cover

I trucchi per cancellare i brufoli

Se alla prova specchio c’è un puntolino che stona, scatta l’allarme. Per le teenager, che non vogliono più uscire di casa. E per le mamme, che non sanno come aiutarle. Niente paura. Qui trovate le istruzioni per far tornare il sorriso a entrambe

La prima mossa: la crema colorata

«Dopo avere lavato il viso e avere applicato un prodotto anti-impurità, si stende una crema colorata o una BB cream, partendo dal centro e “tirandola” bene verso i lati» spiega il truccatore Max the Joker. «È l’ideale perché uniforma la carnagione senza dare l’effetto “mascherone”».

La seconda mossa: il correttore in crema verde

«Sull’imperfezione da coprire si mette un correttore in crema verde, tonalità complementare al rosso (che caratterizza la zona infiammata) e lo mimetizza molto bene. È sempre meglio applicare il fluido colorato dopo la BB cream, così ne serve meno e l’effetto è più naturale» consiglia il truccatore.

La terza mossa: il make up

«Alla fine si fissa il make up con qualche tocco di cipria opacizzante sulla zona a T del viso, quella dove la pelle è più lucida, e se ne applica un po’ di più solo sul brufolo. In alternativa, si può usare una polvere minerale trasparente purché mat: è naturale e non ostruisce i pori» conclude Max the Joker.

Allarme brufolo

Basta un minuscolo brufolo e si scatena la tragedia in famiglia: per le teenager che precipitano nella disperazione. Per le mamme, che non riescono a tranquillizzarle e soprattutto non possono risolvere il problema all’istante. Laura, la “modella” che vedete in queste pagine, ha una pelle bellissima ma anche a lei, qualche volta, spunta un brufolo soprattutto sul mento. «Per farlo andare via uso i cerottini anti-impurità. Li applico la sera e la mattina dopo si sono già asciugati». La nostra Laura ha un altro accorgimento infallibile da suggerire: siccome stress e ansia possono alterare l’equilibrio degli ormoni e favorire la comparsa di qualche brufolo, lei gioca d’anticipo. «La sera prima di un’interrogazione importante, per esempio, faccio una pulizia più accurata della pelle, con un bagno di vapore per aprire i pori. Poi passo un po’ di acqua di rose per tonificare». Ma non tutte le sue coetanee se la cavano così facilmente. Per questo ci siamo messi nei panni di madri e figlie e abbiamo rivolto alcune domande a Roberto Castelpietra, medico specialista in dermatologia: saprete come per superare con successo il prossimo “allarme brufolo”.

La pulizia del viso

Se la pelle è grassa, con qualche imperfezione, come conviene pulirla?

«Il viso va lavato due volte al giorno con un detergente delicato o del sapone di Marsiglia da massaggiare dall’attaccatura dei capelli fino a sotto la mandibola. Per questa operazione è meglio utilizzare la punta delle dita e non spugnette o salviette che possono scatenare un’irritazione. Infine, si sciacqua accuratamente con acqua tiepida».

Nella foto: Lysalpha Eau Micellaire Purifiante di Svr (16 euro) è il prodotto giusto per struccare le pelli miste e grasse

La crema idratante

Esistono creme che riescono a fare andare via i brufoli?

«L’acne vera e propria va curata dal dermatologo. Se invece si tratta solo di una pelle impura con qualche brufolo occasionale, le creme possono ridurre l’infiammazione ed evitare che peggiori. Dopo la pulizia, va usato un fluido purificante a base di sostanze che regolano la produzione di sebo, come lo zinco, e di esfolianti, per esempio il gluconolattone. Utile anche il benzoilperossido, che disinfetta. Dopo aver lavato il viso, conviene sempre aspettare 10-15 minuti prima di applicare la crema, perché la pelle appena detersa è più sensibile».

Nella foto: Hydra T Crema Idratante Normalizzante di Clinians (9,79 euro) contiene zinco che ha un’azione anti-lucido e seboregolatrice.

Il prodotto dall'azione disseccante

È vero che se si mette il dentifricio sui brufoli si seccano prima?

«Il dentifricio così come il limone possono avere una leggera azione disseccante, ma per evitare di fare pasticci è meglio usare prodotti specifici da tamponare direttamente sul brufolo. Sono a base di sostanze che accelerano l’esfoliazione, come l’acido salicilico. Basta applicarle due volte al giorno: se si esagera i foruncoli possono irritarsi ancora di più».
Nella foto: Gel Detergente Purificante di Nivea (6,50 euro) va bene per lavare il viso e pulire in profondità i pori.

Il make up

Con la pelle impura niente trucco?

«Assolutamente no. Ora ci sono prodotti di make up che contengono sostanze curativee che permettono di mascherare le imperfezioni. Il trucco ha un altro vantaggio:
evita che ci si tocchi troppo il viso, un vizio che hanno le ragazzine e che rischia di infiammare la pelle. Una raccomandazione: una volta la settimana, per evitare il rischio che si formino infezioni, ricordate di pulire bene i pennelli».

Nella foto: Pure-Fect Skin di Biotherm (27 euro) è un gel che idrata e previene le imperfezioni.

Il tonico con sostanze vegetali astringenti

Che cosa si deve fare per risolvere il problema della pelle lucida?

«Spesso le ragazze che hanno la pelle grassa tentano istintivamente di contrastarla con lavaggi frequenti, utilizzando prodotti aggressivi. Ma la mossa è controproducente: la cute reagisce diventando ancora più oleosa. Per una pulizia corretta si deve usare un prodotto delicato da risciacquare e poi picchiettare la pelle con un tonico a base di sostanze vegetali astringenti, come l’hamamelis. Se il problema è molto accentuato, consiglio di stendere una crema seboassorbente, con biossido di titanio, che assicura a lungo un effetto opacizzante».
Nella foto: Debby Concealer Solution (5,50 euro) è un correttore in stick che serve per nascondere i brufoli.

Quando la pelle si infiamma

Schiacciare i brufoli: sì o no?
«È una pessima abitudine soprattutto se il brufolo è rosso. Quando si strizza, si può rompere il canale follicolare, quello che sbocca nel poro e che è ostruito dal sebo. Risultato: l’infiammazione si estende e il brufolo peggiora. Non solo, sulla zona è facile che resti una cicatrice».

Il casco fa venire i foruncoli?
«Caschi e cappelli usati occasionalmente non fanno venire i brufoli ma se si indossano a lungo certo non danno una mano: sia perché con lo sfregamento la pelle si infiamma sia perché il sudore favorisce l’ostruzione dei pori. Anche tenere la frangia lunga sulla fronte può peggiorare la situazione, soprattutto se i capelli sono grassi».

Nella foto: Effaclar Duo di La Roche Posay (12,90 euro) libera i pori ostruiti dal sebo.

I prodotti in gel oil free

Con la pelle secca possono venire i brufoli?

«Sì, perché la causa è soprattutto ormonale. Mai evitare la crema idratante, pensando che l’acne peggiori. Al contrario una pelle disidratata è molto irritabile e le eruzioni cutanee appariranno più rosse. Basta scegliere prodotti oil free, meglio se in gel».

Nella foto: BB Cream Per Pelli Miste o Grasse di Garnier (8,99 euro) idrata, colora e cancella il lucido dalla zona T.

Riproduzione riservata
dmbeauty

1508 posts 337k followers

Make up your life

Beauty cards