SOS pelle mista? Ecco tutti i consigli da seguire per una pelle al top!

Seguici

Hai la pelle mista e non sai come trattarla al meglio? Ti sveliamo tutti i segreti per prendertene cura

Tra le varie tipologie di pelle, la pelle mista è forse quella più diffusa ma anche la più difficile da trattare. Come mai? Perché sono presenti sia zone secche che zone grasse, concentrate in diverse aree del viso e non è semplice trovare una beauty routine adatta. A volte, infatti, alcuni prodotti possono risultare troppo ricchi o viceversa seccare troppo la pelle.

Come possiamo trattare quindi la pelle mista? Fidati di noi, non è una missione impossibile, ma bisogna prestare attenzione ad alcuni accorgimenti e seguire i giusti consigli per evitare di strapazzare troppo la nostra pelle!

Pelle mista: come riconoscerla e tutti i consigli per prendersene cura

Come facciamo a riconoscere la pelle mista? Data la sua natura particolare, non è sempre facile riconoscerla al primo colpo. La pelle mista tende a essere più grassa e a lucidarsi sulla fronte e nella zona ai lati del naso, la famosa zona T, spesso anche sul mento. In questa zona può presentare imperfezioni e pori dilatati, con una eccessiva produzione di sebo.

Sulle altre zone del viso, tende invece a essere più secca, soprattutto sulle guance e sul contorno occhi. In inverno, può addirittura essere screpolata e si riconosce facilemente per la sensazione di "pelle che tira" soprattutto, dopo essersi lavate il viso.

Innanzitutto devi partire dai fondamentali: qualsiasi tipo di pelle ha bisogno di idratazione (persino quella grassa!). La pelle mista, in particolare, se tende a lucidarsi nella zona T può essere anche molto disidratata e diventa davvero molto complicato trovare i prodotti giusti.

Qual è la soluzione? La parola chiave per te deve essere equilibrio. I prodotti eccessivamente sebo-assorbenti potrebbero infatti peggiorare la disidratazione nelle altre aree del viso, mentre una crema troppo nutriente potrebbe essere un disastro se applicato sulla zona T.

Orientati su texture leggere, idratanti ma non troppo ricche. Per esempio, un ingrediente ottimo su cui puntare è l'acido ialuronico, perché idrata e dona un effetto rimpolpante senza ungere, da preferire dunque a oli e burri. Non dimenticare mai siero, perché grazie alla sua texture fluida viene assorbito rapidamente ed è ricchissimo di principi attivi. Punta sulla vitamina C, per un'azione antiossidante e un effetto antinfiammatorio anche sulle imperfezioni.

Per la detersione, opta per un detergente senza tensioattivi aggressivi e preferisci prodotti senza alcool (secca molto la pelle).

Esfolia il viso regolarmente, 1 o 2 volte a settimana, per favorire il ricambio cellulare e liberare i pori. Per tenere sotto controllo la produzione di sebo, applica una maschera purificante all'argilla (meglio se bianca) sulla zona T.

Emergenza imperfezioni? Utilizza un trattamento specifico da applicare solo sull'imperfezione, a base di acido salicilico.

Consigli per pelle mista

Come trattare la pelle mista: una beauty routine semplice da seguire

Cerchi consigli su una beauty routine non troppo complicata per la tua pelle mista, a prova di principianti? La nostra @giadafra91 ha realizzato un video per @DMBeauty dove ci svela tutti i suoi segreti per prendersi cura della pelle mistaPrenderci cura della nostra pelle ogni giorno è fondamentale se vogliamo avere una pelle radiosa e priva di imperfezioni!

Il primo step da seguire è quello del detergente, schiumogeno o in gel, per rimuovere ogni impurità e mantenere comunque idratata la pelle.

In seguito, sulla pelle ben detersa va applicato il tonico, che può anche avere un'azione esfoliante, per riequilibrare il giusto pH.

Applica poi una crema idratante delicata e a rapido assorbimento, seguita da un prodotto specifico per il contorno occhi.

Per quanto riguarda la maschera, puoi optare per il comodissimo multimasking! Come funziona? Sulla zona T va applicata una maschera all'argilla per regolare la produzione di sebo, mentre sul resto viso va applicata una maschera idratante o illuminante.

Il make up giusto per la pelle mista

E come possiamo comportarci sul fronte make up? Possiamo sicuramente utilizzare un primer per opacizzare e minimizzare l'aspetto dei pori dilatati.

Il fondotinta deve essere privo di oli, per evitare di ritrovarsi la fronte lucida dopo neanche mezz'ora, mentre per il contorno occhi è meglio scegliere un correttore molto idratante, per evitare di segnare tutte le minime linee d'espressione.

Il tocco finale? La cipria, per fissare il trucco e da applicare soprattutto sulla zona T.

Riproduzione riservata