Olio di mandorle dolci: tutte le proprietà e i benefici per la pelle

Credits: Shutterstock

Chi non ha mai avuto la curiosità di provare l'olio di mandorle dolci? E soprattutto perché si chiama "dolce"? Scoprilo, insieme a tutto ciò che fa per la pelle

Gli storici parlano di un uso millenario dell'olio di mandorle nella cosmesi da parte dei popoli antichi. Le sue origini possono essere fatte risalire a 4000 anni fa, quando il mandorlo veniva coltivato in Persia, Assiria e Palestina. E già da allora dalla sua spremitura veniva ricavato un olio speciale per ammorbidire la pelle. Vi è la prova, inoltre, che il mandorlo sia arrivato in Asia orientale e in Cina circa 3000 anni fa, e che i commercianti lo abbiano poi portato in Grecia nel 600 a.C. circa, per poi introdurlo ai Romani. 

Proprietà e benefici per la pelle

Ricco di acidi grassi molto simili a quelli del sebo umano, l'olio di mandorle è un portento per nutrire la pelle. Ciò fa sì che si definisce "olio eudermico" (affine alla pelle), un tipo di olio cioè in grado di nutrire la cute senza appesantirla. Per essere assorbito meglio, è bene sia veicolato dall'acqua. Basta inumidire leggermente la pelle e massaggiare l'olio in piccole quantità. Il suo odore è leggermente nocciolato: se non ti piace, prova a miscerlaro con alcune gocce di olio essenziale di lavanda o qualsiasi altro olio essenziale profumato a tua scelta.

Prevenzione smagliature

Il resto è storia moderna: l'olio di mandorle dolci è un'alleato prezioso per la pelle e, indiscutibilmente, l'ingrediente principe per prevenire le smagliature in gravidanza. Il motivo? È sicuro, ben tollerato, e soprattutto rinforza intensamente le fibre elastiche, responsabili dell'elasticità della pelle. La pelle così si modella al corpo che cambia nei mesi di gestazione, senza subire "allentamenti", prima causa di smagliature. Basta applicarlo sulla pancia appena inumidita a partire dal quarto mesi di gravidanza con movimenti circolari. Possibilmente tutti i giorni.

Ma oltre alle smagliature, c'è di più. Può essere usato puro al 100% come elasticizzante della pelle, quindi anche durante una dieta importante in cui si rischia di "veder cadere" i tessuti di tutto il corpo. Grazie alla sua eudermicità, l'olio di mandorle dolci viene impiegato spesso come ingrediente per formulare la base (oleosa, appunto) di creme per viso e corpo. Ne riconosci la presenza leggendo l'INCI sul retro della confezioni: Prunus Amygdalus Dulcis Oil.

Perfetto per la pelle sensibile

Spesso la pelle sensibile è la manifestazione di un’emotività particolarmente reattiva nei confronti degli stimoli esterni. Gli strati superficiali della pelle sensibile sono più porosi, quindi più facilmente penetrabili: proprio per questo l’olio di mandorle è ideale per il suo trattamento. La mandorla infatti si caratterizza per il suo peculiare "effetto scudo" che protegge la pelle senza soffocare processi metabolici che avvengono al suo interno, cioè la nascita e crescita di nuove cellule epidermiche.

Naturale contro i segni dell'età

Grazie al suo contenuto di vitamina E, l'olio di mandorle svolge una potente azione antiossidante che ripara i danni causati dallo stress ossidativo alle fibre di collagene. È perfetto da applicare puro sulla delicata zona perioculare, lì dove si formano le zampe di gallina. Essendo particolarmente ricco di proteine, può fornire inoltre gli amminoacidi necessari per la formazione di nuovo collagene.
L'applicazione regolare di creme contenenti olio di mandorle previene disidratazione, contrastando le linee sottili e altri segni di invecchiamento.

Efficace come struccante

Una legge della chimica dice che "olio toglie altro olio". Se pensi al sebo e alle tracce di trucco e smog, questa legge trova un'applicazione particolarmente evidente se si usa l'olio di mandorle come struccante.
Procedi così: massaggia poche gocce di olio su viso asciutto, comprese le palpebre. Attendi qualche secondo, poi inumidisci un pannetto in microfibra con dell'acqua tiepida e asporta il trucco. La pelle sarà pulita e purificata alla perfezione. Termina poi con una passata di tonico.

Delicato come scrub

In una ciotola unisci olio di mandorle e zucchero di canna. Applica la miscela sul viso inumidito, massaggiandola con movimenti circolari. Sciacqua con con acqua tiepida e procedi al tuo trattamento abituale per il viso.

Lenitivo su eczema e psoriasi

Chi ne soffra lo sa bene: la pelle prude ed è fastidiosa anche solo per il fatto di esistere. E qualsiasi crema sembra non funzionare sul prurito. Prova ad alleviarlo con l'olio di mandorle: delicato e ipoallergenico, idrata la pelle senza irritarla ulteriormente. Ma ricorda, è solo un coadiuvante di eczema e psoriasi, e non un curativo. Per le cure affidati al dermatolgo.

Curiosità

Ti sei mai chiesta perché si chiama "olio di mandorle dolci"? Per distinguerlo da quello di mandorle amare, il cui impiego è riservato alla farmacologia. Le mandorle amare sono una variante non commestibile delle mandorle, i cui estratti vengono impiegati per formulare alcuni medicinali e profumi.


Riproduzione riservata