In estate massima idratazione con l’olio

Gli scaffali delle profumerie sono stracolmi di formule rassodanti, idratanti, energizzanti e tonificanti.

Come fare quindi a scegliere? Semplice, optare per la versione 'estiva' ricca di pagliuzze dorate che ci catapulta in men che non si dica su una spiaggia caraibica: non solo la pelle di viso, collo, decolleté, gambe e braccia appare più raggiante e iridescente, ma anche il profumo di queste ultime versioni ricorda il miraggio di incontaminate spiagge bianche, palme incantevoli e frutti quali cocco, mango o papaya.

E il tutto senza dimenticare i benefici che una buona dose di olio idratante garantisce al nostro corpo. provato da sole, vento, mare o cloro.

Scegli insieme a noi quello che fa per te. Sfogli la gallery!

Dopo aver provato la scorrevolezza e il benessere di un olio, non riuscirete più a farne a meno: nutrono e idratano la pelle molto più a lungo delle classiche formule emollienti

Gli oli idratano la pelle molto più a lungo delle classiche formule emollienti. La texture dei prodotti oleosi è molto piacevole e il profumo e i benefici sono a lunga durata.

Il menù à la carte degli oli è decisamente vasto. Vi sono in commercio prodotti rassodanti che agiscono su inestetismi quali smagliature e cellulite, formule idratanti alle vitamine che nutrono il corpo in profondità, oli dedicati a chi ha la pelle sensibile e, ancora, concentrati dagli aromi energizzanti e tonificanti o addirittura ritrovati che permettono, oltre che di dare energia alla pelle molto secca, anche di “rinfrescare” i capelli e renderli così più vitali, lucenti e sicuramente più morbidi.

“Per avere i migliori benefici”, spiega il dermatologo Riccardo Franzosini, “l’olio va massaggiato sempre partendo dalle estremità: dalle caviglie per risalire poi lungo i polpacci e le cosce, con movimenti circolari, per riattivare la microcircolazione”.

Bisogna stare molto attenti a leggere bene l’etichetta del prodotto che ci siamo apprestando a spalmare e massaggiare sul corpo: “Meno ingredienti ha un olio e meglio è”, conclude il dermatologo, “solitamente, infatti, si tratta di principi attivi più concentrati e di conseguenza molto più potenti ed efficaci”.

Inoltre, dal primario di cosmetologia dell’ospedale San Raffaele di Milano, Santo Raffaele Mercuri, arriva un suggerimento importante: “Gli oli è preferibile utilizzarli sotto la doccia ed emulsionarli con l’acqua. Massaggiandoli sulla pelle umida in primis penetrano molto meglio, in secondo luogo non ungono, e ultimo, ma non certo meno importante, si consuma meno prodotto”. Ma la consistenza finissima non è l’unica cosa da valutare nella decisione dell’acquisto di un olio per il corpo, anche la profumazione delicata o più intensa che regala una sensazione di benessere è decisiva. “Meglio quindi affidarsi anche al proprio olfatto durante l’acquisto”, conclude l’esperto.

Riproduzione riservata