Credits: Shutterstock

Ci vorrebbe un massaggio! Ecco le manovre facili da provare a casa, per ricaricarsi e coccolarsi

Seguici

Di cosa avresti bisogno in questo momento: di una coccola, una ricarica o una terapia? Gli esperti ti illustrano le pressioni e le manipolazioni che fanno al caso tuo. E ti spiegano qual è la manovra facile-facile che puoi ripetere da sola a casa, con delicatezza e le giuste accortezze

Quasi quasi ci vorrebbe un massaggio. Per rilassarsi, per sgonfiarsi, per combattere l'ansia o la cellulite, per dormire meglio. Per volersi bene. 

Quante volte l'hai pensato nel corso di queste settimane? E se queste motivazioni non sono sufficienti, aggiungi che uno studio della McMaster University, in Canada, ha dimostrato che affidarsi alle mani di un esperto massaggiatore mette in moto dei meccanismi che rendono le cellule del nostro organismo più vitali e più giovani. 

In attesa di tornare a farti coccolare in un centro specializzato, ti illustriamo i sei massaggi più diffusi nelle spa: da ognuno abbiamo rubato una manovra che puoi ripetere a casa, senza bisogno di aiuto. Perché in questo periodo, più che mai, abbiamo bisogno di tempo da dedicare a noi stesse, connetterci in modo più profondo con il nostro corpo e prenderci cura di noi, dentro e fuori.

Il massaggio shiatsu

Che cos’è  Sfrutta la pressione delle dita, dei palmi delle mani e degli avambracci in alcuni punti del corpo, collegati ai vari organi. Lo schiacciamento serve a eliminare eventuali blocchi dell’energia vitale che, secondo la medicina tradizionale cinese, scorre in canali chiamati meridiani.

Perché fa bene  Lo shiatsu regala una sensazione di benessere generale. «Migliora la digestione, l’eliminazione delle tossine, scioglie le tensioni muscolari» spiega Nadia Raneri, massoterapista. Inoltre, secondo questa disciplina, a ogni organo corrispondono delle emozioni. Se sei stressata, giù di morale o in ansia, lo shiatsu ti può aiutare.

Fai da te  Premi per un minuto circa il punto che si trova alla base dell’unghia dell’indice, non al centro ma un po’ spostato verso il pollice esercitando una forza via via più intensa. Questa semplicissima pressione serve ad alleviare la stanchezza di fine giornata.

Il massaggio linfodrenante

Che cos’è  È un massaggio drenante che agisce sul flusso linfatico. «Si pratica senza olio, con movimenti leggeri come scivolamenti e manovre di pompaggio, nelle aree del corpo dove si accumulano liquidi in eccesso, cioè gambe, addome, braccia, viso» spiega Nadia Raneri.

Perché fa bene  Dopo una seduta di linfodrenaggio ti senti subito più leggera, e non è un caso se nelle ore successive al massaggio avrai bisogno di fare pipì qualche volta in più. È ideale per assottigliare le caviglie, per sgonfiare la pancia, ridurre la cellulite.

Fai da te Se al mattino ti svegli con le borse sotto gli occhi, prova questo mini massaggio. Parti dalla radice del naso e, compiendo con il polpastrello dell’indice dei movimenti rotatori leggeri, percorri il contorno inferiore degli occhi, lungo l’osso, fino all’orecchio.

Massaggio californiano

Che cos’è  Avvolgente, dolce e super rilassante, il massaggio californiano è il trattamento cocoon per eccellenza, nato in un’isola dell’Oceano Pacifico come cura anti-stress. «Le mani del terapeuta, cosparse di olio caldo e profumato, percorrono il corpo dalla punta dei piedi alla testa con movimenti lenti e fluidi, che ricordano le onde del mare» spiega Annamaria Previati, esperta di terapie naturali.

Perché fa bene  «Attraverso sfioramenti e frizioni scivolate, il massaggiatore aiuta a spostare l’attenzione dalla mente al corpo. E i pensieri negativi si allontanano». Allo stesso tempo, si sciolgono le contratture muscolari e la pelle diventa più tonica perché migliora la circolazione.

Fai da te  Sfrega tra i palmi dell’olio naturale, meglio se tiepido, e massaggia l’addome in senso antiorario, da distesa, con movimenti a onda. Le mani possono muoversi consecutivamente oppure essere sovrapposte. È un movimento confortante che distende gli organi interni. Usalo quando hai dolori di stomaco, intestinali o legati al ciclo. E quando senti che l’ansia ti prende alla zona addominale.

Massaggio Ammà

Che cos’è  Viene dal Giappone (an-ma significa premere e strofinare) ed è conosciuto come il massaggio da ufficio. Si riceve da seduti e vestiti. «Coinvolge i punti in cui si accumula maggiormente la tensione: collo, spalle, braccia, schiena che vengono sciolti con piacevoli pressioni, allungamenti e dondolamenti» spiega l’esperta di terapie naturali Annamaria Previati.

Perché fa bene  In breve tempo, 20 minuti circa, si sbloccano le contratture muscolari che causano stanchezza, mal di testa, difficoltà di concentrazione. E puoi ricominciare a lavorare carica di energia.

Fai da te  Appoggia il palmo di una mano alla base del collo, avvolgendolo. Stringi e mantieni la pressione per qualche secondo, poi sali un po’ più su e ripeti, fino ad arrivare all’attaccatura dei capelli. È una manovra che allevia le tensioni muscolari tipiche di chi sta per ore al computer.

Massaggio connetivale

Che cos’è  È un massaggio molto profondo, a secco, che coinvolge il tessuto connettivo, l’impalcatura fibrosa che avvolge i muscoli e gli organi. Le manovre sono intense e consistono in rotolamenti della cute, prese e sollevamenti.

Perché fa bene  Scioglie le tensioni muscolari e le articolazioni e infatti viene molto utilizzato dagli sportivi, ma non solo. «Si rivela utile anche contro la cellulite perché le manipolazioni scollano i tessuti e la pelle diventa più tesa ed elastica» spiega la massoterapista.

Fai da te  Hai un conto aperto con l’odiosa culotte de cheval? Per ridurla prendi “a pinza” con entrambe le mani una plica di pelle della parte esterna della coscia. Trattienila e cerca di spostala in orizzontale, come se volessi farla rotolare dietro la gamba. Ripeti più volte.

Massaggio bioenergetico

Che cos’è  Il concetto su cui si basa è che i nostri malesseri sono causati da una carenza o da un blocco di energia in alcuni punti. L’operatore li individua con il tocco della mano, poi inizia a massaggiarli con pressioni e movimenti dolci come oscillazioni e rotazioni. «Allo stesso tempo, chi riceve il massaggio deve cercare di respirare profondamente» dice Previati. Così l’organismo si carica di energia positiva ed elimina quella negativa.

Perché fa bene  Riequilibra il corpo e la mente, considerati un tutt’uno. Aiuta a superare le emozioni negative e gli effetti che hanno sul fisico, per esempio contratture, insonnia, dolori addominali. Inoltra migliora la circolazione e regolarizza la temperatura del corpo.

Fai da te  Hai spesso i piedi freddi? Siediti comoda e appoggia un piede sul ginocchio dell’altra gamba. Versa una goccia di olio essenziale al limone sul palmo della mano e massaggia tutta la pianta, sfiorando la zona dall’attaccatura delle dita fino al tallone. Calcola due minuti e passa all’altro piede.

Riproduzione riservata