Trucco semipermanente: un particolare tipo di tatuaggio estetico dall’effetto molto naturale

Ti piacerebbe avere sempre un trucco perfetto, dalla mattina alla sera, giorno dopo giorno, anno dopo anno? Il trucco semipermanente (o dermopigmentazione) è la soluzione che fa per te. Scopri di più

Sopracciglia disegnate, labbra definite, occhi tratteggiati: il trucco semipermanente assolve a tutti questi desideri. Noto anche come dermopigmentazione o microblading, si tratta di un tatuaggio estetico che mira a valorizzare i tratti. In alcuni casi, il trucco semipermanente corregge anche alcune imperfezioni del viso, come ad esempio buchi tra le sopracciglia e contorni della bocca cancellati (dall'età o da cicatrici di ripetuti episodi herpes simplex).

Che cos'è il trucco semipermanente

In realtà la parola "trucco" è fuorviante, poiché l'effetto che si vuole ottenere dalla dermopigmentazione non è di far sembrare il viso perennemente truccato, bensì quello di renderlo al meglio, cioè la versione "super al top" di quando è al naturale. No a linee marcate che renderebbero lineamenti artificiosi, sì a impercettibili tratti che definiscano meglio alcune zone (sopracciglia, labbra e rima cigliare), senza che gli altri se ne accorgano.

Il trucco semipermanente non dovrebbe, quindi, sostituire il make-up quotidiano, ma solo servire come base. Dopo essersi tatuate il contorno delle labbra o degli occhi, si continuerà a usare i consueti trucchi, a meno che non si desideri sfoggiare un look acqua e sapone.

Per tutti questi motivi il trucco semipermanente deve essere leggero, adatto a ogni occasione e deve essere fatto in modo che non rischi di passare di moda o di stancare chi lo dovrà portare per un lungo periodo.

Quanto dura il trucco semipermanente?

La durata del tatuaggio estetico è di circa 2 anni. Se eseguito bene in un centro specializzato, si cancella in modo uniforme, senza antiestetici sbiadimenti. L'inchiostro viene infatti assorbito gradualmente dalla pelle. A proposito, perché il trucco semipermanente si chiama anche tatuaggio estetico? Perché la tecnica è quella dei tatuaggi veri e propri: si usa cioè il dermografo sterile. Con la differenza che i pigmenti non sono puri, ma per legge devono essere bio-assorbibili.

Come si fa il trucco semipermanente?

Per realizzare la dermopigmentazione si utilizzano dei pigmenti naturali ad acqua che non danno problemi e che hanno la prerogativa di ridursi con il passare del tempo. Si tratta di inchiostri diversi da quelli usati per i tatuaggi decorativi sul resto del corpo, che infatti restano in modo permanente (la legge ne vieta l'uso sul viso). Gli inchiostri per il tatuaggio estetico sono bio-compatibili e assorbibili dalla cute. Come essere sicure? Prima di sottoporsi al trucco semipermanente, è meglio informarsi sulle marche che usa il centro estetico selezionato e verificare che le aziende utilizzate producano inchiostri realmente specifici solo per uso estetico sul viso.

Sopracciglia riempite dal tatuaggio estetico

La zona più ritoccata dal trucco semipermanente? Sicuramente le sopracciglia! Se mostrano dei buchi, cioè delle zone scoperte, con il tatuaggio estetico si può nascondere questo piccolo difetto. Molto richiesto è anche il disegno dell’arcata sopraccigliare per le donne che, dopo anni di depilazione con la pinzetta, sono rimaste con sopracciglia rade. La seduta consente un risultato più naturale (si traccia peletto per peletto) rispetto a quello ottenuto con la semplice matita, usata magari con tratto irregolare. L’effetto è talmente naturale che solo se si va a toccare con le dita ci si accorge che non si tratta di vere sopracciglia.
Con il passare del tempo, inoltre, le sopracciglia tatuate non devono virare al rosso o al blu. C'è tutta una gamma di marroni, che accontenta tutti i fototipi in natura.

Tatuaggio sopracciglia: quanto dura e come funziona il trucco permanente?

VEDI ANCHE

Tatuaggio sopracciglia: quanto dura e come funziona il trucco permanente?

Contorno labbra disegnato dal trucco semipermanente

Un'altra zona molto richiesta dalla dermopigmentazione è il contorno labbra. Le nuove tecniche prevedono di tracciare una linea molto naturale, priva cioè di righe nette e marcate, tutto il contrario, quindi, delle antiestetiche matite marroni anni '90. Per ottenere un risultato armonico e gradevole si usano pigmenti il più possibile vicini a quelli della donna, che rispettino il sottotono della pelle, cioè caldo o freddo.

Rima cigliare superiore e inferiore delineata dal trucco semipermanente

Rispetto al passato si richiede meno di simulare l'eyeliner, tatuaggio che è sempre più sostituito dal riempimento infracigliare attraverso piccoli puntini neri o scurissimi che regalano uno sguardo più intenso. L'effetto ottico è quello di avere ciglia più folte e scure, senza che ci sia stato alcun impianto pilifero.

Con un lavoro ben fatto di dermopigmentazione si può anche correggere la forma dell’occhio rendendolo otticamente più grande o meno infossato. Un’altra applicazione consiste nel tratteggio della linea palpebrale inferiore, sempre a scopi correttivi.

Come essere sicura di non ritrovarsi dopo qualche mese con le sopracciglia blu o rosse?

Se il pigmento usato è quello per estetica, non c'è pericolo che le sopracciglia cambino colore. Se invece l'operatore usa i pigmenti puri (quelli vietati sul viso e destinati solo ai tatuaggi decorativi del corpo), il rischio sbiadimento rossastro o bluastro è molto alto. Il primo dipende dal fatto che si è usato il pigmento marrone puro; il secondo invece dal pigmento - sempre puro - nero. Il consiglio, dunque, è quello di verificare la serietà del centro estetico.

Come sapere che aspetto si avrà con il trucco semipermanente?

Di solito si effettuano delle prove con matite (labbra o per sopracciglia) dello stesso colore del tatuaggio che si andrà a ricalcare in seguito. In questo modo ci si rende conto della naturalità dell'effetto finale Le tecniche più nuove sono quelle di micropigmentazione, che simulano in modo impercettibile la direzione del pelo delle sopracciglia e la pienezza delle labbra. L'obiettivo è quello di non creare linee nette che diano un risultato artificioso.

Il tatuaggio estetico fa male?

No, la sensazione è solo quella di un fastidio sopportabile. Non è doloroso come un tatuaggio vero e proprio.

Tutto quello che devi sapere sul trucco permanente

VEDI ANCHE

Tutto quello che devi sapere sul trucco permanente

Hai appena fatto un tatuaggio? Tutti i consigli per curarlo al meglio

VEDI ANCHE

Hai appena fatto un tatuaggio? Tutti i consigli per curarlo al meglio

Riproduzione riservata
dmbeauty

2.218 posts 379k followers

Make up your life

Beauty cards