Minerali opacizza la pelle mentre la tecnologia "al ghiaccio" rilascia un’esperienza sensoriale rinfrescante. In vendita nei punti vendita selezionati di Sephora e online.

The POREfessional Matte Rescue

Gel invisibile di BENEFIT 

È un primer che assorbe l’eccesso di sebo all’istante, minimizza i pori e lascia la tua pelle liscia e levigata. Contiene polvere di diamante, conosciuta per le sue proprietà opacizzanti. In vendita da Sephora.

Foto

3. Opacizza la zona T

Subito dopo la preparazione del viso con il primer, opacizza ulteriormente la zona T con una cipria compatta mat. Se ci fai caso, il naso è la zona del viso che in un selfie viene presa più da vicino, ed è spesso quella che non ci piace. Ecco perché il naso deve sempre essere ultra-opacizzato.

«Procedi, quindi, picchiettando la polvere compatta direttamente sulla pelle "nuda" per assorbire l'eventuale sudore» spiega il make up artist «se applichi la cipria in polvere sul viso già truccato con fondotinta fluidi, rischi di eliminare il trucco: per gli scatti da vicino si adottano tecniche di make up diverse da quelle della vita di tutti i giorni». Per comodità, usa pure i polpastrelli. 

<p data-mce-style="text-align: justify;" style="text-align: justify;">La cipria a prova di fotocamera da smartphone? È siliconica, dalla capacità "riempitiva" di <strong>linee d'espressione</strong> (che potresti avere sulla fronte) e <strong>pori dilatati</strong> (sul naso). Proprio come la<strong> Cipria compatta HD </strong>di<strong> Make Up For Ever</strong>.</p> Credits: Samsung - Make Up For Ever

La cipria a prova di fotocamera da smartphone? È siliconica, dalla capacità "riempitiva" di linee d'espressione (che potresti avere sulla fronte) e pori dilatati (sul naso). Proprio come la Cipria compatta HD di Make Up For Ever.

4. Applica un prodotto uniformante

È il turno di un prodotto per la base vero e proprio. Ideali per i selfie sono i "nuovi prodotti" ibridi che fungono da alternative al fondotinta. «Uniformano l'incarnato in modo molto naturale, riflettono la luce e la controllano: anche per questo sono detti "prodotti soft focus"» chiarisce il make up artist «In più, compattano la grana pelle senza stratificare il viso, aspetto che risulterebbe artificiosa».

Nella gallery trovi alcune proposte di prodotti perfezionanti del viso che simulano l'effetto filtro, proprio ciò che vorremmo dal selfie perfetto!

IBUKI

Smart Filtering Smoother di SHISEIDO

Un siero leggero e vellutato che agisce come un filtro fotografico, donando subito una pelle meravigliosamente fotogenica. Migliora la tenuta del makeup, assorbe il sebo in eccesso e rende i pori meno visibili. Una tecnologia intelligente ed efficaci principi attivi agiscono in sinergia per perfezionare e levigare la pelle.

MICRO BLUR SKIN PERFECTOR

Perfezionatore dell'incarnato di KIEHL’S

Perfezionatore dell'incarnato che, grazie alla sua formula levigante, uniforma istantaneamente la texture cutanea.


Natural Side Foundation

Fondotinta Fluido Perfezionatore di PUPA

Leggero, effetto seconda pelle, dona all’incarnato un aspetto disteso e naturale dal finish vellutato. Ha una coprenza media e un SPF 6. L'86,9% degli ingredienti è di origine naturale.

Foto

5. Vai di blush "a pomette"

Applica il blush sui pomelli delle guance, quelli che si formano quando sorridi. È un trucco per far apparire il viso più fresco. Dosa le quantità in base alla carnagione e alla luce in cui ti trovi: più è soffusa, più avrai bisogno di prodotto. 


<p data-mce-style="text-align: justify;" style="text-align: justify;">Con un fard in stick come quello di<strong> Diego Dalla Palma</strong>, sfumare il fard a pomette sarà un gioco da ragazze!</p> Credits: Samsung - Diego Dalla Palma

Con un fard in stick come quello di Diego Dalla Palma, sfumare il fard a pomette sarà un gioco da ragazze!

6. Tanto mascara!

Lo sguardo sembra subito più aperto con abbondante mascara. E gli occhi appaiono più grandi! A patto che le ciglia siano molto incurvate. Negli autoscatti da vicino però, evita di truccare le ciglia inferiori, perché evidenzia le occhiaie e può dare un'espressione triste.

<p data-mce-style="text-align: justify;" style="text-align: justify;" class="p1">Per selfie cattura <em>like</em> c'è il nuovo<strong> mascara UNLIMITED </strong>di<strong> L'Oréal Paris</strong>, dall’effetto solleva-ciglia istantaneo.</p><p data-mce-style="text-align: justify;" style="text-align: justify;" class="p1">Ha un'<strong>applicatore pieghevole</strong> che cattura tutte le ciglia separandole con precisione, e raggiunge facilmente anche quelle più corte. Si applica senza più contorsionismi, perché ha un'inedita<strong> impugnatura snodabile</strong> con doppia posizione. </p> Credits: Samsung - L'Oréal Paris

Per selfie cattura like c'è il nuovo mascara UNLIMITED di L'Oréal Paris, dall’effetto solleva-ciglia istantaneo.

Ha un'applicatore pieghevole che cattura tutte le ciglia separandole con precisione, e raggiunge facilmente anche quelle più corte. Si applica senza più contorsionismi, perché ha un'inedita impugnatura snodabile con doppia posizione. 

7. Sguardo più profondo con il kajal

Nelle foto ti capita di vedere gli occhi poco espressivi anche se li hai truccati? Probabilmente hai usato la mano leggera oppure una matita ultra fine. Intensifica lo sguardo con un kajal con cui contornare la rima cigliare inferiore.

Il nero all'interno dell'occhio non ti mette a tuo agio? Opta per altri colori scuri, come il grigio antracite, il marrone, il blu cobalto e il verde bottiglia. Otterrai ugualmente uno sguardo profondo.

Credits: Samsung

Il make up artist Simone Belli all'opera.

Credits: Deborah

Matita Kajal 2 in 1 di DEBORAH MILANO

Si può usare come Kajal all'interno dell'occhio oppure come eyeliner morbido ad alta sfumabilità. In entrambi i casi garantisce uno sguardo intenso. In 5 tonalità.

Foto

7. Rossetto applicato con precisione

È l'accessorio che rende il selfie decisamente glamour! Il rossetto è probabilmente l'unico ambito del make up per i selfie che non prevede regole, eccetto la super precisione. Tradotto in pratica vuol dire: rendere le labbra più morbide e levigate con uno scrub specifico e contornarle con una matita ben temperata, dello stesso colore del rouge.

Il finish? Mat, glossy, satinato...sceglilo a seconda della tua personalità e dell'effetto finale che vuoi ottenere.

Credits: Samsung - Clinique

Pop Lip Colour + Primer 

Rossetto di CLINIQUE Prodotto 2 in 1: colore intenso e primer levigante per labbra. A lunga durata.

Credits: LIP SCRUB

Lips scrub di KIKO

Scrub labbra delicato in stick. Grazie a speciali cristalli nella formula, esfolia le labbra dolcemente, lasciandole lisce.


Pastel N.2204

Matita labbra di DIVAGE

Morbida, dal tratto intenso e facile da sfumare. Oli emollienti, aloe vera e vitamine E e C donano idratazione e morbidezza. La forma triangolare permette un’impugnatura salda per un’applicazione di precisione.

Foto

9. Focus o su labbra o su occhi

I make up artist lo consigliano da sempre: se trucchi molto gli occhi devi essere leggera sulle labbra, e viceversa. E per i selfie la regola è ancora più "must".
Sì, quindi, a uno smokey eyes magnetico abbinato a labbra nude, come fa la già citata regina dei selfie Kim Kardashian. No a labbra coloratissime e sguardo variopinto!

10. Fissa il trucco con uno spray

Infine, vaporizza sul viso un fissante trucco che mantenga il make up come appena applicato, senza sciogliersi, sbiadire o depositarsi nelle rughe sottili. Quando ti guarderai allo specchio per ritoccare il trucco prima di un selfie, ti accorgerai che non ce n'è bisogno! #selfieready

Leggi anche: I segreti per fare selfie belli e originali

<p data-mce-style="text-align: justify;" style="text-align: justify;">Perfetto per un make up a lunghissima durata (fino a 16 ore) è <strong><em>All Nighter Pollution Protection Defense</em> <em>Makeup</em> <em>Setting</em></strong> di <strong>URBAN DECAY</strong> che emette una nebulizzazione finissima e protegge dai radicali liberi grazie a una miscela di zinco, magnesio e rame</p>

Perfetto per un make up a lunghissima durata (fino a 16 ore) è All Nighter Pollution Protection Defense Makeup Setting di URBAN DECAY che emette una nebulizzazione finissima e protegge dai radicali liberi grazie a una miscela di zinco, magnesio e rame

Tutte le foto all'interno dell'articolo sono state scattate con lo smartphone Samsung Galaxy S9+, dotato di fotocamera ad alta definizione per fare foto perfette in ogni condizione di luce grazie all’obiettivo a doppia apertura focale che si regola in base alla luce, come l’iride dell’occhio umano, per scattare foto nitide anche in penombra.

(L'articolo continua dopo la foto)

Credits: Samsung

Selfie perfetto: i consigli del fotografo

Ovviamente, per un risultato perfetto, un buon make up non basta: servono alcuni piccoli accorgimenti in fatto di luce, location e di stile. Senza dimenticare ovviamente l'uso di una foto camera ad alta definizione.  Julian Hargreaves, fotografo professionista, ci svela i segreti del ritratto perfetto.

1. Sfrutta le superfici chiare, come un muro bianco, che può aiutare ad aumentare la luce sul viso. Utilizza la modalità “primo piano” messa a disposizione dal nuovo Samsung Galaxy S9 che permette di avere un focus diretto sul viso, lasciando sfumato lo sfondo.

2. Meglio scegliere una luce normalmente soffusa e frontale: accendi la camera in modalità selfie e muoviti in giro, guardando nello schermo come cambia la luce fino a trovare il punto ottimale. In generale, evita i punti di luce diretta dall’alto (faretti, sole): meglio poca luce diffusa che tanta luce diretta/di taglio.

3. Mai tenere il telefono né troppo vicino né troppo lontano dal viso: imposta lo scatto con comando vocale o con un gesto della mano per non perdere la posizione ottimale del viso.

4. Attenzione (anche) allo sfondo: evita persone "indesiderate", soprattutto non tagliarle! Utilizza la modalità “selfie panoramico” per riprendere anche lo sfondo naturale circostante.

5. Indossa i colori che ti stanno meglio, quelli che risaltano il tuo incarnato, che si armonizzano con il colore di occhi e capelli.

6. Pensa a filtri e ritocchi come un ‘di più’: non scattare pensando già a dover ritoccare la foto, fatti aiutare dal make up mettendo in pratica i consigli del make up artist e, nel caso servisse, seleziona i filtri luminosi per sistemare leggermente il colore della pelle.

7. Il consiglio in più: per aprire lo sguardo, chiudi gli occhi ed aprili un attimo prima dello scatto: questo aiuterà a ottenere uno sguardo da cerbiatta.

Riproduzione riservata