rimozione smalto semipermanente

Missione: rimozione smalto semipermanente! Come farlo a casa senza rovinare le unghie

Come togliere lo smalto semipermanente a casa propria, senza rovinare le unghie? Ecco la nostra guida step by step

Sei una fan dello smalto semipermanente? Ti capiamo benissimo, i suoi benefici sono tanti, tra cui lucentezza del risultato e durata della manicure. Ma come toglierlo, da casa, nella maniera migliore senza rischiare di spezzare o indebolire le unghie?

Se in questo momento non riesci ad andare in un centro estetico per toglierlo, ecco come rimuoverlo da sola, a casa tua, senza rovinare le unghie e ottenendo un risultato professionale!

Munisciti di: cotone, carta stagnola, una lima e uno spingicuticole. È molto importante seguire tutti gli step con estrema cura, perciò ti consigliamo di prenderti almeno 15 minuti senza fretta, tutti per te.

Alla fine del procedimento, lascia respirare le unghie per almeno 8 ore e poi procedi con degli smalti curativi!

Le unghie hanno davvero bisogno di respirare?

VEDI ANCHE

Le unghie hanno davvero bisogno di respirare?

1. Come primo step necessario, inizia a limare lo strato di smalto per preparare le unghie al passaggio successivo con il solvente. Procedi con delicatezza, tenendo il dito ben fermo per arginare eventuali dolorini, e fai attenzione, per quanto possibile, a eliminare solo lo strato superficiale di smalto, senza intaccare l'unghia.

2. Eccoci al passaggio decisivo: togliere totalmente lo smalto semipermanente! Ciò che ti servirà saranno: cotone, acetone, strisce di stagnola.

Procedi così: imbevi dei dischetti di cotone tagliati a metà con il solvente e applicali sulle unghie, dopo averli strofinati qualche istante. Avvolgili con delle strisce già precedentemente tagliate di stagnola per fermarli sulle dita, attendi 10/15 minuti e poi togli il tutto: voilà! Lo smalto si sarà "sciolto".

3. Nel caso fosse rimasto qualche residuo di smalto, si sarà sicuramente "ammorbidito" grazie all'azione del solvente. Non ti basterà altro, quindi, che eliminarlo con uno spingicuticole, facendo attenzione a non fare troppa pressione per non farti male. Puoi infine passare un'ultima volta la lima di cartone per uniformare la superficie dell'unghia.

4. Successivamente alla rimozione dello smalto semipermanente, è consigliabile lasciare le unghie "nude", senza nessuno strato di smalto (nemmeno quello trasparente) per far sì che respirino per qualche ora, l'ideale sarebbe per una notte intera. Puoi applicare un olio rinforzante per nutrire le unghie stressate da questo trattamento.

Ricorda, anche lo smalto serve a prenderti cura delle unghie: applica uno smalto curativo per i giorni successivi oppure quando hai voglia di tenerle "nude look".

10 errori comuni che rovinano le unghie (ma che facciamo tutti i giorni!)

VEDI ANCHE

10 errori comuni che rovinano le unghie (ma che facciamo tutti i giorni!)

Fare una perfetta manicure in casa è facile, se sai come farlo!

VEDI ANCHE

Fare una perfetta manicure in casa è facile, se sai come farlo!

Guida all’acquisto del fornetto per smalto semipermanente: come sceglierlo e quale acquistare

VEDI ANCHE

Guida all’acquisto del fornetto per smalto semipermanente: come sceglierlo e quale acquistare

I migliori smalti semipermanenti, che non puoi lasciarti sfuggire

VEDI ANCHE

I migliori smalti semipermanenti, che non puoi lasciarti sfuggire

Riproduzione riservata
dmbeauty

1508 posts 337k followers

Make up your life

Beauty cards