Via dieci anni con il trucco: come sembrare più giovani grazie al make up anti età

Charlize Theron (Getty Image)

/5

Scopri i segreti professionali da conoscere per realizzare un make up anti età e far sparire 10 anni in pochi minuti

Innanzitutto, è bene conoscere alcune nozioni basilari per procedere con un trucco anti age più adatto alle proprie necessità: il make up anti età infatti, dovrà sempre essere in linea con la tua personalità, mai fuori contesto o troppo esagerato. Una delle regole principali del trucco è: meno prodotto, ma applicato bene!

Oltre a ciò è essenziale attuare una skincare di qualità quotidianamente, utilizzando creme più ricche per la notte e prodotti leggeri e riempitivi per il giorno. Oltre a make up e skin care, sfoggiare un taglio di capelli e uno styling in grado di farci apparire più giovani grazie allo studio delle proporzioni del viso può aiutare a dare un'immagine di sè curata e giovanile.

Prima di procedere con il trucco, è consigliato inoltre scegliere un primer ad effetto soft focus, appositamente studiato per "riempire" le rughette e distendere i tratti del volto. Picchiettalo con le dita sulle zone critiche, come le rinomate "zampe di gallina" e nelle increspatura naso-labiali e lascialo asciugare per almeno 2 minuti.

Il fondotinta anti-age

Eccoci su uno degli argomenti più discussi, anche tra i professionisti, in merito al trucco anti età: meglio scegliere un fondotinta liquido e poco coprente oppure un prodotto più corposo e pigmentato?

In realtà, la risposta varia a seconda delle necessità: la maggior parte delle donne di mezza età non apprezzano l'effetto "cerone", meglio quindi optare per un fondotinta leggero, ma con una buona coprenza. La caratteristica più importante, in realtà, è l'elasticità della formulazione. Deve essere duraturo e non incresparsi nelle piehgette d'espressione mentre parliamo.

Esistono moltissimi fondotinta con formulazioni anti età in commercio, predligi quelli con acido ialuronico dalle alte proprietà antiossidanti.

In quanto a tonalità, provalo sulla guancia e sceglie quello che si amalgama alla perfezione. L'importante è che non sia più scuro del tuo incarnato: molti make up artist prediligono scegliere una nuance di 1/mezzo tono più chiara per regalare maggiore luminosità.

Julia Roberts, 50 anni (Getty Image)

Il correttore

Occhiaie, borse e macchie scure sono le principali imperfezioni che caratterizzano una pelle non più giovanissima e, per coprirle, occorrono prodotti diversi per ciascuna: vediamo quali.

Correggere le occhiaie

Le occhiaie sono una discromia che vira solitamente dal blu al violaceo. A seconda del loro colore, possiamo scegliere un correttore dal colore complementare, che andrà ad eliminare il primo o a mascherare il primo. Sceglilo giallo per contrastare le occhiaie viola, salmone/aranciato per le bluastre.

Correggere le borse

A differenza delle occhiaie, le borse sono un difetto volumetrico, che ha a che fare con il gonfiore. Eliminarle con un correttore è quasi impossibile, anzi spesso si tende a peggiorarle. Meglio procedere con un siero sgonfiante e decongestionante. A questo accorgimento, aggiungiamo la correzione delle occhiaie: maschera l'ombra che creano sotto, che fa apparire ancor più in evidenza il gonfiore.

Un'altra correzione spesso utilizzata per le celebrità consiste nello sfumare l'ombretto scuro fino a coprire le borse per camuffarle. Dai un'occhiata ai look di Carolina Crescentini!

Correggere le macchie

Il marrone è il colore più difficile da eliminare sui visi, questo perchè racchiude in sè tutti i tre colori primari. Prova con un correttore ad alta coprenza di colore salmone neutro e fissalo bene con la cipria.
Esistono anche dei correttori bianchi di ultima generazione che camabiano colore non appena li applichi per adeguarsi all'incarnato. Da provare!

Carolina Crescentini, 38 anni (Getty Image)

Il trucco occhi che toglie dieci anni

Truccare gli occhi non più giovanissimi può regalare molte soddisfazioni, grazie alla possibilità di poter scegliere tra diversi colori e texture. La matita nera per contornarli, infatti, è uno dei metodi più diffusi per conferire profondotià allo sguardo e di conseguenza farlo apparire più giovane e vivace. Il nero ingloba la luce, di conseguenza farà apparire la zona meno gonfia e sporgente, esaltando i colori dell'iride.

Chi ha detto che gli ombretti luminosi siano da abolire? Un tempo, forse, le texture non erano proprio adatte ad una palpebra non più liscissima, ma ora ne esistono moltissimi in commercio in grado di durare per ore. 

Fai come Sharon Stone e sfoggia un ombretto dirato sulle palpebre in perfetto abbinamento con una linea di eyeliner nero.

Angelina Jolie, 43 anni (Getty Image)

Sharon Stone, 60 anni (Getty Image)

Le ciglia finte

L'utilizzo delle ciglia finte è da molto tempo consigliato per le donne che abbiano superano gli -anta, per infoltirle e donare maggiore carattere, oltre che a ridefinire lo sguardo. L'attrice Catherine Zeta Jones le usa sempre.

Catherine Zeta Jones, 48 anni (Getty Image)

Il blush

Prodotto misconosciuto dalle più giovani, risulta essere essenziale per le donne dopo gli -anta per confierire all'incarnato un tocco di vitalità "bonne mine" e far apparire lo zigomo più turgido e sodo.

Applicalo con un pennello morbido e angolato sulle guance e mentre sorridi, disegna una C rovesciata che parta dalle tempie e finisca sul punto più alto delle gote per sollevarle e realizzare un effetto liftante ottico.

Sandra Bullock, 53 anni (Getty Image)

Il rossetto che ringiovanisce

Sapevi che il rossetto è il cosmetico più venduto in assoluto e che le sue consumatrici più affezionate sono proprio le donne over 50? Ebbene sì, ecco perchè devi dimenticare ogni leggenda sul fatto che dopo i cinquanta non è consigliato indossarlo, anzi!

Rosso, rosa, nude e chi più ne ha più ne metta: più è accesso, più ringiovanisce. Puoi sfoggiare anche le nuove texture opache o viniliche! A patto che l'utilizzo della matita per contornare le labbra sia obbligatorio.


Credits: GettyImages

Charlize Theron, 42 anni (Getty Image)

Scelti per te