Antirughe: le creme più efficaci

  • 1 8
    Credits: Shutterstock

    Nella gallery le novità skincare per mantenere la pelle giovane.

  • 2 8

    Capture Youth, crema anti età di DIOR
    Facendo leva sulla capacità antiossidante della pelle (ultima ricerca della Scienza Dior in collaborazione con l'Università Pierre e Marie Curie), ne preserva la giovinezza per evitare in anticipo la formazione di rughe.

  • 3 8
    Credits: DIOR

    Capture Youth Serum, 5 sieri specifici e mirati per ogni esigenza della pelle di DIOR
    Sono tutti anti età ma la peculiarità è che ognuno contiene ingredienti specifici per il tipo di pelle. C'è il siero illuminante, rimpolpante, opacizzante, con effetto filler e, infine, anti-rossore. Si mescolano alla crema Capture Youth di Dior per una curo urto di minimo 30 giorni oppure si usano prima.

  • 4 8
    Credits: Lancôme

    Rénergie Multi-Lift Ultra, fluido anti età ad ampio spettro di Lancôme

    Combatte non solo le rughe e la perdita di compattezza ma anche la comparsa delle macchie pigmentarie e i problemi di luminosità.


  • 5 8
    Credits: Estée Lauder

    Advanced Night Repair Intensive Recovery Ampoules di Estée Lauder. Capsule micro-dosate che aiutano la pelle in tutte le fasi di irritazione, causa principale della comparsa dei segni precoci di invecchiamento.

  • 6 8
    Credits: Shiseido

    Bio-Performance Lift Dynamic, crema anti age di Shiseido. Ristruttura la pelle dagli strati più profondi, migliorando la densità e cutanea.

  • 7 8
    Credits: Lierac

    Lift Integral, crema anti age di Lierac

    Ridistende le zone rilassate e riempie le zone svuotate

  • 8 8
    Credits: Eisenberg

    Sérum Hydratant Lissant, siero-crema di Eisenberg, esclusiva Sephora

    Ha un’azione levigante e anti-età visibile immediatamente. Contiene dei super-attivi idratanti, un Super-Peptide anti-rughe e Vitamine A, E ed F che rinforzano le difese della pelle e garantiscono un’intensa azione anti-radicalica. 

/5

Novità dal fronte cosmetico per combattere i segni del tempo in tutte le sue manifestazioni. La battaglia anti aging va avanti, ed è sempre più globale

Le ultime a essere "individuate" sono le cosiddette "rughe da smartphone": secondo i dermatologi le donne (ma il discorso vale anche per gli uomini) che passano molto tempo con il telefonino in mano esacerbano continuamente la mimica facciale in espressioni innaturali. A lungo andare, questi movimenti ripetuti segneranno il viso, precisamente su: fronte tra le sopracciglia, ai lati del naso, intorno agli occhi e sul collo.
La soluzione più conveniente? Scegliere un antietà globale, in grado di intervenire a 360° su tutte le problematiche, grazie a un’elevata concentrazione di principi attivi, che agiscono su più fronti. L'obiettivo è stimolare il rinnovamento cellulare, mantenere elastiche le fibre che danno sostegno alla pelle, uniformare il colorito. La battaglia anti-età non si svolge "solo" contro le rughe. 

Dopo i 40 anni non c’è DNA o vita sana che tengano: i primi segni di invecchiamento fanno la loro inevitabile comparsa. Le linee di espressione si fanno più marcate e i contorni del viso perdono gradualmente la loro compattezza. Se poi si aggiungono grana irregolare, incarnato spento, macchie e perdita di tono, il quadro riflesso allo specchio non è dei più incoraggianti. 
Fortunatamente l'industria cosmetica è sempre alla ricerca di creme antirughe efficaci, grazie nuove molecole che agiscano sul tempo prima che questo ci faccia apparire invecchiate di colpo. 

Come si sceglie l'antiage

È provato: se ti piace un cosmetico tendi ad usarlo con costanza. Per prima cosa, quindi, la consistenza deve essere quella adatta alla tua pelle. Né troppo grassa e nemmeno troppo asciutta. Ma ogni pelle ha il suo giusto grado di texture.

Provalo sulla parte interna del polso: qui lo spessore della pelle è simile a quello del viso. La texture è giusta se si assorbirà in un minuto, senza lasciare traccia.

Non solo anti rughe

Un antiaging dev’essere soprattutto un buon idratante, perché uno dei fattori di invecchiamento della pelle è proprio la perdita d’acqua. Ci sono trattamenti specifici da usare già a partire dai 30 anni, che vantano una spiccata azione idratante: contengono acido ialuronico e altre sostanze di origine naturale, capaci di mantenere il giusto livello di acqua nei vari strati della pelle così che conservi l’elasticità e la compattezza che le servono per adattarsi ai movimenti della mimica facciale senza segnarsi. 

Fondamentale l’azione protettiva dai radicali liberi assicurata da sostanze antiossidanti come le vitamine A, C ed E.

Come si applica la crema viso

Stendi la crema antirughe sulla fronte, gli zigomi e vicino alle labbra in piccole dosi per ogni zona: così riuscirai a distribuirla uniformemente su viso e collo con maggiore facilità. Stai attenta a non esagerare con le quantità perché la pelle alla lunga diventa impermeabile alle emulsioni.

Con la punta delle dita, massaggia la crema sempre verso l'esterno, senza tralasciare il collo: è la zona che subito rivela l'età e per questo è molto importante nutrirlo costantemente.

Fai penetrare bene il prodotto con lievi movimenti circolari sulla fronte, sugli zigomi e anche sotto il mento.


Antirughe: quando iniziare

È uno dei casi in cui l'età non conta, ma prima si comincia meglio è, perché si preserva il famoso "capitale giovinezza". Secondo i dermatologi, non è semplice stabilire quando passare dai semplici idratanti alle creme antirughe. Bisogna tenere conto infatti che l’età cutanea non sempre coincide con quella anagrafìca: ci sono pelli che, per dotazione genetica ma anche per cattive abitudini come il fumo e l’esposizione non protetta al sole, invecchiano prima di altre. In ogni caso, poiché anche per la cura della pelle vale il discorso della prevenzione, attorno ai 35 anni si può cominciare a investire in un antietà come assicurazione di giovinezza per il futuro. È utile quindi ricorrere a un antiage specifico per contrastare i primi segni del tempo su una pelle ancora giovane.

Se dopo il sole le rughette aumentano

Assicura all’epidermide la massima idratazione. L’acqua nei tessuti aumenta lo spessore del derma di superficie e rende la pelle più densa e compatta, quindi meno soggetta agli avvallamenti. Ma per attenuare le rughe occorre anche fornire al viso le sostanze che integrano o favoriscono la produzione degli elementi diminuiti durante le esposizioni o distrutti dai raggi UV. Non dimenticare, allora, di applicare una crema antirughe, non solo la mattina e la sera come fai di solito, ma ogni 5-6 ore (sul viso pulito, ovviamente) per un efficace surplus di nutrimento.

Da sapere

Una pelle curata e protetta, cioè idratata con regolarità giorno e notte, già in giovane età mostrerà i segni del tempo molto più tardi rispetto a una pelle che invece non riceve mai trattamenti mirati.

Riproduzione riservata
Stampa
Scelti per te