Preparati a scoprire la pancia

Preparati a scoprire la pancia

La strategia per snellire il girovita

Secondo un sondaggio Astra Ricerche al 54 per cento delle italiane non piace la propria pancia. Però fanno poco per curarla: solo 4 donne su 10 mettono una crema snellente o rassodante.

Ma questi prodotti sono efficaci? «Certamente aiutano, soprattutto se sono associati a un’alimentazione adeguata» precisa Mariuccia Bucci, dermatologa. «Meglio ancora se si prevede una duplice strategia beauty: applicare un fluido a base di caffeina e alghe brune, che stimolano lo smaltimento dei grassi, e assumere un integratore specifico con acido clorogenico, che innalza la temperatura del corpo facendo bruciare di più». I supplementi vanno presi per due, tre mesi. Poi si sospende e si può ripetere un ciclo.

Il laser dolce che scolpisce gli addominali

Si chiama Smooth Shape ed è una tecnologia che scioglie gli accumuli di grasso localizzati.

«È un trattamento semplice e non invasivo: il medico appoggia sulla zona un apparecchio che utilizza due tipi differenti di laser e, allo stesso tempo, esercita un massaggio sui tessuti» spiega Alfredo Borriello, responsabile dell’Unità operativa di Chirurgia Plastica dell’ospedale Pellegrini a Napoli. «Il grasso viene sciolto dalle onde luminose e ulteriormente disgregato con il massaggio».

Ogni seduta dura dai 20 ai 60 minuti, costa 250 euro, è indolore e ne servono due alla settimana per un mese.

L'allenamento per dimagrire

Se la tua pancetta è dovuta a qualche chilo di troppo, fare addominali non serve. Devi prima perdere un po’ di peso.

«La buona notizia è che il grasso sulla pancia è molto sensibile all’attività fisica di tipo aerobico: passeggiate svelte, bicicletta, vogatore e nordic walking (la camminata veloce che coinvolge anche le braccia grazie all’uso delle racchette) “asciugano” in breve» spiega la personal trainer Chiara Petterlini. «Inizia con un allenamento di almeno 30 o 40 minuti tre volte a settimana, meglio se alternando il tipo di esercizio. Dopo 15 giorni, si può abbinare un lavoro mirato sull’addome».

Gli esercizi per scolpire gli addominali

Sei pronta per una crunch session?

«Se vuoi tonificare gli addominali» dice l’esperta «fai tutti i giorni questa successione di esercizi, dal più semplice al più impegnativo. Inizia con i crunch normali e obliqui: stesa a terra supina con le gambe flesse, le mani dietro la nuca, i gomiti aperti e la testa in linea con la schiena, solleva le spalle in avanti (20 ripetizioni per 3 serie). Fai lo stesso ruotando il busto prima a destra poi a sinistra. Per intensificare il lavoro, solleva tutta la schiena da terra (8, 10 ripetizioni per lato, per 3 serie). Poi, passa ai crunch inversi: sempre supina, braccia distese lungo il corpo, gambe sollevate e piegate ad angolo retto, avvicina le ginocchia al mento (15 ripetizioni per 3 serie). Versione più strong: mani sotto il sedere, gambe sollevate e sempre flesse, distendile in avanti senza appoggiarle a terra, poi portale in alto e piegale (12 ripetizioni per 3 serie)».

Gli abbinamenti di cibi per un vitino da vespa

Le donne che mettono su la pancetta hanno le cellule adipose dell’addome più sensibili all’azione dell’insulina, l’ormone che trasforma gli zuccheri in “ciccia” e che viene prodotto in grandi quantità quando si eccede con i carboidrati: pane, pasta, patate, riso, frutta e dolci.

«Non si tratta di escluderli dalla dieta» chiarisce la nutrizionista Sara Farnetti. «Il segreto per ridurre il grasso sulla pancia è mangiare un solo carboidrato a pasto. Se ne associamo due, il giro vita rimarrà stabile, con tre aumenterà. Per esempio, con un piatto di spaghetti bisogna evitare il pane e abbinare un misto di verdure crude piuttosto che un frutto, specie se zuccherino (banana, fichi, ananas). Anche il vino, la birra e i succhi di frutta (pure quelli senza zuccheri aggiunti) nascondono carboidrati che fanno ingrassare».

Cibi: come associarli in modo efficace

I cibi per sgonfiarti

Al mattino è piatta e alla sera assomiglia a un palloncino: se la tua pancia si gonfia durante il giorno, fai attenzione a cosa mangi.

«Tra i carboidrati preferisci il riso, che è più digeribile. Limita il pane e i prodotti lievitati che favoriscono la fermentazione intestinale» suggerisce la nutrizionista.

«Le verdure fanno bene, ma non bollirle, perché ti gonfiano: meglio tagliarle in piccoli pezzi e cucinarle in tegame, facendole saltare con un po’ di olio caldo. Impara a usare come condimenti le erbe aromatiche, per esempio erba cipollina, prezzemolo, basilico, finocchietto: i loro oli essenziali stimolano la digestione e riducono la fermentazione».

E infine, evita bevande gassate, panna montata, frappè, cappuccino. Contengono aria e finiscono per gonfiare.

La dieta della pancia

I trattamenti per la pancia

Nella foto in senso orario:

Lipofusion Gel Doccia di Rilastil (25 euro) esfolia leggermente e previene la cellulite

Sculpt Up Gel Fondente Effetto Guaina Rimodellante Addome-Glutei di L’Oréal Paris (9,50 euro) aiuta ad appiattire il ventre

Body-Slim Ventre & Taille di Lierac (33 euro) è un concentrato snellente a base di alga bruna

Cell Punti Critici di Clinians (13,49 euro) contiene caffeina e ha un effetto drenante

Reborn Lifting Corpo anti-age di BioNike (65,75 euro) è una crema che combatte il rilassamento cutaneo.

Soin Remodelant Ventre-Taille di Clarins (68,57 euro) è un trattamento specifico per rimodellare la silhouette dai 50 anni

Riproduzione riservata
dmbeauty

2.218 posts 379k followers

Make up your life

Beauty cards