Manicure ovale

LA MANICURE OVALE

È la forma più classica ed elegante: evoca morbidezza, dolcezza e sensualità.

«Si sposa bene con le nuance delicate e chic proposte da molti stilisti sui toni del grigio e dell’azzurro o su quelle polverose del rosa cipria, del malva e del glicine» spiega Sonia Tajetti. «La vera novità è nel finish che deve essere super lucido, fino a ottenere un effetto acquoso. Per realizzarlo, bisogna passare due o tre volte il top coat, lasciando che si asciughi bene tra una mano e l’altra».

Se hai meno di trent’anni o vuoi osare, punta sul fucsia o sugli altri colori dei fiori e dei frutti tropicali, come il verde kiwi e il giallo papaya. E per la sera, un rosso fragola: perfetto per catturare gli sguardi.

La forma giusta per le tue unghie

Di che manicure sei? Scoprilo con noi, ti diciamo anche quali smalti abbinare

La manicure tonda

Per realizzarla ci vuole una mano allenata: la curvatura deve essere perfetta altrimenti rischi un risultato asimmetrico.

«Con questa forma evita i giochi multicolor e punta su un’unica tinta: bianco gesso, verde salvia o un pastello. Si possono portare nella variante lucida e anche in quella opaca, che dà più carattere alla manicure» dice Sonia Tajetti.

Molto bello anche lo sfumato, che rende delicato l’insieme. Si realizza con lacche della stessa tonalità, ma in gradazione, dalla più scura alla base alla più chiara verso la punta, applicandole prima su una spugnetta da make up e poi trasferendole tipo timbro sulle unghie.

La manicure squadrata

Pensi all’unghia quadrata e ti viene in mente la french manicure. Giusto, ma scegli le versioni più glam che si sono viste alle sfilate. Ossia, la moon french con la mezza luna alla base dell’unghia. O la nuova reverse french: il bordo inferiore, intorno alla cuticola, è contornato da una “U” di colore a contrasto. L’importante è abbinare due vernici molto diverse tra loro: azzurro e argento, nero e oro, bianco e blu, ma anche trasparente e una tinta delicata come bianco, rosa, beige. «Soprattutto per la reverse consiglio sempre di utilizzare lo smalto chiaro intorno alle cuticole e quello scuro per il resto dell’unghia. Così si minimizza la ricrescita» spiega la nailartist Sonia Tajetti

La manicure squoval (squadrata+ovale)

È una forma che si adatta a tutte le manicure, dalla più classica alla più stravagante.

Questa primavera personalizzala con la “negative space”: una tecnica nuova, appena arrivata dal Giappone che si basa su un gioco di contrasti. «Sull’unghia nuda si tracciano disegni geometrici come righe, fasce, triangoli utilizzando tonalità forti anche nella versione metallica e glitterata» spiega Valentina Verardi. Il resto dell’unghia è naturale o coperto con un top coat trasparente.

Un esempio semplice da realizzare? Con uno smalto grigio traccia una riga su una fascia laterale, lascia nuda quella centrale e con un’altra nuance scura colora il lato opposto. Le due bande non devono avere necessariamente la stessa larghezza.

La manicure a mandorla

L’unghia a punta è sexy e trendy sia nella versione corta, molto chic, sia in quella a stiletto, più lunga e grintosa. «Si realizza con una limatura laterale che punta dritta verso il centro» spiega Valentina Verardi, consulente di immagine e nailartist al salone Maison Mamì di Milano.

«Difficile che passi inosservata: per questo consiglio di sdrammatizzarla per il giorno con uno smalto neutro. Vanno bene, per esempio, il beige o il rosa pallido, che sono di moda anche per il prossimo autunno». Per la sera, invece, valorizzala con il rosso fuoco o il rubino, che ti regaleranno un’aria rétro affascinante. Per essere ancora più fashion prova il bicolor: dipingi le unghie di rosso e colora la punta, nella sua parte interna, di nero. E viceversa.

Riproduzione riservata
dmbeauty

2.218 posts 379k followers

Make up your life

Beauty cards