Il trucco anni ’70 e il grafismo esasperato sugli occhi

Un look che ha fatto epoca e che, a distanza di più di 40 anni, continua a fare proseliti. Oggi come ieri, il focus è sullo sguardo. Con alcune rivisitazioni che ci spiega la make-up artist. Ma l'effetto super scenico rimane!

Drammatico, hippie o disco: sono queste le tre varianti del trucco anni '70. Tutte contraddistinte da un tratto comune: l'intensità dei look! Il decennio è quello che consegue alla rivoluzione dei costumi sociali inaugurata nel 1969. Sono anni di contraddizioni, mescolamenti culturali e rotture degli schemi. E così il make-up (che altro non è che una forma d'arte) riflette quell'epoca di grandi cambiamenti.

Trucco anni '70: il protagonista è lo sguardo

«Nella prima metà degli anni '70 il look è glamour, poiché risente del bon ton imperante negli anni '60. Verso la fine del decennio, invece, diventa più casual, in quanto si avvicina all'esplosività degli anni '80, con i suoi richiami alla musica dance» - precisa la make-up artist Elisabetta Baiocchi. Dal nero (degli eyeliner) si passa gradualmente al colore (degli ombretti), ma il focus del trucco "made in Seventies" resta sempre e solo lo sguardo.
Cancellate le labbra, emergono gli occhi, che esasperano la loro forma, fino a ingrandirla e allungarla all'inverosimile. Un trucco che ha fatto epoca e che oggi è più trendy che mai, con alcune rivisitazioni contemporanee.

Cut crease, il trucco tipico degli anni '70

«Nel trucco anni '70 c'è un uso massiccio del cut crease, la tecnica che prevede di tagliare la palpebra, definendola meglio con una linea orizzontale piuttosto netta» - dice la make-up artist. Del resto, la traduzione letterale dall'inglese (cut - "tagliare" e crease - "piega") spiega già l'effetto make-up molto scenografico, in quanto viene realizzato evidenziando il contrasto tra l'ombretto chiaro della palpebra mobile e quello scuro della piega dell'occhio.

Come si fa il cut crease

Per "tagliare" la palpebra di netto, applica prima un ombretto chiaro, poi definisci la piega con una matita morbida che sfumerai verso l’alto. Con la stessa matita traccia una linea lungo la rima cigliare superiore, in modo da ottenere una riga parallela a quella della piega. A questo punto "avvicina" le due linee allungandole senza mai unirle: noterai che all'esterno dell'occhio si formerà una sorta di triangolino. Non va riempito di colore, ma lasciato nudo: ecco il magnetico cut crease come andava di moda negli anni '70. Completa il trucco occupandoti della rima cigliare inferiore.

A chi sta bene il trucco anni '70?

Un trucco così grafico dona senz'altro a chi ha gli occhi grandi, e in alcuni casi permette di correggere l'occhio troppo rotondo, conferendo maggiore profondità. Il cut crease crea, infatti, un effetto 3D che riequilibra la forma dell'occhio. «Non sta bene a chi ha gli occhi piccoli, infossati o "incappucciati", cioè con palpebre mobile quasi assenti (è il tipo di occhio in cui la piega della palpebra non si vede). In quest'ultimo caso, si può creare un trucco in stile anni '70, disegnando una linea sull'osso orbitale, ma l'effetto non sarà mai super scenografico, come chi ha già una piega ben definita per natura!» - precisa la make-up artist.

Ingrandire gli occhi con il trucco? È facile grazie alla nostra guida

VEDI ANCHE

Ingrandire gli occhi con il trucco? È facile grazie alla nostra guida

Il trucco anni '70 in chiave contemporanea

Il trucco occhi con cut crease è di grande tendenza, ma a differenza del passato viene proposto in versione colorata e con glitter. Via libera al verde, viola, rosa, arancio, turchese e tutto ciò che ti viene in mente guardando le palette degli ombretti!

Una versione più drammatica del trucco anni '70 è con ombretto scuro su tutta la palpebra, come la foto in basso. Anche in questo caso, le due linee parallele (della piega dell'occhio e della rima cigliare superiore e inferiore) non si uniscono. È proprio quello spazio "nudo", privo di trucco, a identificare l'eleganza del make-up anni '70.

Intramontabile smokey eyes! Il tutorial, i consigli e le ispirazioni per ricreare il re dei make-up

VEDI ANCHE

Intramontabile smokey eyes! Il tutorial, i consigli e le ispirazioni per ricreare il re dei make-up

Esempi di make-up anni '70

Nelle foto in alto e in basso, la famosa riga che taglia la palpebra è lasciata netta, senza essere sfumata. L'effetto è decisamente grafico, e apre la strada al look con eyeliner da gatta.

Eyeliner à gogo

L'eyeliner è spesso, allungato, netto. Per ottenere una tridimensionalità dello sguardo, delinea delicatamente la piega dell'occhio con un ombretto taupe, a patto di sfumarlo all'infinito.

Il trucco anni '70 colorato stile discoteca

E arriviamo alla terza variante del trucco Seventies, cioè quello che prelude all'epoca dei look super colorati, possibilmente pastellati, che perdono ogni definizione. L'ombretto - decisamente pigmentato - arriva sino alle sopracciglia, senza indugiare in giochi di sfumature. È lo stile dance, quello che ha lanciato Donna Summer e che poi hanno copiato Madonna, Cindy Lauper e David Bowie.

Sopracciglia, labbra e guance: come si trucca(va)no negli anni '70?

Come abbiamo visto, il grande protagonista del make-up anni '70 è lo sguardo. Ieri le sopracciglia erano super sottili, oggi invece sono spesse, anche con un trucco così grafico. Guance e labbra, invece, restano in sottotono: poco blush e rossetto, per non rubare la scena agli occhi. Le nuance? 40 anni fa erano neutre, quasi beige, oggi il trend punta a un più naturale rosa delicato.

Come disegnare sopracciglia naturali: consigli di make up e prodotti

VEDI ANCHE

Come disegnare sopracciglia naturali: consigli di make up e prodotti

Rossetti: le regole del nude look

VEDI ANCHE

Rossetti: le regole del nude look

Riproduzione riservata
dmbeauty

2.103 posts 368k followers

Make up your life

Beauty cards