Un deodorante su misura per ogni donna, a prova di emergenza

Chi fa sport ha bisogno di freschezza immediata. Chi ha la pelle sensibile esige la massima delicatezza. Chi si è appena depilata deve prevenire le irritazioni. Chi sta fuori casa molte ore vuole una protezione a lunga durata.  Insomma, le esigenze sono tante. Come le soluzioni

La scelta del deodorante non è sempre una passeggiata. È da "lui" che dipende il nostro senso di agio (o disagio) durante la giornata. Anche in casi particolari di sudorazione improvvisa ed eccessiva. Se sei sicura di aver applicato il deodorante giusto, non ci pensi più, e le tue ore in ufficio, in palestra o in giro la sera filano lisce come l'olio!

Con l'aiuto dell'esperta ti aiutiamo a scegliere il prodotto giusto per ogni situazione. In più, ti forniamo tanti consigli utili per controllare la sudorazione.

Se sudi all'improvviso

In alcuni periodi della vita di una donna, la traspirazione è un problema: a un tratto, si inizia a sudare senza motivo. Ciò accade, in particolare, durante il ciclo o quando si sta entrando in menopausa. La causa è imputabile allo squilibrio ormonale. Anche le situazioni di ansia, stress e tensione, in certe persone, provocano sudorazione improvvisa. Il motivo, in questo caso, è una superproduzione di adrenalina, un ormone che fa aumentare la traspirazione (e anche il rischio di cattivi odori).

Il deodorante giusto

Prova un deodorante antitraspirante che blocca l'eccesso di sudorazione, come Perspirex Roll On Comfort. Questi prodotti si assorbono rapidamente e lasciano subito la pelle asciutta. Sono a base di cloridrato di alluminio, che limita l'eccesso di sudore.

Il consiglio in più

Per diminuire il disagio, cura anche l'alimentazione: limita alcolici, sale e pietanze piccanti, che fanno traspirare di più.

Per evitare macchie e aloni sui vestiti

Chi suda molto, a volte ha il problema degli aloni che si formano sugli abiti scuri. «Dipende dalla composizione naturale del sudore, che non è fatto solo di acqua e sali, ma anche delle sostanze lipidiche presenti sulla pelle» - dice la dottoressa Magda Belmontesi - «Se sono troppe, lasciano il segno».

Il deodorante giusto

«L'ideale è scegliere un deodorante che riduca la traspirazione. E che sia delicato, senza alcol né profumo, due sostanze un po' irritanti che possono aumentare la sudorazione, e di conseguenza la produzione di lipidi» - suggerisce l'esperta. Da provare: deodorante Nivea invisible for black&white.

Il consiglio in più

Sotto i vestiti, indossa delle alette protettive in tessuto assorbente. Prima di infilarle sotto le ascelle, cospargile di talco. Così tamponeranno ancora meglio il sudore.

Se hai la pelle sensibile

Se usi certi deodoranti, senti subito bruciore. E se non li usi e sudi più del solito, la pelle si arrossa e si irrita in pochi minuti. «In entrambi i casi, la "colpa" è della pelle delicata. Che si irrita a contatto di sostanze come l'alcol contenuto in certi deodoranti. O come certe componenti acide che si trovano normalmente nel sudore stesso» spiega la dermatologa Magda Belmontesi.

Il deodorante giusto

«Ci vuole un prodotto che sia rigorosamente ipoallergenico e senza alcol» - consiglia la dottoressa -«Ma non in stick o roll-on. Il contatto con la pelle può inquinarli. E renderli irritanti quando vengono applicati la volta dopo».

Da provare è il deodorante di Zuccari alla pietra liquida, specifico per pelli delicate.

Il consiglio in più

Non indossare direttamente sulla pelle i capi neri o blu. La tinta scura usata può creare irritazioni in chi ha la pelle delicata.

Se sei fuori casa tutto il giorno

Esci di casa la mattina e torni solo a sera. E durante il giorno, sei sempre in movimento, magari sui mezzi pubblici affollati. Il tuo obiettivo è essere fresca almeno per 12 ore al giorno.

Il deodorante giusto

Serve un deodorante dal doppio effetto. Da una parte idratante, perché deve rimanere sulla pelle per tanto tempo. Dall'altra antibatterico, perché deve combattere gli odori oltre a regolare la traspirazione. «L'ideale è che contenga sostanze come il farnesol e il phenoxyethanol, che combattono i batteri responsabili dei cattivi odori» dice la dermatologa. 

Da provare: le salviettine deodoranti di Dermafresh. Non irritano la pelle e sono perfette per rinfrescarsi anche senza acqua.

Se sudi tanto

Sudi sempre molto, tanto che sei costretta a cambiarti durante il giorno. «Si chiama iperidrosi: in genere, non è un problema medico, ma se è davvero molto abbondante, è meglio consultare un dermatologo» dice Belmontesi.

Il deodorante adatto

Serve un deodorante che riduca i pori attraverso i quali passa il sudore. «Ma attenzione: se si esagera con il prodotto, si possono ostruire i pori e intrappolare i germi nella ghiandola sudoripara. Le ascelle così si irritano e possono infiammarsi» avverte l'esperta. Un'alternativa sono i prodotti che contengono particelle di talco, che ha un forte potere assorbente.

Da provare: deodorante Keops di ROC in versione roll-on che controlla la sudorazione per 48 ore.

Se fai sport

«Se, a temperatura normale e senza esercizio fisico, perdiamo ogni giorno da 800 a 1.200 millilitri d'acqua, sotto sforzo si possono eliminare diversi litri di sudore» spiega Magda Belmontesi. È un fenomeno naturale, che però può creare dei problemi quando si frequenta una palestra.

Il deodorante giusto

Per evitare che all'inevitabile sudorazione si aggiungano cattivi odori, prima di entrare in palestra, lava le ascelle e metti un deodorante fluido o in spray. Applicarlo sulla pelle non pulita non serve a nulla. Anzi, può provocare irritazioni e formare antiestetici aloni.
Da provare è Borotalco Active, il deodorante che "si attiva" mentre si suda, controllando i cattivi odori.


Se ti sei appena depilata

Dopo la depilazione, sia quella fatta con il rasoio sia con la crema, la pelle rimane priva del primo strato di cellule e di sostanze idratanti che la proteggono. Ecco perché i dermatologi sconsigliano di usare deodoranti per qualche ora dopo aver eliminato i peli.

Il deodorante giusto

Se ti sei appena depilata, devi usare un deodorante specifico, delicato, che contenga sostanze addolcenti e lenitive. In particolare, aloe e bisabololo, un estratto della camomilla, che calmano il rossore e il bruciore.

Da provare: deodorante in latte extra-delicato, Sensitive Defence deo di Bionike.

Se sei in ambienti con aria condizionata

Il nostro corpo, per stare bene, ha bisogno di vivere in un ambiente sufficientemente umido. Dove c'è l'aria condizionata, non sempre è così. Anzi, il più delle volte è troppo secco. Ma questo non significa che la traspirazione sia azzerata.

Il deodorante giusto

Un deodorante spray con una leggera profumazione è perfetto. In alternativa, si può optare per un'acqua aromatizzata, da spruzzare su tutto il corpo: rinfresca e, allo stesso tempo, idrata la pelle. Da provare: deodorante in spray all'odore di talco di Dove.

Il consiglio in più

Ricordati di bere molta acqua. "Tanti pensano erroneamente che questo possa far aumentare il sudore. Invece, è vero il contrario. Bere spesso serve non solo a mantenere la pelle più idratata, ma anche a rendere il sudore più "leggero"" conclude l'esperta.

Riproduzione riservata