Autoabbronzanti: sempre più naturali, profumati e facili da usare

Credits: Shutterstock

Perplessa sul loro utilizzo? Dopo anni di ricerche, gli autoabbronzanti sono riusciti a esaudire le promesse: abbronzatura naturale, uniforme e senza odori sgradevoli

Dimentica il colore arancione, l'odore sgradevole e la sensazione appiccicosa: gli autoabbronzanti si sono evoluti. Le nuove formule si adattano al colorito della pelle, profumano e si assorbono subito. Permettono, inoltre, di abbronzarsi gradualmente in modo da ottenere un effetto naturale e progressivo.

Non mancano, tuttavia, gli autoabbronzanti "classici" (ma pur sempre rinnovati), che donano un colorito immediato o che si sviluppa nel giro di 2-4 ore. Vediamoli insieme nel dettaglio.

Leggi anche: Accendi la tua abbronzatura con queste tips!

Che cosa contiene l'autoabbronzante

Il merito dell'abbronzatura artificiale è del DHA (Diidrossiacetone), un ingrediente autoabbronzante che deriva dallo zucchero di canna o dalle barbabietole. Questo principio attivo, legandosi alle proteine della pelle, ne colora lo strato superficiale. È il DHA il responsabile del cattivo odore degli autoabbronzanti! Ma anche del colore giallastro risultante dalle vecchie formulazioni.

Per camuffare il primo, i nuovi prodotti sono arricchiti da oli essenziali profumati, che neutralizzano appunto il tipico odore acidulo dell'autoabbronzante. Per ottenere un'abbronzatura naturale, invece, i laboratori cosmetici hanno inserito nelle nuove formule altri zuccheri (come ad esempio l'eritrulosio), che riescono a bilanciare il colorito che ne risulterà, rendendolo più vicino alla propria tintarella ideale.

Come scegliere l'autoabbronzante

La scelta dell'autoabbronzante giusto dipende dal grado di abbronzatura che desideri, ma anche dalla tua carnagione di partenza. Se hai la pelle chiara o media, opta per quegli autoabbronzanti progressivi che ti coloriscono giorno per giorno in modo quasi impercettibile. All'inizio ti sembrerà che non sortiranno alcun effetto dorato, ma dopo 5 giorni di applicazione costante (cioè senza interruzioni), noterai la differenza. E puoi procedere finché non ottieni un colorito che ti soddisfa.

Se invece hai la pelle naturalmente olivastra puoi ricorrere agli autoabbronzanti a effetto rapido, che sviluppano il colore nel giro di qualche ora. Tutte le abbronzature ottenute con questi tipi di prodotti sono resistenti all'acqua, ma svaniscono delicatamente quando le cellule morte della pelle affiorano in superficie. Vanno via così in modo naturale attraverso il fisiologico turn over epidermico: in genere, dopo 4-5 giorni. Ecco che giunge l'ora di riapplicare l'autoabbronzante.

Gli autoabbronzanti non proteggono dal sole

Procurando un'abbronzatura artificiale, che poi è solo una coloritura dello strato corneo, gli autoabbronzanti non proteggono da sole. In altri temrini, non attivano il processo di melanina che altro non è che una forma di difesa della pelle dai raggi UV. Al mare, in montagna o in città non dimenticare di applicare un solare con SPF, quindi!

Gli autoabbronzanti per il viso

In commercio ci sono prodotti che si adattano alla carnagione, donando un'abbronzatura su misura. Le formule per il viso contengono inoltre acido ialuronico, vitamine e oli naturali per nutrirla: possono infatti sostituire la crema idratante da giorno o da notte. Ma, come per tutti gli autoabbronzanti, non sosituiscono il prodotto solare che deve essere sempre applicato sia al mare che in città. Le texture? In gel, siero, crema e fresca emulsione: sono pensate per tutti i tipi di pelle.

Gelée Magico Viso Autoabbronzante di COLLISTAR 

Un'autoabbronzante con effetto immediato grazie alla formula a base di DHA Rapid, un attivo autoabbronzante di nuova generazione, che accelera il processo di abbronzatura riducendone i tempi e garantendo un risultato naturale e luminoso, senza il rischio di antiestetiche macchie.

Aqua gelée autoabbronzante di BIOTHERM

La sua texture leggera e fresca come quella di un siero permette un’applicazione facile e uniforme. Contiene madreperla che cattura la luce illuminando immediatamente la pelle del viso con i riflessi del sole.

Beer Bronze Tube di LR WONDER COMPANY

Crema autoabbronzante per viso e corpo basata su una miscela scurente composta da uno zucchero, l’Eritrulosio e dal DHA, una molecola derivante dalla canna da zucchero. Proteggono l’azione, la birra e l’olio di mallo di noce.

Crema autoabbronzante viso di LAVERA

A base di olio di girasole e di olio di macadamia, entrambi biologici, questa crema garantisce una leggera abbronzatura uniforme dall’effetto naturale. Nello stesso tempo regola l’idratazione, svolge un’azione emolliente, lenitiva e levigante e rinforza la barriera lipidica dello strato corneo.

Foto

Gli autoabbronzanti progressivi

Sono prodotti che colorano gradualmente la pelle, donando un'abbronzatura naturale e calibrata sulla carnagione di partenza. Possono essere applicati tutti i giorni al posto della propria crema idratante (viso o corpo), senza timore di procurarsi striature. Dopo l'uso è consigliato però lavarsi le mani.

Di solito questi autoabbronzanti progressivi hanno consistenze molto leggere che ne consentono l'applicazione anche prima di rivestirsi, e sono sviluppati per macchiare il meno possibile abiti, lenzuola o pigiami. Le formulazioni in gocce si possono miscelare alla propria crema abituale per ottenere un aspetto radioso.

Gelée Autoabbronzante corpo di DIOR

Questa crema-gel auto-abbronzante veste la pelle con un velo di radiosità per un'abbronzatura naturale e uniforme. Grazie all'Olio di Mandorle Dolci, la pelle è nutrita a lungo e avvolta da un'aura di luce per tutta la giornata.

La texture traslucida ultra fresca è stata sviluppata per evitare di macchiare i vestiti.

Fake It Natural Look Self tan Milk di MADARA
Un autoabbronzante per il corpo che colora la pelle in modo progressivo: è adatto per carnagioni da chiare a medie. Si adatta al colorito della pelle.

96A Crème Hydratante Effet Bonne Mine Sun'Kiss di MARIA GALLAND

Crema 2 in 1 che combina un intenso effetto idratante con una naturale azione autoabbronzante progressiva senza lasciare tracce. Ideale per la pelle che tende a disidratarsi.

Self-Tanning Drops di DR SEBAGH

Un siero abbronzante creato dal Dr Jean-Louis Sebagh, medico cosmetico di fama mondiale, che dona gradualmente alla pelle una luminosità solare grazie alle virtù del Diidrossiacetone (DHA), mentre una forma frazionata di Melanina HEV scherma la pelle contro la luce HEV, principale responsabile dell’invecchiamento prematuro della pelle. 

Foto

Gli autoabbronzanti effetto rapido

Di rapido hanno il fatto che vedi il colore dorato già dopo 2 ore, e non più dopo 4 ore come gli autoabbronzanti di una volta. Rispetto a questi ultimi hanno texture fluide che si spalmano facilmente: il segreto nella finta abbronzatura perfetta è tutto nella rapidità di applicazione. Più si è rapide nel massaggiare (poco) la pelle, più si ottiene un colorito omogeneo.

Hydra Mousse Idratante e autoabbronzante corpo di TAN LUXE

Una coccola nutriente per la pelle che, allo stesso tempo, le conferisce una luminosa abbronzatura dal look naturale e su misura per la pelle. È formulata con vitamine, ingredienti emollienti e olio di semi di lampone, per un profumo delicato e fresco sulla pelle.

In vendita su qvc.it

Sel-Tanning Water di ISLE OF PARADISE

Acqua abbronzante trasparente che non lascia segni, la cui formulazione combina diversi complessi – uno diverso per ciascun colore – a principi attivi organici e a ingredienti naturali per una pelle idratata e abbronzata in 4-6 ore.
Disponibile in 3 nuance: Light, Medium e Dark.

In esclusiva su Douglas.it

Autoabbronzante idratante sublimatore di NUXE

Una nuova formula che contiene capsule Nuxelle®, un’esclusiva ideata e ottimizzata dalla Ricerca NUXE: si tratta di due zuccheri che permettono in sole due ore di ottenere un’abbronzatura naturale e uniforme con un sublime aspetto satinato.


Logical Tan di SKIN UP - PHIL PHARMA

È un dispositivo che nebulizza l'autoabbronzante su viso e corpo, donando così un colorito uniforme come quello ottenuto dai macchinari spray delle cabine estetiche. La confezione contiene il device più 2 fluidi autoabbronzanti nebulizzabili PHILPHARMa, in 2 tonalità: light e dark. Prodoto 100& made in Italy, in collaborazione con l'Università di Ferrara.

Mousse autoabbronzante idratante corpo di DIEGO DALLA PALMA

Questa mousse dona un colorito istantaneo con un risultato naturale permettendo di modulare il grado di abbronzatura che si desidera.

Foto

Come si usa l'autoabbronzante

Si applica su pelle asciutta, meglio dopo aver usato un bagnoschiuma non oleoso. Per quanto riguarda il viso, lo si prepara all'autoabbronzante con la tradizionale detersione del mattino o della sera. Lo scrub? Noi consigliamo di effettuarlo il giorno prima, per evitare ogni eventuale irritazione.

I segreti di una corretta applicazione
L'autoabbronzante non deve "accompagnarsi" a nessun altro prodotto, almeno al momento dell'applicazione. In pratica, il self-tan è la prima crema che la pelle deve ricevere: solo così si permette ai principi attivi autoabbronzanti di aderire perfettamente allo strato corneo senza creare segni o striature.

I movimenti di applicazione devono essere veloci, senza cioè sostare troppo su una zona del corpo o effettuare grandi massaggi. E se temi di aver esagerato nei punti più ruvidi, come gomito, ginocchia, tallone o sopracciglia, tampona subito con un batuffolo di cotone imbevuto di tonico alcolico. Eviterai accumuli antiestetici di colorante!

Riproduzione riservata