Che cos’è il contouring: le video risposte sulla tecnica make-up amata da Kim Kardashian

Pensi davvero che il mondo del make-up per te non abbia segreti, noi siamo pronti a metterti alla prova con il nostro Ask&Tell. Pronta per l’interrogazione?

Creme, cremine, trucchi e spray: il mondo del beauty è così vasto che, ogni tanto, è facile perdersi tra nuove tendenze e tecniche di make-up che spopolano in ogni dove, ma le basi sono fondamentali. Proprio per questo oggi chiediamo: “Sai cos’è il contouring?”

1. Il contouring serve per essere più bella, forse. In realtà il contouring serve a mettere in evidenza quelle zone del viso (e a volte del corpo) che risulterebbero eccessivamente appiattite dopo l’applicazione di fondotinta e cipria. Eh sì, siamo già belle anche senza contouring.

2. È un gioco di ombre e luci: voto 10+. Se per molti il contouring riguarda solo le ombre è bene ricordare che anche la luce è un elemento fondamentale in questa tecnica. Solamente il giusto rapporto tra chiari e scuri permetterà di ottenere un risultato degno di Kim Kardashian.

Sei appassionata di beauty? Seguici sul nostro canale Instagram @dmbeauty

3. Per il contouring serve la terra (e non solo). Il bronzer è sicuramente è il primo passo per approcciarsi, ma è bene sapere che non è l’unico strumento per ricreare questa tecnica. Ad esempio, hai acquistato un fondotinta della tonalità sbagliata? Alt! Non buttarlo e utilizzalo per creare il tuo contouring quotidiano.

4. Il trucco c’è, ma non si vede. Esatto! Un buon contouring, in realtà, non dovrebbe assolutamente notarsi. I prodotti, che siano in crema o in polvere, dovrebbero fondersi perfettamente sia con la base sia tra di loro. Sei alle prime armi? Vacci piano e fai attenzione, soprattutto, allo stacco tra mento e collo (uno degli orrori di make-up peggiori che ci siano).


Riproduzione riservata
dmbeauty

2.103 posts 368k followers

Make up your life

Beauty cards