le formule che vengono dal mare

LE FORMULE CHE VENGONO DAL MARE

Non tutti possono fare come Salma Hayek che si è appena fatta costruire una spa con percorso talassoterapico nella sua villa di Hollywood. L’attrice sa bene che contro la cellulite non c’è niente di meglio che sfruttare l’azione drenante e sciogligrasso di acqua marina, alghe e sale.

Puoi provare anche tu, con una versione semplificata: versa nella vasca un chilo di sale marino integrale e un etto di alga bruna in polvere (la trovi in erboristeria). Rimani in immersione per un quarto d’ora. La temperatura dell’acqua ideale è tra i 27 e i 30 gradi, così ti tonifichi. Subito dopo, applica una crema a base di alghe, come il fucus, per prolungare i benefici del bagno.

Colpisce l’85 per cento delle donne ed è il tormentone di tutte: ragazzine e over “anta”, sportive e pigrone, snelle e curvy

In vista della prova costume, ti proponiamo le strategie vincenti e mirate per mettere ko la pelle a buccia d’arancia e mostrare un corpo da urlo.

Sfoglia la gallery e scoprile tutte!

● Il momento migliore per applicare la crema anticellulite? Secondo la cronobiologia, la disciplin

● Il momento migliore per applicare la crema anticellulite? Secondo la cronobiologia, la disciplina che studia i ritmi del nostro organismo, è intorno alle 10 di mattina. A quest’ora il microcircolo è più attivo e i principi snellenti agiscono meglio. Se invece devi prenotare una seduta di fanghi o di linfodrenaggio, fissala alle 16. Quando cioè i gonfiori cominciano a manifestarsi, così il trattamento sarà più efficace.

● Prima di acquistare un prodotto anticellulite, controlla la lista degli ingredienti e scegline uno che contenga olio essenziale di limone. Queste sostanze, com’è stato dimostrato in uno studio recente, trasportano i principi attivi in profondità e velocemente.

● Secondo una ricerca della Cleveland Clinic, negli Usa, le persone con una corretta postura sono percepite come sexy, più magre e con meno cellulite. Ed è stato dimostrato che le donne che accentuano o al contrario appiattiscono le curve della colonna vertebrale spesso hanno le culotte de cheval. Quindi, raddrizza spalle e schiena e la buccia d’arancia non sarà più il tuo tormentone.

Il massaggio orientale

Per la medicina cinese, la cellulite è un ristagno di energia. E per sbloccarlo, ci vuole un massaggio vigoroso, come il Tui Na. «Durante una seduta vengono utilizzati oltre quaranta tipi di manovre diverse, tra digitopressioni e trazioni sulla colonna vertebrale» spiega Elisa Rossi, medico esperto in tuina. «Alcuni movimenti sono velocissimi e prevedono sfregamenti superficiali: in un minuto si arriva anche a trecento».

A casa, fai così: con il pugno chiuso esegui dieci rotazioni sui cuscinetti, metti la crema e ripeti.

La gym specifica

Sei sei stanca della solita ginnastica, prova queste due nuove attività che danno lo sprint al metabolismo. La prima è il superjump: si fa su un tappeto elastico sul quale si salta a tempo di musica. Una lezione dura 30-40 minuti ed è intervallata da esercizi di potenziamento muscolare (squat, affondi o addominali).

A casa, invece, prova il rolling. Ti serve un cilindro in pvc (tipo quelli da Pilates), sieditici sopra e... inizia a rotolare. Grazie a questo attrezzo, Ashley Borden rimodella il corpo di molte celeb americane, tra cui Reese Whiterspoon e Christina Aguilera. Il suo effetto, spiega la fitness consultant, è simile a quello di un massaggio mio-fasciale: ridona elasticità ed elimina le tossine. Trovi alcuni esercizi sul sito ashleyborden.com

Combatti la cellulite mentre dormi

È una mossa astuta per due motivi: l’organismo durante il riposo accumula più facilmente i grassi e la pelle assorbe meglio i principi attivi.

«Le ultime novità cosmetiche contengono sostanze a rilascio prolungato che favoriscono l’eliminazione delle cellule adipose» spiega la dottoressa Ancona. L’ingrediente di punta? La caffeina, ma a concentrazioni elevate: se è presente in una percentuale superiore al 5 per cento, brucia i depositi di grasso e ne evita l’accumulo dopo i pasti.

Le calze anticuscinetti

Sei pigra e l’idea di stendere la crema non ti esalta? Infilati le nuove parigine che sono realizzate in un tessuto speciale imbevuto di microcapsule di caffeina e altri attivi snellenti.

Alcuni modelli poi, sono di una fibra particolare a compressione graduata che, a contatto con la pelle, sprigiona raggi infrarossi capaci di stimolare la circolazione, esercitare un mini massaggio e fare “dimagrire” le cellule di grasso (solidea.com; myshapes.it).

I fiori di Bach a effetto detox

I fiori di Bach non aiutano solo a equilibrare gli stati d’animo, ma possono servire anche per contrastare inestetismi come la cellulite. I rimedi consigliati sono Willow e Chicory per sbloccare il ritagno dei liquidi e Crab Apple per eliminare le tossine.

Puoi aggiungere due gocce di ciascun fiore nella crema snellente, oppure in una bottiglia d’acqua da bere nel corso della giornata.

I trucchi anticellulite delle celeb

Victoria Beckham per combattere la cellulite si affida al sistema Hypoxi, un macchinario composto da una capsula depressurizzata, all’interno della quale si fa la cyclette. Di solito si fa un ciclo di 12 sedute di 30 minuti a giorni alterni (hypoxi.com).

Il caffè è invece l’arma segreta di Halle Berry e Elle Macpherson. La prima utilizza i fondi mescolati a olio di oliva e fa un impacco di mezz’ora. L’ex modella, invece, mescola una tazza di fondi, sei cucchiai di olio di cocco, tre di sale e usa l’impasto come scrub. Da provare.

Difficile invece ispirarsi a Jennifer Lopez che combatte la cellulite con un crema a base di polvere di diamanti di cui marca e prezzo sono top secret.

I tacchi giusti per la circolazione

Forse non lo sai ma le ballerine possono metterti a rischio cellulite. Secondo un recente studio dell’Associazione dei Podologi americani, chi porta spssso questo tipo di calzature ha una possibilità maggiore di sviluppare la buccia d’arancia su polpacci e glutei. Il consiglio? Scegliere un tacco tra i 4 e i 6 centimetri per favorire il ritorno venoso e limitare così la ritenzione idrica.

Azione caldo/freddo contro i cuscinetti

Una circolazione pigra può causare cellulite e tessuti poco tonici. Per risvegliarla, fai fare ginnastica ai tuoi vasi. Per esempio con i cosmetici effetto caldo/freddo, a base di sostanze come estratto di peperoncino e mentolo.

E una volta alla settimana applica le bende termoattive (le trovi in profumeria) che sviluppano calore e lasciale in posa venti minuti. Poi rimuovile e sciacquati sotto la doccia alternando getti tiepidi e freddi per almeno cinque minuti.

I sieri urto

C’è poco da fare: in alcune zone come l’interno delle ginocchia, le braccia e le caviglie la cellulite è più ostinata. Tu, però, non arrenderti: applica un siero super concentrato, a base di principi attivi vegetali, per esempio il gambo d’ananas e il melograno, capaci di migliorare anche la buccia d’arancia più ribelle.

E se lo conservi in frigorifero, ne aumenti l’efficacia: con il freddo i vasi si stringono e il siero viene “risucchiato” dalla pelle molto facilmente.

Le tisane detox

Per liberarti dei liquidi in eccesso, preparati un infuso a base di tè di Giava. Ti servono due cucchiai di foglie per 1/2 litro di acqua. Bevine 3 tazze al giorno.

«In alternativa, puoi usare la betulla, ricordandoti di aggiungere anche la punta di un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Così i principi attivi si diluiranno meglio nell’acqua e la tisana sarà più efficace» spiega Antonello Sannia, fitoterapeuta. Puoi associare a queste piante anche vite rossa o rusco, che rinforzano i capillari migliorando la circolazione.

Gli alimenti che sgonfiano

Alcuni alimenti sono particolarmente utili per combattere la cellulite. «La mela rossa, soprattutto se mangiata con la buccia, è ricca di piruvato, una sostanza che riduce l’assorbimento dei grassi» spiega la nutrizionista Federica Costantino. Altri frutti da inserire nella dieta sono fragole, pompelmo rosa e ananas: ti aiutano a sgonfiarti perché favoriscono la diuresi.

Tra gli ortaggi, finocchi, zucchine e cetrioli hanno un effetto anti-ritenzione idrica per il loro contenuto di potassio, mentre i broccoli, grazie alla presenza di acido alfa lipoico, contribuiscono a mantenere la pelle elastica. Due volte alla settimana mangia il salmone: è ricco di acidi grassi omega 3 che disinfiammano i tessuti.

Riproduzione riservata
dmbeauty

1508 posts 337k followers

Make up your life

Beauty cards