Credits: Shutterstock

Pedicure fai da te: una guida smart per prenderti cura dei tuoi piedi

Seguici

Sei pronta a scoprire tutti i segreti di una perfetta pedicure fai da te? Ti accompagneremo passo passo, è il proprio caso di dirlo, per ottenere piedi perfetti anche a casa.

Prendersi cura del proprio corpo è il primo step per ritrovare un po' di serenità anche nelle giornate che scorrono lente e sembrano infinite. Tra i tanti rimedi di bellezza home la pedicure fai da te è perfetta per coccolarsi partendo dal basso, cioè dai piedi. Per farlo ti basterà seguire pochi e semplici step che abbiamo stilato per te.

Elimina lo smalto vecchio

<p><br data-mce-bogus="1"></p> Credits: Shutterstock


Per prima cosa, è necessario eliminare lo smalto applicato in precedenza con del solvente senza acetone che sarà delicato e non troppo aggressivo. Applicane qualche goccia su un dischetto di cotone o, meglio ancora, su un pad pensato appositamente per manicure e pedicure e procedi alla rimozione. Usa metodo e calma, andando così a togliere ogni singola traccia e specialmente se sei "smalto rosso addicted" insisti e non ti arrendere. 

Il pediluvio

<p><br data-mce-bogus="1"></p>


Prendi il libro che hai sul comodino oppure videochiama le tue amiche, fatti una maschera viso, preparati un the o una bella centrifuga: è arrivato il momento del pediluvio home made.

Una bacinella d'acqua tiepida, ma non troppo calda o potrebbe diventare quasi fastidioso, qualche gocca di olio essenziale a tua scelta e, per ammorbidire ancor di più la pelle, anche dell'olio di mandorle

Goditi questo piccolo momento di pace per 10/15 minuti: riuscirai così ad ammorbidire le zone più ruvide e a rendere le unghie più docili al taglio.

Elimina le zone più dure

<p><br data-mce-bogus="1"></p> Credits: Shutterstock


Con una spatolina, meglio se usa e getta anche se la usi solo tu, o una pietra pomice, elimina le zone ruvide del piede, con movimenti leggeri e mai troppo bruschi. I talloni sono la zona peggiore, ma questo passaggio che probabilmente ti farà anche un po' di solletico, ti permetterà di prevenire la futura formazione di dolorosi calli.

Se hai poca manualità, oggi, puoi anche fare affidamento su dei tool elettrici che con un rullo abrasivo passano sulle zone più dure eliminando così la pelle morta. Fai solo attenzione a non stare per troppo tempo sempre sulla stessa zona. 

Lo scrub

Credits: Shutterstock

Lo scrub è fondamentale non solo per il viso e per il corpo, ma anche per i piedi. Questo step, oltre ad eliminare le cellule morte, riattiverà la microcircolazione dandoti una piacevole sensazione di leggerezza. Puoi fare lo scrub anche in casa con del sale grosso mixato a una crema leggera o del detergente corpo. 

Prenditi cura delle unghie

Credits: Shutterstock

È arrivato ora il momento di prendersi cura delle tue unghie: munisciti di un tronchesino per tagliare le unghie dei piedi e, poi, con una lima di vetro o cartone crea la forma che preferisci.

Fai attenzione a non accorciare troppo le unghie e, soprattutto, non dimenticare gli angoli che potrebbero allungarsi troppo e provocare dolore.

Applica la crema idratante

Credits: Shutterstock

Ultimo step di skincare per i piedi non dimenticare una buona crema idratante. Prendine una noce sul palmo della mano e con movimenti circolari e una leggera pressione passala su dorso e pianta del piede. Non dimenticare le dita passando la crema su ognuna con dei piccoli movimenti rotatori.

Lo smalto

<p><br data-mce-bogus="1"></p> Credits: Shutterstock


Siamo arrivati all'ultimo step della nostra pedicure fai da te e, ovviamente, non può mancare lo smalto. Che sia colorato o trasparente ricorda sempre di applicarlo perché protegge le unghie! L'applicazione dello smalto consiste in tre step: base coat, colore e top coat. Ricorda sempre di utilizzare un divisorio per le dita in modo da evitare che queste si possano sovrapporre.

Ora non ti resta di attendere l'asciugatura completamente, magari aiutandoti con uno spray pensato ad hoc e poi sarai pronta a sfoggiare i tuoi piedi morbidi e curati.

Riproduzione riservata